Graffi del cuore, di Lisa Dansalvarea

Guarda il profilo

Segni indelebili
bruciano
dove stelle cadenti
non si accendono più.

Graffi profondi
di sangue e di cuore
che imporporano
angeli bianchi
senza più ali.

Siamo soli, non senti?

Persi, disillusi,
di fallita passione,
di sogni sbiaditi.

Cammino, tremo,
ti cerco,
i tuoi passi lontani
tornano nella
pioggia dell'anima.

E lì dove il silenzio
non ha più richiamo,
segreti tormenti
infuriano di respiri
ed indomabili fremiti.

 

Commenti

Lorenzo Ghionzoli - Giovedi, 5 Giugno, 2008 alle ore 18:04:14

commento: Molto bella...leggendola vedevo e sentivo ciò che hai scritto...mi hai catturato....brava davvero.