Steve Perro

Colonna portante della pittura di Steve Perro, la luce, intrisa di essenze dorate, avvolge le tele di un conturbante tonalismo di calda parvenza." (Critica di Sabrina Falzone)

Selezionato per la mostra ATMOSFERE CROMATICHE

Obliqua e imprevedibile è la formazione di Steve Perro (Lago di Como, 1972).Gli anni di formazione sono contraddistinti dalla fatica di una passione mai promossa dal milieu familiare e coltivata con la determinazione di chi non sembra poter negare il proprio destino.Se le prime opere - a diffusione assai limitata – si concentrano sul disegno con alcuni temi che ritornano ossessivamente - il corpo, alcune sue parti - con gli anni la pittura sembra più capace di promuovere lo sforzo artistico di Steve. Un pittura, deve essere bene inteso, densa, materica, sofferta che sembra quasi trovare un limite nel bidimensionalismo che trattiene a fatica lo sforzo espressivo. Resta l'ossessione per i temi, per l'oggetto rappresentato. Dal corpo a cavità, a voragini, metafore inquiete degli spazi del sé, del proprio doppio di cui non si conosce il confine e l'ampiezza.

Cliccate sulle immagini per ingrandirle
earth

Earth

hearth

Hearth