Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 



Torna alla pagina con i consigli per scrivere un romanzo

 

 

 

ferdinando barili - Mercoledi, 24 Febbraio, 2010 alle ore 18:04:12

commento: trovo i suggerimenti molto istruttivi forse valeva la pena di suggerire di fare delle scede per ogni personaggio. Ma certamente questo sarà all'interno del libro suggerito dall'autore.  cordiali saluti e ringraziamenti,nando barili.

 

Anna C. - Mercoledi, 24 Febbraio, 2010 alle ore 11:32:41

commento: Interessante, immediato, secondo me efficace per riportare al concreto fare, l'artistico pensare. Grazie

 

Mychela - Domenica, 21 Febbraio, 2010 alle ore 16:40:22

commento: Davvero molto interessante! Io ho iniziato da poco a mettere su due righe anche se questo desiderio di riuscire a scrivere  un libro ce l'ho da un pò di tempo. Ovviamente non credo di riuscire a portarlo a termine conoscendomi, ma per adesso mi diverto a liberare la fantasia.. ciaooo... Grazie per i suggerimenti! ^_^

Mychy..

 

Taty79Ccc - Martedi, 16 Febbraio, 2010 alle ore 03:39:56

commento: Lusingata di poter commentare chi ha raggiunto il desiderio di ogni scrittore : coinvolgere il lettore nel proprio componimento...il suo obbiettivo l'ha raggiunto anche con me,ma sinceramente,non comprerò il suo libro.Complimenti per la chiarezza degli schemi che consiglia,simili o addirittura uguali a tanti altri accorgimenti di altri famosi scrittori;mi chiedo solo se il suo articolo non risulti così coinvolgente rispetto ad altri consigli che troviamo in internet,solo perchè sia particolarmente....lungo...grazie per avermi concesso qualche secondo del suo prezioso tempo semmai leggerà personalmente il mio commento.Buon "tutto" Tatiana,Pv.

 

Vinicio Dolfi - Sabato, 13 Febbraio, 2010 alle ore 19:58:40

commento: Salve, ho letto tutto con interesse. Dopo una vita passata a leggere, mi è venuta voglia di provare a scrivere un romanzo. L' ho fatto unicamente perchè mi è venuta un' idea in testa e ho cominciato a sfornarlo con naturalezza, provando grande soddisfazione a scrivere. Credo di averlo fatto unicamente per soddisfazione personale. Ho usato la tecnica del narratore
onnisciente. Credo di averlo scritto bene, e di aver anche avuto un' idea originale, anche se non ritengo di essere io, perchè troppo interessato, a
giudicarlo. Ma il problema è che è molto lungo, ed io ho pochissimo tempo libero. Esso non è ancora concluso, anche se sto intraprendendo la parte finale. Ci lavoro da due-tre anni. Il mio lavoro mi lascia poco tempo libero,
e negli ultimi tempi ho avuto anche dei problemi personali che mi hanno costretto a lunghe interruzioni. Tali interruzioni mi hanno creato sofferenza.
Adesso sono quasi alla fine, ma ho ancora degli impegni e dei problemi che
mi fanno procedere "a singhozzo". Non vedo l' ora di finirlo, ma d'altra parte devo stare attento perchè non è una cosa facile ed il finale è la cosa più difficile.
Devo scrivere senza sforzarmi, e devo farlo quando mi sento meglio, oltre che,
ovviamente, quando sono libero di farlo. Ho notato che le condizioni di stress
sono nocive per la scrittura. Negli ultimi tempi ho avuto anche degli imprevisti ulteriori che mi hanno rallentato. Adesso vivo quasi con il timore che i miei
problemi mi impediscano di finirlo, anche se prevedo che, al massimo tra un mese e mezzo, dovrei averlo finito. A parte alcuni dettagli, che mi sono venuti spontanei mentre scrivevo, il racconto generale l' ho sempre avuto in testa prima di scriverlo, e l' ho tuttora; il mio problema principale è il tempo e la serenità necessaria per la concentrazione. Non so se il mio manoscritto, una volta finito, possa essere valutato per una possibile pubblicazione. E' un racconto avventuroso di fantascienza, che dovrebbe essere preferibilmente indirizzato ai giovani, ma non credo che ci siano in realtà dei destinatari preferenziali, ammesso che sia pubblicabile. Ma, se lo fosse, a chi mi potrei rivolgere, quando sarà finito? Cordiali saluti.

 

Carmen - Sabato, 13 Febbraio, 2010 alle ore 16:10:35


commento: Ottimi consigli, difficili per me metterli in pratica poiché io sono proprio il tipico uragano che scrive di getto. Ho finito di scrivere il mio romanzo, ora sono in fase di correzioni e vorrei tanto che qualcuno esperto mi aiutasse, io sono una principiante. Appena mi sentirò pronta vorrei iniziare a spedirlo alle case editrici e ricevere i preventivati NO; spero comunque che fra i molti rifiuti ci sia qualcuno che creda in me. Se questo non succederà per me rimarrà sempre un successo, in quelle pagine ci ho messo il mio cuore.
Ciao e buona fortuna a tutti!!!!

 

maria - Giovedi, 11 Febbraio, 2010 alle ore 12:03:00

commento: molto conciso,uno schema molto chiaro da seguire per chi vuole veramente scrivere per qualcun'altro e non solo per se stessi.


mimi - Mercoledi, 10 Febbraio, 2010 alle ore 20:53:02

commento: credo che questo libro (manuale) sia da leggere.......... sarà utilissimo a chi, come me per esempio, ha intenzione di immergersi nella scrittura di un "romanzetto" :)




 

Phil - Martedi, 9 Febbraio, 2010 alle ore 21:09:17

commento: Ciao, mi piace molto leggere e negli ultimi 3 anni ho letto circa 300 libri, variando tra tutti i generi , molti acquistati e molti regalati o prestati e da anni che ho il desiderio di scrivere un romanzo che sia in grado di toccare i sentimenti del lettore , un romanzo che, come tanti che ne ho letti , facciano riflettere il lettore. Molti miei amici non fanno altro che farmi sempre la stessa domanda "ma quando ci fai leggere un tuo libro?"... chissa'... I tuoi consigni sono molto utili , ma non riesco ad avere un input iniziale che dia il via al tutto e soprattutto mi trovo ad avere milioni di idee che si confondono fra loro e ovviamente confondono anche me , creando cosi una confusione che non porta a niente e quando provo ad iniziare dopo un po mi blocco. Spero di riuscire a mettere per iscritto qualcosa di buono.
ciao e grazie per i consigli



delusa73 - Venerdi, 5 Febbraio, 2010 alle ore 21:13:25


commento: molto utile mi è piaciuto molto e terro presente i tuoi consigli ora dvo solo trovare un inizio x partire



Roberta - Venerdi, 5 Febbraio, 2010 alle ore 20:16:11

commento: io amo scrivere e soprattutto leggere da quando ero molto piccola.
ricordo che chiedevo a mia madre di leggermi cose molto complesse per la mia giovane età.
mi è stato molto utile quello che lei ha scritto per noi giovani scrittori, vorrei provare... adesso vedremo un pò, la ringrazio... ciao

bimagice - Giovedi, 4 Febbraio, 2010 alle ore 18:48:14

commento: indicazini intelligenti e dercisamente utili, vorrei però sapere di quante pagine minimo, deve essere fatto un romanzo che si possa definire tale? per gagine intendo il formatoA4 di prima stesura, visto che in fase di stampa naturalmente le pagine sono più piccole. Grazie



Mafalda - Giovedi, 4 Febbraio, 2010 alle ore 10:32:13

commento: Buongiorno,
Ho letto con molta attenzione i suoi consigli e devo dire che li ho trovati molto utili.
Sto provando a scrivere un romanzo dalla trama davvero particolare (per non dire composta) e grazie a lei, mi sono accorta di aver tralasciato dei dettagli importanti che potrebbero influenzare estreamente il corso della storia.

Grazie di tutto,
Mafalda.

annina - Sabato, 30 Gennaio, 2010 alle ore 08:48:59

commento: Buongiorno ho letto con piacere quello che ha pubblicato spero mi sia utile per scrivere una specie di autobiografia. Sa io nella vita faccio l' infermiera e fino ad oggi non mi era mai interessato scrivere un libro pero' in questi ultimi anni mi e' capitato di parlare della mia vita e di quella di mia madre e piu' di una persona mi ha detto perche' non scrivo un libro una volta addiritttura un produtttore mi ha detto che sarebbe stato bello farci un film ; cosi' piano piano e' nata in me questa voglia di tentare a scrivere un' autobiografia partendo pero' dalla vita di mia madre chi sa che una volta pubblicato non piaccia e mi aiuti a risolvere i miei problemi economici.

 

esterpassi - Venerdi, 29 Gennaio, 2010 alle ore 21:15:19

commento: molto di aiuto tutto quello che ho letto,specialmente per chi come me è alle prime armi e non sa nemmeno da dove iniziare.
grazie Ester.

 

lucia - Venerdi, 29 Gennaio, 2010 alle ore 17:53:54


commento: è fantastico scoprire che tante persone sentono ancora la passione per la scrittura...è da quando ho imparato l'alfabeto che scrivo...scrivere mi aiuta a sentirmi più vicina a me stessa ma so quanto difficile sia creare qualcosa che possa toccare i sentimenti degli altri...comunque questo è il mio grande sogno e spero con tutta l'anima di poterlo realizzare. Comunque credo che non si possano dare consigli su come scrivere un libro, un racconto, una poesia...è una cosa che ti nasce dentro...è difficile da spiegare...ma forse chi l'ha provato può capire quello che intendo....

 

nickjonas92 - Venerdi, 29 Gennaio, 2010 alle ore 11:42:49

commento: ciao  ho  17 anni sto scrivendo un libro fantasy ma io quando lo finiro e decidero di pubblicarlo a una casa editrice ma se ci sn degli errori nel mio libro nel mio testo la casa editrice gli correre lei se io nn me accorgo, xrke questo mi kiedo ho paura per degli errori ke ne so di prima persone o terza persone non lo pubblicano cosa devo fare grazie e spero ke risponderai




Marta - Lunedi, 18 Gennaio, 2010 alle ore 21:22:22


commento: Mi è Stato di molto aiuto. Grazie mille.

 

memy - Domenica, 17 Gennaio, 2010 alle ore 23:02:40

commento: ciao, grazie per i validi consigli, io ho scritto diciamo la mia autobiografia 3 volte e per 3 volte l'ho cancellata dal computer perchè insoddisfata ora vorrei riscriverla ma sotto un'altra forma. spero di riuscirci se lei può aiutarmi dandomi altri consigli ne sarei felicissima. grazie

 

Mary - Sabato, 16 Gennaio, 2010 alle ore 15:28:21

commento: Ringrazio infinitamente per questi consigli...forse non diventerò mai una scrittrice ma ho grandi ambizioni che ritengo valide da realizzare. Spero di riuscire a mettere giù qualcosa di buono se guendo questi consigli, considerata la mi giovane età, non mi aspetto nulla di particolarmente bello, ma la speranza è l'ultima a morire.



alexandra - Sabato, 16 Gennaio, 2010 alle ore 13:46:29


commento: volevo ringraziare l autore di questo articolo, per i suoi consigli veramente semplici nella loro chiarezza e molto importanti per me, in quanto sto cercando di scrivere un romanzo al quale penso da anni. alessandra roma

 

marilu - Venerdi, 15 Gennaio, 2010 alle ore 15:34:19

commento: Salve, mi chiamo Maria Lucia, grazie mille per i consigli che ha dispensato. Seguirò alla lettera!

 

sele - Venerdi, 15 Gennaio, 2010 alle ore 11:29:57

commento: molto interessante cercherò di seguire tutti i suoi consigli ...speriamo bene corro a comprare il libro

 

vanira - Martedi, 12 Gennaio, 2010 alle ore 18:35:42

commento: Non ho mai scritto ne un libro ne un racconto, ma ora dopo quarant' anni di lavoro, vorrei raccontare qualche cosa di questi anni trascorsi con le mie colleghe,ma non so da dove iniziare, puoi darmi un traccia? Vorrei tanto riuscirci e regarlo alle mie colleghe.

 

gioia - Domenica, 10 Gennaio, 2010 alle ore 08:45:52

commento: salve andrea,ho letto il tuo sito e ho trovato molto interessante ciò che hai pubblicato,mi darà un valido aiuto a realizzare il mio sogno nel cassetto.....sarà dura ma ci riuscirò!!!!!!grazie per le dritte e complimenti.

 

clara bonanzinga - Venerdi, 8 Gennaio, 2010 alle ore 22:45:39

commento: molto istruttivo grazie,



stella - Giovedi, 7 Gennaio, 2010 alle ore 23:00:30


commento: salve andrea, e' la seconda volta che entro nel tuo sito ,vorrei tanto provare a scrive una storia qualcosa di coinvolgente,  sono un' autodidatta in tutte le cose ,ho la licenza media inferiore,ma vorrei tanto provare a scivere un romanzo , ho tante idee in testa................. devo impegnarmi .........posso farcela???!!!!

minosse85 - Giovedi, 7 Gennaio, 2010 alle ore 17:10:03

commento: ciao Andrea ritengo molto preziosi i tuoi consigli su come deve essere scritto un libro.Sarei curioso e felice di farti leggere un libro ke ho scritto che nn ho fatto leggere a nessuno x avere un tuo prezioso consigli ,il mio è un fantasy ambientato in un lontano pianeta tecnologicamente avanzato la storia è una fusione tra miti greci e guerre stellari il personaggi è un miscuglio tra Lara Croft e la regina Maria Antonietta......Spero ke un giorno potrai leggere il mio libro


LaLaLa...SaReTTa...LaLaLa - Giovedi, 7 Gennaio, 2010 alle ore 16:05:11

commento: io sto cercando di scrivere un racconto e direi ke ormai ho superato le 100 pagine ma dopo tutto la quantità non conta giusto? comunque io l'ho fatto leggere ad una persona ke  riesce a valutare le coses con occhio critico e mi ha detto ke se definivo meglio i personaggi correggevo la grammatica se ne poteva fare qualcosa.   io però ho scritto tutto a mano(si lo so,era meglio al computer )e per mandarlo a qualcuno ke lavora nel campo dei libri bisogna scriverlo completamente al computer e io non credo propio di potercela fare. mi potreste consigliare qualcuno a cui poter dare da leggere almeno unpezzodel mio racconto?è importante vi prego scrivetemi una risposta e fate ke possa riconoscerla. grz in anticipo.XDXDXD


laura - Giovedi, 7 Gennaio, 2010 alle ore 12:23:34

commento: Comprerò il libro "Come diventare scrittori oggi" la cui premessa mi piace. Grazie



ELENA - Martedi, 5 Gennaio, 2010 alle ore 18:51:51



commento: Grazie Andrea per i tuoi preziosi consigli.
Scrivere non è facile ma è possibile farlo, ad ogni età, seguendo un metodo.
Sono convinta però che in taluni casi sia anche una dote innata che non può far altro che "migliorare" applicando la tecnica giusta.
Da bambina scrivevo poesie e così da ragazza.Ho coltivato questa passione per tutto il ciclo della scuola media per poi abbandonarlo al liceo.
Ultimamente ho pensato di riprendere la penna in mano e di dare sfogo alle parole ma, dopo tanto tempo, non sapevo più come "raccimolare" le idee.
Proverò, dunque, con la tua scaletta e chissà cosa combinerò...
Un saluto,
ELENA

 

denise - Lunedi, 4 Gennaio, 2010 alle ore 17:10:29

commento: grazie andrea, ho letto con attenzione il tuo sito. Sono molto attratta dallo scrivere , leggo abbastanza. Da un anno sono disoccupata e non avendo molto da fare per riempire i vuoti di tempo libero, ho pensato di imbastire una bella storia . Non ho nozioni e sono un'autodidatta ma vorrei continuare solo per la soddisfazione personale. Certo leggendo  e sapere che ci sono tutte quelle regole da rispettare, mi scoraggia un po', non ho la formazione giusta, però non voglio perdermi d'animo e continuerò.... sono già al settimo capitolo, letto da  tre persone diverse tra loro sia di età che di gusti letterari, non sono perniente rimasti male ... anzi, mi stanno incoraggiando ad andare avanti. Pensi che quando avrò finito di scriverlo ( questo  romanzo) possa mandartene una copia ?                          grazie denise

cameronmey - Domenica, 3 Gennaio, 2010 alle ore 18:01:47

commento: Credo che mi sia stato davvero molto utile. E' da tantissimo tempo che provo a scrivere un romanzo ma il mio problema è che inizio una storia, mi blocco e poi ne inizio un'altra piena di entusiasmo. Sembra un  circolo vizioso... potrò uscirne?
Ora, la cosa principale che devo fare e mettere tutte le mie idee da una parte e valgiarle una ad una... grazie!

 

rubinorosso - Martedi, 29 Dicembre, 2009 alle ore 22:07:27

commento: non so se quello che vorrei scrivere e' proprio un libro ,so solo che sento sempre più forte il desiderio di raccontarmi, di raccontare le mia vita.Una vita vissuta per lo più nel dolore dell'anima,a tratti al limite dell'incredibile e altre volte al limite del grottesco fino al limite dell'assurdo.Adesso sono, qui arrivata ad un pianerottolo dopo varie rampe di scale e sento l'esigenza di fare il puntodella situazione,per poter riprendere la salita.Che faccio? grazie.

luke - Sabato, 26 Dicembre, 2009 alle ore 16:56:20

commento: Salve a tutti!
Io ho 13 anni e sto scrivendo un romanzo, o meglio sto tentando di farlo. sto leggendo Eldest di Christopher Paolini e per chi non ha letto Eragon, gli consiglio di leggerlo perchè è fantastico (naturalmente lo leggerà qualcono a cui piace il fantasy). Ho letto quello che si dice del libro di Andrea Mucciolo e penso che lo comprerò anch'io. Auguro buona fortuna a tutti quelli che vogliono scrivere un libro o un romanzo. Ciao!!!

 

reby - Lunedi, 28 Dicembre, 2009 alle ore 22:27:48

commento: credo proprio ,di utilizzare al meglio questi suggerimenti...sono sicura di riuscire a portare a termine il mio libro...con grandissimo successo...grazie

 

paodan - Lunedi, 28 Dicembre, 2009 alle ore 16:25:49

commento: ma se il libro è di pura fantasia, è opportuno fare comunque ricerche su altri libri dello stesso genere? Grazie per le informazioni.



marty^^ - Lunedi, 28 Dicembre, 2009 alle ore 14:13:00

commento: Io ho 12 anni, mi piace molto leggere, ma soprattutto scrivere e per questo seguirò le indicazioni di questo sito. Ho già provato circa due o tre volte a scrivere un libro, ma dopo qualche pagina mi stancavo, perchè non era appassionante. Ora ho in mente una storia molto entusiasmante che scriverò con l'aiuto di questo sito.
Grazie di tutto.

 

veve - Venerdi, 25 Dicembre, 2009 alle ore 22:09:27

commento: io ho solo 12 anni... amo scrivere e ho già scritto molte storie brevi,e ho partecipato a un paio di concorsi di poesie del mio paese... vorrei tentare di scrivere qualcosa di più interessante e lungo... questo articolo mi è servito molto... grazie tante!!!

 

angie - Lunedi, 21 Dicembre, 2009 alle ore 14:18:15

commento: ciao a tutti, è da un po di tempo che desidero iniziare a scrivere il mio libro...tante volte l'ho iniziato e tante volte ho stracciato la pagina...ora cerco di "riordinarmi le idee" e poi comincio.....!!!!!!buona fortuna a tutti coloro che, come me, desiderano vedere un giorno rilegato il proprio libro....!!!!!!!!!baci Angie!!!!!!

 

mirii - Domenica, 20 Dicembre, 2009 alle ore 21:45:02

commento: ciao, io ho 11 anni amo molto scrivere leggere è x questo ke da un anno cerco di scrivere un libro ma il grande problema nn è saperlo scrivere ma di perdermi su cualunque cosa è adesso nn so ke fare, x me il fatto di scrivere un libro a questas eta mi sembra + ke normale addesso xò ciò sempre problemi sul fatto dei personaggi nn so come chiamarli o altre cose il fatto è anke il nome nn è tanto un altra cosa e alla fine ci sono i capitoli.I capitoli ecco il mio problema sono questi ho letto numerosi libri ke gli davano i nomi ai capitoli e certi che nn glièli davano nn so che fare mi vieni in mente di scrivere ma ke cosa io l'idea c'è lo ma mi manca di ke parlare . . .
Ma trovero una soluzione e adesso inniziero a scriverlo xk mi servirebbe propio dirò tutto xke alla fine so una ke le cose le fa è basta adesso incomminciò a scrivere è finirò è commentero di nuovo x dirtelo  adesso vado ciao baci da miryyy . . .



Melatina - Venerdi, 18 Dicembre, 2009 alle ore 16:34:08

commento: Un grazie profondo ad Andrea.
stavo cercando proprio quello che ho trovato scritto qui..
ho 20 anni e da sempre scrivo racconti brevi e poesie, a scuola i miei temi erano sempre in stile fantasy..e prendevo sempre il massimo dei voti, perciò ho deciso di scrivere un libro..
nessuno ne è a conoscenza, e x questo chiedo aiuto..
dovrei dirlo a qualcuno e permettere di farmi consigliare o è meglio fare di testa mia e tenermi tutto x me..?
io spero davvero di riuscire a finirlo..sono alla 5a pagina..ma considerato che ho iniziato ieri mi sembra buono..!! e poi posso lavorarci solo mentre sono al lavoro....uff.. se qualcuno vuole rispondere mi farebbe piacere..
un bacio

 

Lalla Cullen - Venerdi, 18 Dicembre, 2009 alle ore 14:21:07

commento: ciao andrea. ormai sono una... fan scatenata di questo sito. i tuoi consigli sono utilissimi e, grazie ad essi, il mio libro stà iniziando a diventare sempre più coinvolgente (a parere di una mia amica di fiducia che mi stà incoraggiando molto). grazie 1000.
mi piacerebbe avere un'informazione direttamente da te e cioè: quando ci si rivolge a dei lettori giovani, ti sembra più opportuno lasciarsi prendere della fantasia, descrivere fatti che riprendano la dura realtà oppure cercare di unire insieme le due cose? rispondimi al più presto. ho proprio bisogno dei tuoi consigli. ah, dimenticavo. ho anche un'altra domanda per te e mi devi ASSOLUTAMENTE rispondere. come faccio per rendere il mio libro intrigante, coinvolgente e misterioso ma allo stesso tempo abbastanza esplicito? non vorrei che i miei futuri lettori (se ne avrò) si ritrovino ad andare dallo psichiatra solo per le mie ragnatele! insomma vorrei che possano capire ciò che voglio far capire io e che si possano figurare un'immagine completa dei fatti, dei personaggi e delle loro emozioni senza creare troppi... impicci. come faccio???
rispondi presto.
morsetti avvelenati
lalla cullen

Vanessa - Martedi, 15 Dicembre, 2009 alle ore 22:00:58

commento: Salve a tutti..questi consigli sono davvero utilissimi per chi, come me, è molto giovane e coltiva l'amore per la lettura e la scrittura. Anche io, come molti\e di voi, scrivo da quando ero davvero molto piccola. Ho sempre amato la scrittura perchè, secondo me, è un modo di liberarsi e rifugiarsi tra le pagine di mondi magici e misteriosi quando il nostro ci sembra magari troppo noioso. Anche io inoltre, sto scrivendo un romanzo. E, visti i pochi ma utilissimi consigli del Sign. Mucciolo, sicuramente il libro "Come diventare scrittori oggi", sarà uno dei regali che mi farò a Natale.. =)

 

Celeste - Venerdi, 11 Dicembre, 2009 alle ore 09:02:53

commento: Salve,

Sono una signora della "ante". Da anni, ho tanta voglia di cominciare a scrivere mio primo romanzo.

Per cominciare, sul mio tavolo pensavo di averli tutti ingredienti. Dopo che ho letto l'articolo, ho capito di averla dimenticato il burro.

Grazie.

 

Bunny - Giovedi, 10 Dicembre, 2009 alle ore 13:17:00

commento: Salve!
Io credo ke a qualunque età si possa iniziare a scrivere un libro basta sl avere idee chiare.
Io ho 20 anni e l'anno scorso ho finito il mio primo libro dopo 1anno e mezzo di stesura...una racolta di canzoni scritte da me.
In una pagina il testo ed in qlla a fianco le note da suonare con la chitarra acustica.
Il libro è rimasto un blocco di fogli stampati e rilegati...circa 200 pag. km posso fare per pubblicarlo??
Per ora mi è entrata in testa l'idea di scriverne un altro...cambiando genere, un romanzo passionale, vorrei però non facesse la stessa fine del primo!

 

LallaCullen - Sabato, 5 Dicembre, 2009 alle ore 21:16:58

commento: ora vi sembrerà uno scherzo... ma ho solo 12 anni.
si, si, lo so, scrivere un libro non è una cosa da bambini ecc... ma io credo fermamente che non dipenda dall'età, ma dall'esperienza.
mi spiego meglio... io ho scritto moltissime poesie di cui qualcuna ha vinto qualche concorso (uno recentemente) ed ho scritto anche moltissimi racconti brevi... da quando facevo la 2° elementare.
perciò io ho già provato a scrivere un libro un anno fa, circa, ma (come capirete bene) non ci sono riuscita.
ora, dato che sono una grande lettrice (divoro quantità di libri impressionanti e non esagero) e suono il piano da quando avevo 3 anni (cosa che mette sotto duro sforzo la concentrazione e chi lo suona lo sa) ritengo di avere le "capacità" di scrivere un romanzo.
queste poche regole mi sono state molto d'aiuto e quindi continuerò a scrivere come sempre e cioè in prima persona e che cercherò di coinvolgere dei lettori perloppiù giovani.
                                                                      un grazie speciale ad andrea
                                                                      per i suoi preziosi consigli
ah, dimenticavo... sono alla ventesima pag. del mio libro e già cinque mie amiche ne vogliono una copia.
ringrazio poi anche una mia carissima amica che mi stà incoraggiando e che mi dà anche dei consigli per migliorare
                                                                               morsetti avvelenati
                                                                             Lalla Cullen

 

oxy - Venerdi, 4 Dicembre, 2009 alle ore 17:04:02


commento: grazie mille , io ho solo 12 anni però fin da piccola ho scritto poesie e racconti e adesso voglio provare a scrivere un romanzo con l aiuto di mia mamma ( io userò la fantasia e lei mi aiuterà a scrivere correttamente ) comunque grazie di tutto ... adesso comincio

Rabo - Giovedi, 3 Dicembre, 2009 alle ore 21:04:05

commento: salve!
io non ho mai scritto un libro,ne una poesia,ne una qualsiasi storia,ne tanto meno ho letto mai qualcosa che non sia un Manga o un libro su una materia specifica.leggendo queste poche righe qui riportate,credo che lei abbia colto in pieno ciò che cercavo!almeno dal mio punto di vista e a prima occhiata,il suo sarà il mio primo libro!che strana coincidenza vero?il mio primo libro mi insegna a scriverne uno! :)


Kikka - Martedi, 1 Dicembre, 2009 alle ore 21:16:26

commento: Signor Mucciolo, devo dirle la verità, facendo venia, (ma  con un pò di vergogna) non ho letto il suo libro, e, neanche conosco Lei, ma non per questo , non si può rimediare nella vita. In passato, ho scritto vari libri, (facevo anche le illustrazioni) con il mio compagno; non solo suonavamo a quattro mani, ma, scrivevamo anche a due mani; abbiamo scritto una collana di libri, sulla pedofilia, libri filosofici, con indirizzi sociali e tante altre cose. Per me scrivere è una liberazione del proprio ego, che , può essere espressa dai lettori, opinabile, ed anche opinionante quando cominciano a leggere; esistono delle regole che bisogna conoscere e farle emergere: - come si appronta la lettura di un libro? Innanzitutto è necessaria una cultura di base, una comprensione filologica e l'acquisizione de nesso che si è voluto scrivere; queste regole sono importanti, per divenire non solamente scrittori, ma, anche lettori. Non è , perchè io scrivo non devo leggere, ma devo avere la comprensione di sapere, come leggere; a volte penso, che sia più difficile leggere che scrivere, poichè il lettore deve essere in grado di captare in tutta la sua completezza mentale, quello che vuole far comprendere lo scrittore. Lei, certamente ha inteso quello che ho voluto dire, e mi piacerebbe avere, da parte sua, un parere negativo, o positivo che sia, per un accrescimento psichico che si potrebbe ottenere solamente con una critica, assemblandola con una propria autocritica. Grazie . Kikka

 

Celeste - Martedi, 1 Dicembre, 2009 alle ore 13:19:07

commento: Ciao a tutti,ciao Andrea,

ho da poco iniziato a scrivere un romanzo autobiografico, una storia vera che fa parte di me della mia vita, di ciò che è successo quest'estate e che ha messo in discussione tutti i miei valori creando dentro di me, una confusione imbarazzante.
Volevo ringraziarti per i consigli che hai dato, sono stati davvero utili.

Accursio - Lunedi, 30 Novembre, 2009 alle ore 23:39:14

commento: Su ciò che ho letto a mio parere è molto di aiuto. Sono un rapper, ho scritto testi, amo scrivere poesie e aforismi. Ma come citava lei sopra si tratta di scrittura breve, di scrittura fatta di poche parole buone e concentrate.
Per me quello che cè scritto qui sopra sono degli utili consigli, è il cemento per i pilastri di una costruzione.
Prenderò i suoi consigli come istruzioni per una buona  procedura di scrittura.
Un saluto, Tuma Mc.
www.myspace.com/tumamc

ricchi6tella - Giovedi, 26 Novembre, 2009 alle ore 19:12:45

commento: Complimenti Andrea,
penso che con questo articolo tu hai reso un grande servizio agli aspiranti scrittori e non solo a loro. Hai inquadrato il problema in una geometria cartesiana. Hai riportato le ansie e le foghe nel corretto evolversi dei tempi e delle situazioni. Hai suggerito di tenere i piedi saldi in terra e nello stesso tempo hai spiegato la <complessità> della struttura di un romanzo. Il mio commento non intende assegnare pagelle; rappresenta il succo di quello che io ho riportato leggendo il tuo <pezzo>. Cordialità  Ricchi6tella

 

dollY - Lunedi, 23 Novembre, 2009 alle ore 12:50:11

commento: salve a tutti, anch' io vorrei scrivere un libro, ma come voi ho tanti dubbi. vorrei raccontare nel mio libro le perplessità e le paure di un ventenne, che non riesce a trovare il suo posto nel proprio paese, nel mondo... le difficoltà famigliari e di coppia... sarà banale?? e soprattutto devo già avere in mente il finale??
grazie comunque per i consigli!

 

marty - Sabato, 21 Novembre, 2009 alle ore 00:22:09

commento: ciao andrea grazie x la dritta e del consiglio.ank'io vorrei provare a scrivere un libro/romanzo. speriamo bene

 

alex82 - Venerdi, 20 Novembre, 2009 alle ore 18:23:47

commento: sono già utili questi primi consigli...cercherò il libro vista la premessa....COMPLIMENTI!!!!!!!

 

amauri993 - Mercoledi, 18 Novembre, 2009 alle ore 10:40:42

commento: ciao a tutti,
innanzitutto volevo chiedere ad andrea dove posso trovare il suo libro...L'ho cercato dappertutto senza risultato.
ho finito di scrivre il mio libro ma credo ci siano errori di sintassi che forse io non vedo...vorrei qualche consiglio...
poi volevo dire a solange che il mio libro parla tratta i suoi stessi dubbi...dall'integrazione fino a tutto...
se volessee consigli... ci possiamo mettere d'accordo...visto ke anch'o ho alcuni dubbi....
ciao...

 

ROBERTA - Giovedi, 12 Novembre, 2009 alle ore 20:14:01

commento: mmm...grazie mi sn serviti a molto qst consigli...sxo di riuscire ad attuarli al meglio...=)

 

Eventine - Mercoledi, 11 Novembre, 2009 alle ore 20:05:58

commento: Complimenti Andrea;
è da più di 1 mese che "bazzico" tra queste tue pagine web quando entro su internet aimè non ti gratificherò....nonostante tutto non ho ancora scritto niente...ho troppe idee per la testa e ho iniziato una quantità inverosimile di racconti mai terminati (pigrizia)...se mai un giorno dovessi riuscire a scrivere un romanzo anche solo per diletto personale senza pubblicarlo lo dovrei sicuramente a te.
Vorrei sapere solo una cosa..nella stesura di un romanzo è "obbligatorio" avere una idea di come terminarlo o cimentarsi nella scrittura? da come è stata formulata la mia domanda pare ovvia la risposta di si ma ci sono stati alcuni grandi libri scritti anche da eruditi che non erano veramente degli "scrittori".
Buona fortuna a tutti coloro che ci provano!

 

LaGgina - Mercoledi, 11 Novembre, 2009 alle ore 14:58:15

commento: Questo libro è fantastico,
all'inizio ho avuto un pò di paura, ma poi leggendolo mi sta aiutando davvero tanto in questa mi avventura, dello scrivere. Grazie Andrea, consiglio questo libro a tutti coloro che vogliono scrivere: VI AIUTA TANTO... credetemi

 

solange - Martedi, 10 Novembre, 2009 alle ore 14:17:28

commento: Vorrei scrivere un romanzo ma sono indecisa se scriverlo in prima persona o con il narratore onniscente. Nel racconto prendo spunto da fatti realmente accaduti nella mia vita ma ho paura che utilizzando narratore onniscente,possa dare troppo spazio alle mie emozioni ed inoltre vorrei cercare di esprimere le azioni degli altri pensieri ed i loro pensieri. Per quanto riguarda l'argomento penso che possa essere rivolto verso gente comune, ma che sia anche un modo er affrontare argomenti importanti come l'integrazione, il distacco dalle proprie origini, la confusione tra le tradizioni del proprio paese e le mode dell'occidente e molto altro. Pensate che sia un buon argomento e cosa ne dite e' meglio utilizzare la prima persona o il narratore onniscente? Aspetto le vostre risposte

 

Domenico - Lunedi, 9 Novembre, 2009 alle ore 22:56:40


commento: Salve a tutti, io come JOSS che scrive Mercoledì 28 Ottobre alle ore 18:30,
ho un tormento in testa ,un mucchio di cose da raccontare, ma non sò come fare per meterele su cata o PC o qualsiasi altro supporto possibile.
La mia vita è stata costellata da eventi piacevoli, quindi si potrebbe dire che io abbia avuto una vita ed un infanzia molto tranquilla, salvo solo per un piccolo episodio, un episodio che mi ha segnato per sempre, ma ogni volta che provo a raccontarlo, mi bloco.
in queste righe ho cominciato un pò a capire che potrei riuscire a scrivere, senza la paura di bloccarmi alle prime righe.
Un grazie  particolare ad Andrea Mucciolo

 

lorena - Sabato, 7 Novembre, 2009 alle ore 00:01:37

commento: la mia prima poesia l'ho scritta a 8 anni. il mio primo racconto a 9. scrivere è sempre stata la mia passione. è sempre stato il mio rifugio. però, forse perchè sn pigra, e poco costante di carattere, non riesco a scrivere più di 20 righe alla volta. in quel paragrafo dico tutto quello che ho da dire, e mi fermo. il mio più grande sogno sarebbe quello di riuscire a scrivere un libro. ma mi perdo prima ancora di cominciare.
avevo bisogno di questi cinsigli, e so di necessitare di altri ancora.
ti ringrazio di cuore!

 

elviveg - Mercoledi, 4 Novembre, 2009 alle ore 20:39:16


commento: Ciao Andrea!
Grazie infinite per questi validissimi consigli!
Ho deciso di provare a scrivere seriamente...finora l'ho fatto solo per me stessa ma ora voglio provarci davvero!
I consigli che dai sono fondamentali!!
Grazie ancora e buona fortuna a tutti gli aspiranti scrittori:-)



SALVATORE  OPPURE TATORE - Mercoledi, 4 Novembre, 2009 alle ore 13:19:42


commento: è verissimo ci sono delle regolecome sempre in ogni cosa è dettato è così a volte purtroppo altre meno male.Quello che lei scrive ,appunto delle regole fisse, sono un grosso contributo chi come me non ha mai scritto un libro, ma brucia dentro dalla voglia di farlo.Ma penso anche che non bisogna curarsi tanto di fare attenzione a chi venga venduto cioè mi spiego non bisogna puntare tutto sullo scopo economico è vero i lettori più piccoli sicuramente non comprendono tutto ciò che si comprende di più ad una certa età e meno male !.Sono disoccupato e quindi non è come molti leggendo potrebbero pensare anzi,ma penso solo che come Moccia più la storia è reale più piacerà e il libro avrà un decollo automatico oppure prendiamo esempio di Gomorra, quasi sempre un libro finto, inventato con delle storie che non si avvicinano alla realtà, resta si letto ma poi per tanto lasciato in libreria.Leggere qualcosa che si avvicina molto a quello che si vive tutti i giorni ,rende già di per se un libro vincente adatto un pò a tutti, e poi l' economia gira sempre attorno ai libri! grazie e saluti a tutti da tatore.

Manuela! - Lunedi, 2 Novembre, 2009 alle ore 17:21:34

commento: Ciao a tutti!!!!
Mi chiamo manuela...per caso ho trovato questo sito. Ho iniziato a scrivere il mio romanzo a fine aprile 2009. Ora a novembre sono arrivata a scrivere il mio 54esimo capitolo! E' una storia pensata e ripensata più volte e l'adoro particolarmente. I personaggi sono molti e ho creato un vero e proprio identikit di ognuno.
Avvolte ho solo paura che il mio libro non venga mai pubblicato....
PUBBLICARLO SAREBBE IL MIO PIU' GRANDE SOGNO...
Voi dite che qualcuno scommetterà su di me?
Ho appena 18anni.....

lucaccio - Domenica, 1 Novembre, 2009 alle ore 14:46:18

commento: io sto scrivendo un libro fantasy..ma avrei bisogno di qualche bravo letterario per la sintassi e la grammatica.....grazie......se qualcuno vuole aiutarmi...


LUCABATT - Venerdi, 30 Ottobre, 2009 alle ore 21:46:28


commento: io sto scrivendo un libro..ma avrei bisogno di qualcuno disposto ad aiutarmi per quanto riguarda il lessico e la sintassi...grazie mille...andrea spero tu posso aiutarmi....

JOSS - Mercoledi, 28 Ottobre, 2009 alle ore 18:30:12

commento: Salve,

Trovo tutto molto interessante, specialmente quando ho tante storie e tante idee che mi frullano per la testa e non riesco mai a metterle insieme. A volte , scrivo della pagine "mentali" pero' , quando devo versare su carta....addio! 
 
Se qualcuno ha qualche consiglio utile, saro' piu che grata. Grazie.

amanooel - Martedi, 27 Ottobre, 2009 alle ore 13:27:08

commento: devo dire quel che c'è scritto quì è per certi versi molto illuminante, spero di poter trovare facile reperire il tuo libro e riuscire a cogliere tutti i buoni consigli che sarà in grado di darmi.


vivanda - Sabato, 17 Ottobre, 2009 alle ore 22:32:58

commento: Almeno qualcuno che ha dato qualche dritta chiara. Scrivere è certamente difficile specialmente se si tratta di una seconda attività visto che la prima con tanti sforzi non ripaga quanto aspettato.

MirkoNO8DO - Mercoledi, 14 Ottobre, 2009 alle ore 17:24:12

commento: Molto molto interessante!
Ci sono molti consigli utili per iniziare a scrivere sul serio.
Anche se ho letto molti libri non ho mai avuto ben chairo come iniziare a scrivere e devo dire che queste poche righe che ho letto mi hanno già dato una bella schiarita alle idee!
Complimenti!
Comprerò sicuramente questo vademecum!

 

Lily - Domenica, 11 Ottobre, 2009 alle ore 10:40:05

commento: Attualmente sto scrivendo un romanzo e mi sono accorta che stavo commettendo un errore madornale: impegnata come ero nei problemi della protagonista avevo trascurato la sua vita personale. Questi momenti di vita "semplice" servono da collegamento ai vari punti di svolta e senza essi la storia perde di realtà.
Consigli molto utili

 

blackwhiteangel-93 - Domenica, 11 Ottobre, 2009 alle ore 00:12:51

commento: ciao andrea,
ormai sn un ospite fisso in questo sito, ci entro ogni volta che ho qualche dubbio, e ogni volta ne esco con le idee chiare, qnd di nuovo grazie.
Ho da pochi giorni finito il mio libro (se così si può chiamare) ma credo sia venuto un po' troppo corto, circa 40 pagine di word.nn l'ho ancora fatto leggere a nessuno, perchè non sono sicuro, può andare bene così o devo cercare di allungarlo? sono partito dall'idea di un romanzo, e credo mi sia venuto fuori un raccontino. C'è qualche regola che dice di quante pagine dev'essere un romanzo per essere considerato tale?

 

Sylvia - Venerdi, 9 Ottobre, 2009 alle ore 14:44:46

commento: Davvero utili questi consigli,anche se avrei davvero bisogno d uno spunto in più per incominciare nella maniera adeguata il mio romanzo.
E' adatto ad un popolo giovanile,come me d'altronde visto che ho ancora l'età di sedici anni; ho provato svariate volte ad incominciare un romanzo o un racconto,ma con scarsi risultati poichè il poco tempo a disposizione,la mancanza di idee e spunti e la mia superficialità non mi hanno permesso di portare a termine questo progetto,che per ora non è a scopo di lucro.
Spero questa volta però di riuscire nel mio intento,dato che ci tengo molto...Mi metterò seriamente d'impegno!
Grazie per i consigli.

 

vike - Mercoledi, 7 Ottobre, 2009 alle ore 18:16:39

commento: mi sebrano molto utili questi consigli,anche perchè è la prima volta che tento di scrivere un libro senza aver le idee confuse come quando ho provato(tantissime volte)a scrivere qualcosa senza nemmeno un aiuto da parte di qualcuno che ha un'esperienza propria.Grazie!!

 

davor89 - Giovedi, 1 Ottobre, 2009 alle ore 17:07:15


commento: Condivido gran parte delle tue idee e linee guida per la scrittura di un buon romanzo.
In generale le regole servono anche in questo campo, visto il rischio di ritrovarsi tra le mani qualcosa che magari a te piace perché capisci il significato di ciò che hai scritto, ma che agli altri non riesce a trasmetterlo: si può anche scrivere di getto quello che ti passa x la testa ma un'altra cosa è farlo entrare nella testa di chi legge.

 

fenice - Martedi, 29 Settembre, 2009 alle ore 23:22:03

commento: Sarò sincera,onesta.Io non sò scrivere.Non ci riesco.Non sono mai stata brava nei temi a scuola...Ho sempre visto la scrittura una cosa molto difficile quando ancora studiavo...ma...leggendo i libri,libri che mi piacevano,che non mi venivano consigliati o imposti dall'insegnante ho imparato ad amare le parole.Il modo in cui si intrecciano,il modo in cui sono ricercate e articolate.
Ho provato a scrivere diversi racconti o brevi temi,per diletto,per passare il tempo.La mia fantasia non ha limiti e adoro inventare e creare e non dare limiti al tutto.E sono molto felice di aver trovato questo link.
Tutti i consigli e le segnalazioni sono davvero utili...proverò a stringere i denti e a esprimermi come meglio potrò le mie sensazioni e i miei pensieri.
Mi sento incoraggiata e ho fiducia nei consigli e "regole" dettate e credo proprio che li seguirò.=)

 

Nicoletta - Lunedi, 28 Settembre, 2009 alle ore 02:01:20


commento: ciao,io da pochi giorni sto pensando di scrivere un libro,sinceramente non so da dove cominciare...sono venuta a curiosare in questo sito perchè avrei bisogno di parecchio aiuto.Come inizio il tuo non è male,li ho presi come punto di riferimento,trovo che come base lo schema che hai fatto potrebbe essermi di grande aiuto...grazie di cuore e spero potrai essermi di aiuto anche in seguito...un bacione

 

sara - Lunedi, 28 Settembre, 2009 alle ore 15:51:09

commento: non ho mai scritto un libro, ho solo 19 anni, ma è da circa 2 anni che ho in mente questa idea che non mi lascia scampo...leggo libri in continuazione, divorandoli come se fossero deliziose prelibatezze culinarie..e ogni volta mi immedesimo talmente tanto nei personaggi che a seconda del romanzo che ho tra le mani cambio umore...sono ancora giovane per cui le mie scelte sono simili a quelle dei miei coetanei..leggendo twilight mi sentivo innamorata,con new moon e parlami d'amore ifinitamente depressa...è con la solitudine dei numeri primi che la mia voglia di scrivere è aumentata, avevo una tremenda voglia di poter cancellare il finale e riscriverlo di mano mia...e poi mi sono detta, perchè no?il libro è carta stampata, un romanzo è un composto di tante parole stampate su un pezzo di carta..le immagini che vedo mentre leggo però sono mie, sono io che do una faccia ai personaggi e sono io che, nella mia mente, gli do vita. E così ho deciso di scrivere una storia tutta mia, dove io sono attiva al 100% nello svolgimento dei fatti e dove , in un qualche strano modo, posso essere protagonista di avventure e viaggi meravigliosi o di travolgenti storie d'amore oppure ancora di spaventosi delitti, con un finale che voglio e decido io...voglio creare un romanzo più per me stessa che per gli altri, perchè voglio essere libera e non voglio più essere una "passiva" osservatrice dei fatti narrati da qualcun altro...ringrazio tutti voi per aver ascoltato il mio sfogo, spero di non avere annoiato nessuno...

 

 

simonetta bumbi - Sabato, 26 Settembre, 2009 alle ore 20:07:11

commento: leggere "regole" mi disturba, devo essere sincera, visto e considerato che, oggi come oggi, non le rispetta più nessuno, ma devo prendere in considerazione il fatto che qui si sta parlando di "lavoro", e quindi un lavoro deve (dovrebbe) essere preso sul serio.
nel campo letterario, anche se mi ci trovo in mezzo, a meno che non sia una "regola matematica", personalmente preferisco leggere un'anima che mi rivolta il cervello piuttosto che trovarmi tutto a puntino nelle righe.
tornando alle regole, hai perfettamente ragione, un'inquadratura la si deve avere nel cervello, se chi scrive è una persona normale, ma per un'istintiva come me, è davvero una violenza. è un po' come per i temi a scuola, credo, ed io li sopportavo poco.
non mi sono mai posta quesiti sul chi come o cosa, ho sempre scritto tutto di getto, anche se il lavoro era a più mani, e il poi veniva dopo, magari.
i libri "lisci" o "precisi" difficilmente rientrano nelle mie letture, ché io voglio prendere, e non perdere tempo dietro ad una normalità che ci accomuna tutti come fossimo pecore.
tornando a ciò che ho letto, ripeto, credo siano buoni indirizzi per chi deve intraprendere un lavoro, ma quando dici "Ponderate attentamente, ancor prima di cominciare il vostro romanzo..." ti rispondo, istintivamente, che preferisco morire di fame...
naturalmente sono punti di vista, e sono miei. infatti io non sono una scrittrice, anche se qualcuno dice così.


con stima

simonetta bumbi

 

pierluigi - Giovedi, 24 Settembre, 2009 alle ore 21:17:55

commento: ciao a tutti. io ho iniziato a scrivere un po' tardi, piu' o meno verso i 25 anni. ho iniziato con la poesia, e tuttora, che di anni ne ho 43, in questo campo sono molto prolifico. e' da diverso tempo pero' che provo a cimentarmi con il racconto. e' una cosa difficile, impegnativa, nella quale, a detta di tanti scrittori famosi, ci si lascia le ossa. e' come scalare una montagna. e' letteralmente una impresa. ma vedo che a difficolta' nello scrivere sono in buona e numerosa compagnia. cito le parole di un famoso scrittore italiano a riguardo: " l'arte dello scrivere, alla fine, e' avere in testa una buona idea, poi tutto il resto e'
lavoro. meticoloso lavoro. ciao  a tutti.

 

siria - Domenica, 20 Settembre, 2009 alle ore 19:51:17

commento: Giusto, non ci avevo pensato. Ho scritto 25 pagine del mio romanzo e solo oggi mi sono chiesta  come diavolo devevo strutturarlo. Quello che ho letto in questo articolo mi è stato molto utile,poichè ho narrato gli accadimenti senza un filo logico di botto diciamo; forse una una stesura più riflessiva mi aiuterà a coinvolgere il lettore senza mandarlo in paranoia. Siria.

nereidebruna - Sabato, 12 Settembre, 2009 alle ore 15:30:58

commento: Molto interessanti queste nozioni basilari per scrivere un romanzo...Ottimi consigli... da mettere in atto... Mi trovo d'accordo anche, nel ritenere importante a quale pubbilco potrà essere indirizzato, lo scritto. Diventa senz'altro più facile, orientandosi ad un determinato scaglione e scrivere...

 

amauri93 - Sabato, 12 Settembre, 2009 alle ore 11:17:32

commento: ciao andrea,
è un bel po che cerco su vari siti dopo aver consultato il tuo ma non ho trovato quello che cercavo.
ho appena finito di scrivere un libro e ho intenzione di iniziarne un altro. Sono però indeciso se usare la prima o la terza persona, so che c'è una profoda differenza.io vorrei spiegare gli stati d' animo del protagonista principale ma non voglio fare da meno con gli altri protagonisti...
puoi aiutarmi?

 

francobld - Venerdi, 11 Settembre, 2009 alle ore 15:57:06

commento: sta per uscire il mio primo romanzo ( e forse ultimo) per l'editore Erickson di Trento che inaugura così la linea narrativa.
l'ho scritto in terza persona 308 pagina sulla storia di una famiglia colpita dall'alcol ( la madre). un pò l'autobiografia della mia famiglia, un pò quelle delle famiglie che seguo nei club per alcolisti. ora sto scrivendone u altro in prima persona ma vorrei rifarlo in terza....Che fare?
franco

 

ary - Venerdi, 11 Settembre, 2009 alle ore 14:18:30

commento: beh, si, in sostanza è tutto giusto, ma su una cosa mi trovo completamente in disaccordo:ma dove sta scritto che bisogna sapere a chi ci si vuole rivolgere un libro?oddio,ovvio che se uno sta scrivendo un romanzo storico per ragazzini,non mostrerà proprio esplicitamente i caratteri più crudi dell'accaduto, ma in primo luogo uno dovrebbe scrivere per se, perchè gli piace,e quindi non farsi problemi su chi lo leggerà.poi,se piace anche agli altri,meglio,ma se non è così pace..

 

r@berto - Martedi, 8 Settembre, 2009 alle ore 02:36:28

commento: ciao ragazzi...anch'io ho lo stesso problema...ho un sacco di idee per un libro ma ho difficoltà ad impostare la stesura,mi sto mangiando la testa da un sacco di tempo ma senza alcun risultato, sarebbe gradita una mano anche da chi non è un esperto grazie....

 

Dario - Lunedi, 7 Settembre, 2009 alle ore 01:59:06

commento: Ciao a tutti ho 15 anni, è da quando ero alle elementari che scrivo raccontini di 10- 15 pagine, ed ora vorrei scrivere un vero e proprio romanzo, le idee le ho, soltanto che siccome ho in mente la parte centrale del romanzo, quella dove c'è  più azione, la più interessante, vorrei arrivare subito a quel punto, ma so che prima devo scrivere un bel po' per spiegare i vari retroscena e dare un senso al racconto, solo che non ho idee su come fare e mi devo sforzare per tirarle fuori, quindi il tutto viene un po' forzato lascio il mio contatto msn per chiunque mi voglia consigliare o anche solo darmi qualche spunto
giannini.forzaviola@hotmail.it

 

Gabriele - Sabato, 5 Settembre, 2009 alle ore 01:56:35

commento: Ciao a tutti, sto ormai da anni, incubando un romanzo diciamo così, anche se più si presterebber ad un ciclo visto che ormai, nella mia testa almeno, ho praticamente esaurito la caratterizzazione del personaggio principale sicuramente, e di gran parte del suo mondo anche se per ora ho poche idee sui comprimari che al momento sono poco più che comparse.
Il mio grande dubbio è appunto come raccontare. Ho una spiccata intensità nello scrivere da narratore esterno, ma nei dialoghi sono estremamente goffo e lento, se non vi dispiace aggiungo qualcuna delle persona che ha lasciato il contatto per scambiarci pareri.
Il mio contatto è rick-hunter@hotmail.it

 

Veronika - Venerdi, 4 Settembre, 2009 alle ore 18:40:42

commento: ok, ho letto ed è molto utile...ma!
Sono anni che scrivo, però, senza sapere come arrivare al libro che poi andrà nelle librerie.
Se si vuole raccontare parte della propria vita? Ovvero chi scrive è il protagonista. Come scremare, focalizzare ciò che si vuole raccontare della propria vita da tutto ciò che potrebbe rendere il proprio romanzo...noioso o inutile o confusionario? E' da quando ho tredici anni che scrivo la mia vita in una sorta di diario, o meglio zibaldone, soprattutto scrivo le mie emozioni, i miei molteplici problemi mentali ed ora, a trent'anni, vorrei scrivere la mia vita, parte di essa, ma come fare per dargli un...finale?
E ancora...nella mia testa esiste un mondo parallelo, nato con me, fatto proprio di persone che potrebbero tranquillamente avere una vita propria, a loro manca solo un'anima...anche qui, come posso scindere questo mondo facendolo diventare un romanzo se, questo mondo, vive con me, ed è alimentato dal mi vivere quotidiano?
....lascio il mio indirizzo per chi avesse dei consigli da darmi: v_lamu69@hotmail.com

... Francesca !!! - Venerdi, 4 Settembre, 2009 alle ore 17:06:53

commento: Vi è mai capitato di avere la testa piena di idee, prendere carta e penna e non riuscire ad estrapolarle?
Bene, in questo periodo vivo così !!!
Sono cresciuta tra pile di libri,fogli e matite colorate,tutto questo rappresenta il mio mondo.
Mentre gli altri sognavano di percorrere le passerelle e dare calci ad un pallone, il mio sogno è sempre stato quello di utilizzare le potenzialità che mi sono state regalate per trasmettere al mondo le mie emozioni .
Il mio obbiettivo più grande è quello di unire l'utile al dilettevole, arrivando ai confini dell'impossibile, per constatare che se ci crediamo tutto è possibile.
La montagna è sempre stata la mia metafora,noi siamo i protagonisti che devono scalarla.
Non sarà semplice raggiungere la cima,ci verranno posti degli ostacoli ,e qualche volta l'arresa ci apparirà la strada migliore.
Il mio obiettivo è proprio questo, far capire a chiunque che è possibile andare avanti.
Capita a tutti di cadere, ma siamo anche capaci di riprendere in mano le redini della nostra vita e continuare la scalata più forti di prima.
Non permettiamo a nessuno di bloccare il nostro cammino perché nessuno ha il diritto di decidere per noi . dobbiamo lottare sino alla fine.
Quanto arriveremo in cima, non ci sarà solo un bel panorama davanti ai nostri occhi ma "l'impossibile" che per noi che stiamo ad ammirare è diventato " possibile".
Ho trovato per caso  questo blog,mi sono incuriosita e ho letto tutti i commenti
 Ringrazio Andrea per i consigli e ringrazio tutti coloro che continuano a sognare perché tra le loro righe fanno trasparire altrettanti consigli da prendere in considerazione.
È da circa due anni che tento di scrivere un romanzo, ma c'è sempre qualcosa che mi lascia l'amaro in bocca !!!
Mi chiedo dove sbaglio? Che cosa manca per renderlo dolce?
Lascio qui il mio contatto msn per chiunque volesse condividere con me la propria esperienza da scrittore emergente : foglipasticciati@hotmail.it

 

Natascia - Venerdi, 4 Settembre, 2009 alle ore 09:30:05

commento: Ciao ragazzi e ciao Andrea! Grazie infinite per i tuoi consigli, sono stati utilissimi! Premetto che questa passione per la scrittura è nata da poco, non avrei mai immaginato di avere questo interesse nascosto. Ero un tipo che leggeva sempre poco, rifiutavo qualsiasi libro mi capitasse sotto gli occhi. Invece, grazie ad una mia amica ho imparato ad apprezzarli e di conseguenza emerse in me questa vena artistica, divertente ma anche difficile in tutti i suoi lati. Scrivere un romanzo significa documentarsi, tenersi sempre informati, considerare tutto e mai tralasciare anche solo quel punto che potrebbe risultare poco importante, ovviamente come tutti sapranno. Ma soprattutto "chiarire dall'inizio quello che si vuole raccontare". Sono tutte cose che sto provando sulla mia pelle e che ho potuto apprendere nel percorso che sto affrontando scrivendo una trama storica. Non nascondo che gli ostacoli da superare ci sono e ce ne sono tanti, considerando che è un tema già complesso di per se ma molto interessante a mio parere. Spero un giorno di riuscire a vedere il mio manoscritto terminato e pubblicato, sarebbe una bella soddisfazione, basta crederci ...
In bocca al lupo a tutti.  Natascia.

 

S.Black - Lunedi, 31 Agosto, 2009 alle ore 10:48:17

commento: Ciao a tutti e ciao Andrea. Fin da ragazzina ho adorato scrivere racconti, spesso demenziali e divertenti, che alternavo ad altri racconti o poesie decisamente piu tristi e oscuri. Ma a parte alcuni amici a cui son piaciuti, tendevo a non farli leggere a nessuno pensando che non fossero poi granché. Ora, avendo da dieci anni un'idea che mi ronza in testa, decido di iniziare una sorta di libro. Scrivo il primo capitolo di getto... e poi mi accorgo di quanto sia difficile continuare. Ho moltissime idee, ma mi è faticoso metterle in ordine e dargli un senso logico. Cerco su internet ed eccomi quà. Ho trovato il tuo sito molto interessante e molto chiaro e preciso, nelle spiegazioni e nei consigli che dai. Quindi ora farò tesoro di tutto ciò che hai scritto e cercherò di applicarlo, seguendo questo sito e i commenti vari (molto utili) per cercare di fare un po di ordine nella mia testolina un pò infantile e persa nel vortice delle mie fantasie. Grazie davvero e a presto!!

 

Milly - Domenica, 30 Agosto, 2009 alle ore 22:43:29

commento: Ciao a tutti... Ho 13anni e anche se voi direte che sono un po piccola a me piace tantissimo scrivere e vorrei realizzare un libro. Se mi metto mi vengono tantissime idee solo che vado in crisi quando devo scrivere dei dialoghi. Mi blocco. Comunque spero di avere una buona dote e auguro il meglio anche a voi. Se volete contattarmi per discutere delle proprie idee, il mio contatto è questo: milly1107@live.it
Anche se ho solo 13anni potete prenderlo lo stesso il contatto e non pensate che sono molto piccola perchè i sogni possono venire a qualsiasi età! Baci Milly

 

Raffy - Sabato, 29 Agosto, 2009 alle ore 08:45:18

commento: siamo euforici...posso certamente parlare a nome di molti, sicuramente per quelli come me che ti hanno trovato cercando l'incipit, i tuoi consigli galvanizzano. la tipologia di lettore a cui indirizzare un'opera la considero la parte fondamentale per iniziare, auguro a me stessa e a tutti di portare a termine i lavori iniziati o di concretizzare le idee che ci affollano la mente...vorrei avere un registratore istantaneo per immortalare le visioni di tutte le storie che mi vorticano in testa...sono sicura che capita anchea voi...in bocca al lupo a tutti e un ringraziamento speciale ad andrea

 

ba93 - Mercoledi, 26 Agosto, 2009 alle ore 12:53:53


commento: ciao a tutti.
volevo ancora una volta ringraziare Andrea, rileggendo i suoi consigli sono riuscito a portare avanti la storia che avevo iniziato tempo fa.
Ma credo che la lascierò lì sul cassetto, credo di non essere abbastanza maturo per continuarla.Farò la cosa giusta?
Se qualcuno ha dei consigli da darmi quà sotto c'è il mio contatto msn:
mamo993@hotmail.it .
volevo anche dire aluna che ho letto un po' la sua storia e mi piacerebbe sapere come continua. sempre se lei vuole.
ciao

 

anna - Lunedi, 24 Agosto, 2009 alle ore 23:02:40

commento: ciao volevo dire che ciò che ho appena letto mi ha colpito molto.Sono consigli completi e chiari. Io ho una grande passione per i racconti e mi piacerebbe scriverne uno ma non so da dove cominciare. però leggendo i tuoi consigli mi sento molto carica adesso. grazie di cuore

 

laura - Sabato, 22 Agosto, 2009 alle ore 12:35:18

commento: buongiorno a tutti,
sono mesi che mi sto documentando, ho iniziato a scrivere un romanzo del generere sentimentale, potrebbe essere benissimo un autobiografia, ma preferisco esca come romanzo...quale potrebbe essere stata la mia vita fino ad ora. Di quello che ho letto ne faro' tesoro, come di tutti gli imput che la vita ci regala ogni giorno. Saro' ben felice di comunicare al mondo quando avro' finito...in bocca al lupo  a tutti...secondo me scrivere e' la linfa della vita.

 

Alberto - Mercoledi, 19 Agosto, 2009 alle ore 17:01:20

commento: Buongiorno a tutti.
grazie Andrea per gli ottimi consigli. mi sono piaciuti e mi ci sono ritrovato: ho in mente una bella storia e spero di riuscire a non rovinarla raccontandola male. io avevo pensato di schematizzare tutta la storia su un bel foglio grande attaccato al muro: inizio, fine e intersezioni varie con parallelismi e subentri dei vari personaggi ed eventi. giusto per avere tutto sott'occhio e non perdermi io prima dei miei "sei lettori"!
in bocca al lupo a tutti quelli che, come me, hanno questo sogno nel cassetto.
ciao
Alberto

 

Gian96 - Mercoledi, 19 Agosto, 2009 alle ore 08:56:25

commento: Un romano di certo non è una cosa molto facile da comporre o da scrivere perchè alle volte capita di avere troppi pensieri per la testa che si potrebbero confondere. Io ho letto Eragon, Eldest e Brisingr e mi sembrano molto corretti nella forma ed esposizione. Per terminare, un romanzo non è un gioco, cioè, se un giorno si ha la voglia di "buttare giù" qualche riga o pensiero non è sbagliato, basta solo sapere che una volta scritto completamente il libro verrà considerato un' opera, una creatura che cerca la vita.

 

Andrea Mucciolo - Mercoledi, 19 Agosto, 2009 alle ore 07:18:29

Ciao Layla, grazie per il tuo apprezzamento. Sarò molto felice di darti ulteriori consigli e ti auguro che il libro possa esserti di stimolo per la tua avventura, perché di certo scrivere un romanzo è una bella avventura. A presto, ciao!

 

Layla - Martedi, 18 Agosto, 2009 alle ore 22:38:49

commento: Ciao Andrea,
ho trovato questo sito casualmente,ho letto i consigli qui sopra e li ho trovati davvero utili tanto che ho appena ordinato il tuo libro,che non vedo l'ora di leggere!
Ho solo 16 anni ma ho da sempre una gran passione per la scrittura.Ho già scritto alcuni racconti e da alcuni giorni ho iniziato un romanzo.L'idea mi è venuta pochi giorni fa,ero al lago e nel giro di pochi minuti,senza rendermene conto,avevo già chiara la trama e tutti i personaggi erano delineati nella mia mente.Sono arrivata al terzo capitolo e mi piace pensare che il mio romanzo possa diventare un libro prima o poi.Fare la scrittrice sarebbe davvero un sogno.Comunque,mi piacerebbe davvero ricevere suggerimenti,da te o da altre persone con la mia stessa passione.Grazie!

 

mida60 - Domenica, 16 Agosto, 2009 alle ore 17:54:36

commento: Ciao Andrea, è ormai da quasi un anno che ho cominciato a scrivere quello che desidererei diventasse un libro. E' la storia della mia vita, inizialmente raccontavo in prima persona, ma era per me difficile raccontare, così l'ho ricominciato parlando in terza persona, mi sembra più facile. Ci sono giorni che le idee escono a fiumi e altri buio totale, così mi demoralizzo e lascio perdere. Ho letto i tuoi consigli che metterò in pratica, ma ho bisogno di altri suggerimenti su come raccontare, quando per esempio voglio perlare di una persona importante nella vita della protagonista, non riesco trovare le parole giuste, sono spesso sbrigativa. Spero in qualche ulteriore suggerimento, Mida60

 

viky - Giovedi, 13 Agosto, 2009 alle ore 14:12:50

commento: ciao,grazie per i preziosi consigli,mi chiamo Vittoria e ho 20 anni,da poco mi sono appassionata al mondo della scrittura, per ora scrivo fanfiction su film,ma un giorno chissà,adoro scrivere ma certe volte ci sono dei punti della storia dove mi blocco e non so che scrivere,vorrei che mi dassi un buon consiglio,grazie...



Alice Sacco - Lunedi, 10 Agosto, 2009 alle ore 18:41:57



commento: Io vorrei fare la fumettista, non la scrittrice. Però il fumetto prima di disegnarlo lo si scrive, pertanto mi sto interessando anche alla scrittura. questo sito è interessante.

Penso di cavarmela bene nella creazione di personaggi, ma ho diversi problemi con la stesura della trama. Anche perchè il mio genere è un fantabiografico non molto realistico.

 

Hermione - Lunedi, 10 Agosto, 2009 alle ore 18:06:27

commento: Ciao Gente! prima di tutto...Andrea grazie per i tuoi consigli! ho trovato questo blog solo oggi...comunque....io sono una ragazza di 14 annni e sto provando a scrivere un libro. E' il mio sogno da sempre! :) Sono più o meno a metà, la storia mi piace, mi piaciono i personaggi...ma a volte quando rileggo indietro mi sembra una storia così assurda...e inoltre mi accorgo che il mio stile di scrittura è cambiato...sono un po' insicura. Vrrei credere veramente nella mia storia...perché adoro scrivere, è come avere un piccolo mondo in cui rifugiarsi ed essere liberi e se stessi...


Luna - Martedi, 4 Agosto, 2009 alle ore 16:57:02



commento: Salve,leggo sin da quando ho 11 anni.
E da quell'età ho letto si e no 140 libri.
Non parlo molto quindi ho avuto la necessità di tenere un diario.
andando avanti col tempo ho capito che forse era meglio scrivere qualcosa di inventato o comunque cercare di trasmettere agli altri qualcosa.
Ho scritto il mio primo capitolo della storia e ho ricevuto complimenti ma anche critiche,che dapprima mi hanno fatto crollare nel pianto e disperazione,ma in seguito le ho accettato e ho cercato di seguirle.
Il mio problema è uno solo:Come far proseguire scorrevolmente la mia storia se ho ogni giorno nuove idee??
Mi spiego meglio,ho iniziato la mia storia,ma come faccio a seguire il mio percorso ?
Mi servirebbero dei consigli.
Se qualcuno volesse leggere la mia storia ecco il link:
http://edwardandbella.forumcommunity.net/?t=29538062
vi prego di non insultarmi.
O comunque se dovete criticarla fatelo pure,ma tenendo in mente che  ho bisogno di consigli.
E' la mia prima storia.
In assoluto.

 

Ca - Giovedi, 30 Luglio, 2009 alle ore 20:11:43

commento: ciao Andrea
sono una ragazza davvero estroversa che legge fin da quando è bambina e sogna di scrivere un romanzo tutto suo da sempre.
sono mesi che ho iniziato la stesura di una storia... ma l'impresa sembra più ardua del previsto.
credevo di avere moltissime idee originali e speciali... ma in realtà tutto ciò che nella mia mente sembra innovativo e bello, appena lo provo a scrivere diventa  banale e privo di ogni magia.
innanzitutto non capisco se tutto ciò sia dovuto ad una mia incapacità o se io debba formare il mio metodo di scrittura.
non capisco se nonostante io non sia covintissima delle prime pagine sia il caso continuare o cestinare tutto.
mi spiego meglio... i dubbi sono molti e la storia nella mia mente si modifica di giorno in giorno... quindi non so che sia il caso portare avanti l'idea originale o se affidarmi a tutte le varie modifiche che mi si presentano in mente.. se fosse così ogni settimana dovrei modificare qualcosa ma non so se sarebbe la cosa più giusta.. tu cosa consigli? grazie mille

 

Alex Obi Mata - Giovedi, 30 Luglio, 2009 alle ore 15:20:06


commento: Ciao gente, anche io ho trovato questo link su google, ma quello ke mi chiedo, e spero qualcuno possa rispondermi, come posso trovare delle fonti specifiche per dei tratti geografici ove ambientare il mio romanzo?
E cosi delle fonti scientifiche, e di molti altri ambienti, persino teologici e mitologici.
Le parole di questa pagina sono incoraggianti, ma non dicono però nulla di quanto uno scrittore alle prime armi dovrebbe comunque già sapere.
Ad esempio io sto scrivendo il mio primo romanzo in terza persona, condivido infatti che sia la tecnica più vantaggiosa, e ho redatto le schede dei personaggi. Quest'ultime forse più dettagliate, dato che anche l'aspetto fisico descrive, perlomeno nel io caso, i personaggi. Ho 4 protagonisti e molti personaggi di secondaria e terziaria importanza, essendo il mio un romanzo che vede questi 4 eroi incontrarsi per combattere un nemco comune. Detta così suona altamente banale, ma non è assoltamente cosi.
Il mio più grande problema è che do importanza ai minimi particolari, rovinando magari una scena epica, dovendola uindi riscrivere.
Potete rispondere ai miei quesiti?
neoale.mata@libero.it

 

neverthesame - Mercoledi, 29 Luglio, 2009 alle ore 03:30:50


commento: Ciò che ho letto lo trovo rassicurante, si perchè, chissà quante persone potrebbero essere degli scrittori esordienti in virtù del loro talento creativo ma, per carenze tecniche ciò che scrivono risulta confuso e dispersivo.
Ho letto il commento di un letterato tempo fa nel quale dichiarava che è impossibile insegnare a scrivere a colui che non ha talento.
Sono d'accordo, ma da settembre, grazie a questo libro, l'arte di scrivere non sarà più privilegio di pochi, bensì accessibile a tutti i talentuosi. Nessun limite di età, nessun biglietto da visita, nessuna scuola privata che rilascia l'abilitazione al mesterie di scrittore. Semplicemente un libro che ti regala lo scheletro di un romanzo ed il talento nutrirà il resto.

 

laila - Martedi, 28 Luglio, 2009 alle ore 11:55:08


commento: Buongiorno! ho trovato oggi questo blog, e devo dire che è veramente utile. Ho da poco iniziato a scrivere, e sono giorni che vado in libreria e in biblioteca per trovare qualche libro in grado di aiutarmi a scrivere meglio, ma non sono riuscita a trovare nulla. Poi per caso su google ho trovato voi....che dire, meglio di cosi non poteva andare!!!! ^^


Giordy - Lunedi, 27 Luglio, 2009 alle ore 13:39:17


commento: ciao andrea grazie per i tuoi preziosi consigli !!! spero mi siano utili per scrivere un buon romanzo ( che da tempo sto pensando di scrivere ) . Ho già messo qualcosa giù ma purtroppo mi sono accorta che molte cose erano a dir poco ovvie e confuse !!!! Per questo mi è venuto un enorme blocco !!! Comunque sto cercando di consultarmi anche con i miei amici per capire di più ..... mi auguro di trovare presto l' ispirazione e mettere giù il libro che da sempre  sogno di scrivere .... devo dire che adesso , dopo aver letto il tuo articolo, mi sembra tutto più chiaro ....Grazie ancora  !!!!

 

Francesca - Venerdi, 24 Luglio, 2009 alle ore 17:57:43

commento: Caro Andrea,
i tuoi consigli sono molto preziosi e mi hanno molto aiutata, perchè ho appena iniziato ad intraprendere l'avventura della scrittura. Pensavo che la mia idea fosse abbastanza originale, poi però ho iniziato a leggere "La bambina della sesta luna", un libro che non so se popolare o meno, che ha per protagonista una bambina con una voglia sulla mano a forma di stella... anche la mia protagonista ha una voglia vicino all'ombelico a forma di goccia d'acqua!! Cosa faccio?? Non posso cambiare questo particolare, perchè purtroppo la storia si concentra tutta su questo!!
Cosa ne pensi?? Ovviamente non è una cosa importante, avrò scritto 20 pagine e sono solo una bambina, questa è solo un'esperienza, ma vorrei risolvere questo problema...
Grazie mille

 

olsi - Giovedi, 23 Luglio, 2009 alle ore 16:16:25

commento: ciao mi chiamo olsi e ho visto oggi questo blog. Anch'io sto cercando di scrivere un libro in questo periodo e devo dire che i consigli di Andrea sono molto utili poichè mi hanno incoraggaito ad andare avanti. Ho 16 anni ed è poco che ho cominciato a scrivere, circa tre anni. E' in po' di tempo che lavoro su questo libro e mi trovo in difficoltà, all'inizio mi sembrava che la storia filasse ma dopo averlo messo su carta ho trovato complicazioni e ogni volta che lo rileggo lo cambio. Se continuo così finirò per scrivere una storia diversa da quella che avevo pensato all'inizio, avete qualche consiglio da darmi?
Vorrei anche chiedere il contatto msn a Sil così ci possiamo scambiarci pareri...

 

Yle - Martedi, 21 Luglio, 2009 alle ore 18:59:31

commento: Caro Andrea,

le tue parole di questo articolo sono incoraggianti, così come i commenti che lo seguono. Sapessi quante pagine cestinate! Quanti romanzi abortiti! E' che io cose da dire ne ho, in mente mi si delineano trame a mio dire efficaci, ma quando si passa alla trasposizione su carta iniziano i guai. Le idee si aggrovigliano, si accartocciano e diventano confuse. Ho letto anche un libro su come scrivere un romanzo (non il tuo. Non dico di chi...) e mi ha confuso di più le idee. Regole, regolette su come si scrive. Troppe, da togliere fiato e libertà, da non riuscire ad andare nei momenti giusti a briglia sciolta. A me piacerebbe scrivere come Victor Hugo. Lo so che è un genere di scrittura che ora non va: i libri più in voga sono scritti come sceneggiatura di film. Beh, a me Moccia e compagnia non piacciono! Per me la scrittura è un'altra cosa...Mi hai infuso un po'più di coraggio e ora riprenderò il filo dell'ultimo tentativo scritto, sperando di non stracciarlo...Scrivere è difficile, ma che emozioni nella pancia durante il volo della tua fantasia!...Con ammirazione.

 

Sofia - Martedi, 21 Luglio, 2009 alle ore 11:07:13

commento: Ho letto tutto per filo e per segno perchè mi è sembrato molto interessante, tutto perché io ho intenzione di scrivere un romanzo, dato che scrivo fin da quando sono piccola! Ho solo 19 anni, andrà bene l'età?

 

Ludo - Martedi, 21 Luglio, 2009 alle ore 09:46:53


commento: ciao a tutti ho 14 anni e da un po di tempo ho un'idea che mi ronza in testa riguardo a un libro... tempo fa ne avevo iniziato a scrivere uno ma poi ho rinunciato perchè ad un certo punto gli argomenti e le idee erano troppo confuse...Con questo libro sono solo all'inizio ma le idee originali non mancano e forse questa sarà la volta buona... Secondo me e una bella storia... come ha già detto qualcuno vorrei corrispondere magari su msn o su facebook con altre persone per scambiarci idee e giudizi. GRazie se qualcuno vuole aiutarmi inviandomi il contatto... ciao

 

stella - Lunedi, 20 Luglio, 2009 alle ore 19:47:56

commento: volevo rispondere a marta mi piace molto ciò che hai scritto, anche io mi sento libera quando scrivo.. posso essere chi e come voglio e ciò mi piace moltissimo... anche io mi chiedo se potrà piacere cio che scrivo e volevo dirti forse non piacerà a tutti  perchè ognuno ha i propri gusti ma se ci hai messo il cuore non importa... piacerà a chi lo leggerà col cuore..

 

Marta - Venerdi, 17 Luglio, 2009 alle ore 17:28:10

commento: Ho appena eliminato il romanzo che avevo iniziato da giorni, perchè ero troppo confusa su molti aspetti e poi perchè forse non mi sentivo ancora pronto.
Io non ho mai scritto romanzi ma ho sempre cercato di trasmettere attraverso le mie frasi i miei pensieri. Quando scrivo mi sento libera e mi piacerebbe provare a scrivere un libro..però mi vengono sempre mille dubbi se potrà mai piacere e se ne posso essere all'altezza.

 

Sil - Giovedi, 16 Luglio, 2009 alle ore 15:57:00


commento: Questo articolo, mi sembra molto interessante, io sto provando a scrivere un romanzo di avventura e magia, ho già scritto dei libri, ma sono infantili, per bambini. Comunque ho iniziatoha delineare la trama di ogni mio libro, da quando ho iniziato a leggere molto ho iniziato a voler scrivere per rendere il libro più mio e vedere quel che io avevo scritto, dopo aver rletto i libri che avevo scritto, non sembrava che fossero uciti dalla mia fervida immaginazione e fantascienza. Voglio anche dire che se qualcun altro scrive un romanzo, posso dare il mio contatto e a msn possimo scambiarci delle idee sui nostri romanzi, per poterci orientare meglio.
Ciao, da SIL, A PRESTO

 

Marta - Lunedi, 13 Luglio, 2009 alle ore 13:25:17

commento: BEh...non c'è che dire:bella introduzione!!!grazie dell'aiuto..mi sarà molto utile :-) :-)

 

Dalyy - Sabato, 11 Luglio, 2009 alle ore 11:27:47


commento: salve a tti sono nuova di qui... a me piace molto leggere ma non ho mai pensato di scrivere...questa notte ho fatto un sogno e vorrei provare a scriverne qualcosa su... lo so che ci vorrà molto tempo e no so ancora in che genere andrà e per chi sarà ma il motivo per cui sto lasciando un commento è perchè ho una domanda da fare: quando si inizia a scrivere o comunque stai raccontando la storia nella prima stesura quella che viene di getto posso mettere da subito i dialoghi che mi vengoo in mente o devo prima scrivere in generale la mia idea e poi dopo inserire i dialoghi? rispondete please... grazie:)

 

swami - Venerdi, 10 Luglio, 2009 alle ore 22:08:30

commento: ..sono cresciuta con la passione per i libri, amo leggere, e sento il bisogno di scrivere un romanzo..cercare di trasmettere agli altri, la mia stessa passione.
Da mesi sto cercando di scrivere qualcosa.. ma so di non avere le basi professionali per anche solo abbozzare un romanzo.e inoltre non so se indirizzare il mio racconto alla gente comune o ai bambini..tutte e due le prospettive, mi attirano..La preoccupazione più grande, è chenon so se il mio raconto, possa piacere..perchè non tutti siamo portati per la scrittura..
Ma nessuno mi vieta di provare no?

 

gabri - Martedi, 7 Luglio, 2009 alle ore 17:22:07

commento: come faccio a capire se ne vale la pena? Sto finendo di scrivere i tratti più belli di un amore vissuto per 27 anni accanto a una persona eccezionale,i gioni migliori e i peggiori ,gli ultimi 14 mesi della sua malattia.Parlo del nostro amore invidiato da molti e ammirato da pochi,della sua immensa fede, della mia fede, persa e ritrovata, anche se è una fede di comodo che mi fa stare meglio a pensarlo nella luce di DIO...A chi posso rivolgermi?

Andrea Mucciolo - Lunedì, 6 Luglio, 2009 alle ore 07:32:44

commento: sicuramente è una forma di pagamento, anche se mascherata. Il problema è stabilire se ne valga o meno la pena.

 

gabri - Domenica, 5 Luglio, 2009 alle ore 17:34:31

commento: a proposito di scrivere ...ho già messo in atto i tuoi suggerimenti leggendoti in passato.A proposito di pubblicare un libro ...e penso che sia la parte più problematica,...nel mio paese c'è un editore che ha pubblicato molti libri a cui potrei rivolgermi. L'ho cercato su internet è ho saputo che...se pubblica il libro ,l'autore  deve comprare  minimo 100 testi.Non ti sembra una forma di "pagamento?"

 

ulisse 39 - Venerdi, 3 Luglio, 2009 alle ore 16:45:35


commento: Apprezzo e concordo in pieno con quanto contenuto nell'articolo.

Ho scritto una trentina di racconti e poi, mi sono cimentato  con due romanzi.
Mi sono reso conto molto presto dell'enorme differenza.

Solo dopo aver buttato nel cestino decine di fogli inutili, ho capito che dovevo farmi prima almeno uno schema di quello che volevo scrivere.

Ringrazio Andrea Mucciolo perchè finora ho letto , di lui, solo cose pacate e ragionevoli.
Penso frutto della sua esperienza.

Ulisse 39

 

Andrea Mucciolo - Venerdi, 3 Luglio, 2009 alle ore 09:23:55

Salve Ae, ne vale la pena; mollare è sempre sbagliato. I sogni non vanno mai abbandonati; bisogna certamente avere i piedi ben piantati per terra, ma questo non vuol dire abbondonare la speranza di compiere qualcosa di grande. Il mio consiglio: faccia una pausa, legga qualche libro, e poi si immerga nella scrittura del suo romanzo, che in seguito limerà, aggiusterà e rileggerà più volte.

Buona fortuna

 

ae Giovedi, 2 Luglio, 2009 alle ore 17:53:17

commento: sig. Mucciolo tento di scrivere un libro da alcuni anni, ma non so più se ne vale la pena. infatti so di non esere mlto brava e ho problemi a seguire un unica trama. in effetti ho perso la mia vena caatteristica e non so se è megio mollare. cosa mi consiglia di fare?

 

andremaierad - Giovedi, 2 Luglio, 2009 alle ore 15:10:17

commento: Era proprio quello che stavo cercando;il sostegno giusto per andare avanti col mio romanzo che da poche settimane mi ronza per la testa!Grazie!!!

 

sole - Mercoledi, 1 Luglio, 2009 alle ore 21:20:05

commento: ciao andrea io sto scrivendo un racconto breve una 50 100 di pagine che parla di una storia di prostituzione di una ragazza che sogna un futuro migliore x il suo paese ... di un carattere dolce e forte...ma nn so se sto facendo bene

stella - Lunedi, 29 Giugno, 2009 alle ore 13:09:27

commento: volevo salutare helen e dire che, la musica è un qualcosa che ti prende ti emoziona ti entra dentro è come un ispirazione che ti aiuta a scrivere  o magari ti suggerisce cosa scrivere e come... ti rilassa ti avvolge ti entra dentro... sono sensazioni bellissime non potrei mai stare senza musica...

 

pretty princess - Domenica, 28 Giugno, 2009 alle ore 16:51:36

commento: ciao Andrea.....è da una settimana che sto' provando a scrivere un romanzo d'amore per ragazzi e questi consigli sono davvero utili per chi,come me,ha intenzione di scrivere un racconto.....spero di riuscire,con i tuoi suggerimenti, a fare un lavoro completo e ben impostato....grazie ancora...

 

Anna - Giovedi, 25 Giugno, 2009 alle ore 23:53:05

commento: Questo articolo mi è stato molto d'aiuto perchè mi ha fatto capire come devo impostare il mio lavoro,ma soprattutto che devo dare un'ordine in primis alle mie idee e in seguito al mio lavoro altrimenti capita,come dice l'autore del libro,ad avere 200pagine praticamente inutili.
Poi,questo articolo è stato scritto in una forma tale da indurmi ad acquistare il libro....quindi se lo scopo era indurre all'acquisto del bene in oggetto,direi che lo scopo è stato raggiunto ;)

 

gio - Giovedi, 25 Giugno, 2009 alle ore 10:09:52

commento: Grazie andrea.
Ho scritto 3 pagine del mio primo romanzo e mi trovo di fronte ai problemi che hai esposto qui sopra. Non ho una trama perchè pensavo che scriverla mi avrebbe tolto delle possibilità.. non so a chi indirizzare il libro e sto provando a scrivere in prima persona poi in terza e tra poco tenterò pure il narratore esterno. In ogni caso mi blocco perchè c'è qualcosa che non riesco ad esprimere. Resta la sensazione che si tratti di un tema..ma almeno un tentativo lo voglio fare!

 

stella - Mercoledi, 24 Giugno, 2009 alle ore 09:50:42


commento: aspetto settembre per prendere il libro, sarà molto interessante:) non avevo mai pensato a molte cose grazie...

 

Andrea Mucciolo - Mercoledì, 24 Giugno, 2009 alle ore 09:03:29

commento: grazie sig. Andrea per le sue belle parole. Per l'invio generalmente è meglio l'opera completa, ma informazioni più dettagliate, specie sulla sinossi, le troverete nel mio libro, a presto.

 

Andrea - Martedi, 23 Giugno, 2009 alle ore 13:00:54

commento: Salve signor Mucciolo, che dire lei e' un grande,non so se è consapevole  del fatto che il suo libro puo aiutare molti di noi che da tempo covavano il desiderio di scrivere , buttando giu tutto quello che la nostra mente contorta ci suggerisce..Anche io avendo 19anni ho gli stessi problemi di giulia ,tutto sta a trovare qualcosa di originale di innovativo..Inoltre vorrei chiederle una cosa,una volta scritto il libro ci suggerisce di mandare agli editori l'intera opera o soltanto una parte ? Grazie aspetto una sua risposta

 

Baby81 - Lunedi, 22 Giugno, 2009 alle ore 12:43:15

commento: Ciao Andrea
sono contenta di aver letto queste righe, soprattutto sono contenta quando dici che ci vuole tempo, tanto tempo per scrivere.
Dico questo perchè ho veramente in testa una bellissima storia da scrivere ma purtroppo non riesco a farla diventare concreta sulla carta.....quindi farò un bel respiro e cercherò di fare un pò d'ordine, se tutto va bene ti farò sapere qualche cosa tra un paio di mesi....forse....speriamo!!!!
Se nel frattempo potessi dedicarmi alcuni minuti per scrivermi qualche altro consiglio te ne sarei grata.
Grazie da Barbara.

 

Cate - Domenica, 21 Giugno, 2009 alle ore 00:09:06

commento: Ciao Andrea,
sono una ragazza di 18 anni. Da quando ero piccolissima il mio sogno più grande è stato quello di scrivere un libro, ma il mio problema è che molto spesso quello che scrivo sembra più un tema di scuola. L'anno scorso mi sono fatta coraggio e ho deciso di buttare giù quello che mi passava per la testa. Ora sono nella fase di "revisione" e come hai detto anche tu è la parte più importante, infatti continuo a cambiare capitoli, ad aggiungere dettagli e a togliere quello che non mi piace.
I miei dubbi essendo poco più di una bambina sono tanti alcuni però me li hai tolti nei consigli sopra elencati. Un problema però appunto che mi assilla è quello che il libro sembra più un lungo tema ... hai qualche consiglio per me? Inoltre molto spesso uso frasi di canzoni ci saranno problemi se un giorno il mio sogno di vederlo pubblicato si avverasse?
Aspetto una tua risposta e ti ringrazio per i consigli che hai scirtto nel sito che mi hanno aiutato un pò nel chiarire alcuni dubbi che avevo! Ti saluto! Caterina!

 

Mariaairam Sabato, 20 Giugno, 2009 alle ore 11:54:26

commento: Ciao Andrea,
grazie per quello che hai scritto, ho letto tutto d'un fiato i tuoi consigli.
Io ho 29 anni, l'idea di scrivere un romanzo mi ronza in testa probabilmente da quando ne avevo 12, ma è così difficile per me trovare il coraggio di iniziare...
Ho fantasia, ho cultura e ho abnegazione ma non posso permettermi di fare solo quello nella mia vita, non ancora almeno.
Una decina di volte nell'arco di tutta la giornata pesco ansiosa nella mia testa in attesa di trovare l'idea giusta, quella che faccia scattare il 'raptus' ma mi sembrano tutte idee così banali, già lette. Forse hoquello che comunemente viene chimato 'blocco dello scrittore' senza nemmeno avere iniziato a scrivere e senza nemmeno ancora esserlo.
Cerco di convincermi che ho SOLO 29 anni, che ho tutto il tempo di questo mondo....ma trovare il coraggio e avere la scintilla per iniziare sarebbe la cosa più bella che potrebbe succedermi. Ora stamperò i tuoi consigli e li terrò qui, a portata di mano. Forse il momento è vicino e grazie a te hofatto un altro passo per avvicinarmi al mio sogno.
Grazie, con affetto!
Mariaairam

 

Andrea Mucciolo - Venerdi, 19 Giugno, 2009 alle ore 17:44:11

Ciao Giulia, rispondo alla tue domande: il carattere, in caso di pubblicazione, lo sceglie l'editore, ma se vuoi mandare una tua opera affinché sia valutata, ti sconsiglio di usare caratteri così particolari, io userei il Tahoma, Verdana o appunto il Times New Roman. Certo, puoi nominare marche, basta che tu non faccia questo in maniera diffamatoria. Per scrivere la storia nella testa, voglio dire questo: prima pensaci per un po' di tempo, e quando hai le idee chiare, allora mettiti a scrivere. Ovvio che non puoi scrivere un'intera storia nella tua testa, ma a grandi linee sì, quindi poi davanti al pc, tutto scorrerà più facilmente, ciao.

 

Giulia - Venerdi, 19 Giugno, 2009 alle ore 15:34:35

commento: Ciao Andrea. Io sto scrivendo un romanzo nonostante la mia giovane età (ho 13 anni) ma ho una grande fantasia e non sapendo come si scrive un romanzo ho cercato su internet qualke consiglio. qust "tutorial" cm ha dtt francesca è molto utile e mi è molto utile. volevo sapere però se in un romanzo ci sono regole del genere della scrittura, cioè io per ora sto scrivendo cn lo stile Papyrus, ma in tt i libri ke ho letto (e credetemi sn una marea) lo stile è sempre Times New Roman. ecco:
-qust è una scelta dell'autore o una regole degli editori ke li pubblicano?
poi:
-si può nominare una marca per esempio di un auto o una moto in un romanzo?
-come si fa a scriversi la storia tutta nella testa? cioè non ho cpt cosa vuoi dire...
puoi rispondermi please?....

 

Francesca - Giovedi, 18 Giugno, 2009 alle ore 22:29:02

commento: Complimenti per quello che hai scritto: mi sono sembrati ottimi consigli, essenziali ma non scontati per scrivere un romanzo. Immagino che tu abbia molta esperienza in questo campo. Grazie per questo "tutorial", e tutto molto interessante!

 

Andrea Mucciolo - Giovedi, 18 Giugno, 2009 alle ore 22:25:54

commento: rispondo a Stella: scrivo racconti dal finale non molto bello perché nella mia vita ho avuto diverse brutte esperienze e questo mi dà parecchie ispirazioni. Ma i miei racconti non sono autobiografici, sono un'allegoria, anche di cose che non ho mai vissuto ma che, tuttavia, sento molto vicine. Ad ogni modo, di recente, ho scritto diversi racconti che hanno un finale completamente piacevole. Dipende, da come mi sento nel momento in cui scrivo oppure dalle situazioni che sto vivendo in un determinato periodo. Ciao.

 

Diana - Giovedi, 18 Giugno, 2009 alle ore 19:24:28

commento: Mi sembrano degli ottimi consigli!!!

 

Helen - Giovedi, 18 Giugno, 2009 alle ore 12:55:06

commento: ciao Stella...mamma mia, cosa hai scritto...!
Mi chiedi se mi lascio trasportare dalla musica? Bè, cosa posso dire, ovvio!
In pratica tutto quello che ho fatto l ho fatto perchè me lo ha "suggerito" la Musica...che per me è una cosa indescrivibile.

Sai, io adoro gli Slipknot, non so dirti il perchè, li Amo e basta!  mi piace tutto di loro ma sopratutto la loro originalità nelle canzoni e nel look...mi piace il fatto che cantano in maschera, che quando sono sul palco non hanno un identità ma sono semplicemente "liberi" da tutto e tutti...certe volte è bello non sapere con chi si ha a che fare...come per esempio me e te: io non so chi sei, non ti ho mai vista e non ti conosco...posso solo scriverti e tu fai la stessa cosa con me, senza sapere chi sono, da dove vengo ecc...

Tutto ciò ci rende Anonime ed è questo il motivo per cui non voglio dirti il mio nome...    (((Poi cosa ti fa pensare che io non mi chiamo veramnte Helen??)))

 

Stella - Giovedi, 18 Giugno, 2009 alle ore 10:18:52

Commento: mi rivolgo ad andrea, ho visto la puntata di wine bar e volevo chiederti come mai non scrivi storie a lieto fine o come dici tu anche se cè a volte il lieto fine è sempre molto sofferto e non si risolve mai completamente, posso chiederti perchè?

 

Stella - Martedi, 16 Giugno, 2009 alle ore 16:09:02

commento: ciao helen posso chiederti: come ti chiami? cmq io ho letto: le ragazze, chi ama torna sempre indietro che è molto bello, poi i più scontati tipo tre metri sopra il cielo e ho voglia di te ma arrivata alla fine non mi sono piaciuti molto, il guerriero della luce, poi ho un libro che ancora non ho letto si chiama gli occhi dell anima, poi mi ricordo alle medie ho letto gli occhi del lupo, e altri... ti posso consigliare il guardiano del faro sergio bambarèn che devo finire di leggere e anche gli occhi del lupo però non so di chi sia, mi è piaciuto particolarmente... non ho letto tantissimo preferisco scrivere, ma anche perchè voglio trovare un libro speciale... ma le cose che più mi piace leggere ma soprattutto scrivere sono le mie storie... :) e il tuo libro preferito? e cosa mi consiglieresti?

per helen, bè vedi anche io la penso così !! però non credo che siano pallose cioè ognuno ha problemi e vive cose diverse, si forse un pochino però dipende...ovviamente io non inventerei mai le cose se scrivessi della mia vita... si in effetti chi avrebbe voglia di leggere la mia vita? vero anche io vorrei scrivere qualcosa che lasci il segno... bè io in genere se non finisco una storia è solo perchè ho troppe cose da fare oppure non trovo la concentrazione... io quando sono concentrata e "presa" scrivo cose bellissime... e poi se una cosa ci cattura davvero è un peccato non finirla...

Helen, ti capita mai di lasciarti trasportare dalla musica per pensare o per scrivere? io adoro la musica tutta in generale... non ho generi preferiti perchè io sono un misto tra la dolcezza infinita e la "ribelle"... io sono una ribelle, ma sono anche l opposto...  mi piace vestirmi in modo particolare mi piace non passare inosservata mi piace attirare gli sguardi anche se poi sono una gran timidona...lo faccio perche mi dà forza... ma la mia timidezza è superabile... quando sono in mezzo a delle cose che voglio mi butto... infatti ne ho combinate molte anche se resto comunque buona io non riesco ad essere cattiva... io amo... io vivo per amare... ci vuole amore, tanto, in questo mondo cosi triste... ovviamente se mi fanno arrabbiare ma devono farmi arrabbiare proprio tanto, posso diventare cattiva reagendo male ma pentendomene subito dopo... perchè io non voglio esser cattiva.. io voglio amare voglio regalare amore e felicità... io sono un misto, io, sono io...potrei andare avanti per ore a parlar di me...  e tu helen come sei?

 

helen - Martedi, 16 Giugno, 2009 alle ore 10:52:06

commento: mi rivolgo a stella...secondo me l idea di scivere sulla propria vita non è male (in pratica un autobiografia), ma non fa per me perchè credo che nella maggior parte dei casi, tutte le autobiografie siano pallose e in certi casi inventate...
Sinceramente credo che a nessuno importi di conoscere la vita di un altra persona cosi nei dettagli, a meno che non sia davvero qualcosa per cui ne vale la pena leggerla...ed è proprio quello che vorrei fare io, scrivere un qualcosa che sappia catturare anima, mente e corpo delle persone, senza badare al loro numero...(il problema è che sono troppo frettolosa per farlo)

Non riesco mai a portare alla fine la maggior parte delle cose che faccio, figuriamoci un LIBRO...       :)



helen - Venerdi, 12 Giugno, 2009 alle ore 15:09:59

commento: ciao, a dire la verità nemmeno io avevo pensato di scrivere
raccontando la mia vita...sarebbe un idea originale, ma per il momento non sono alla
ricerca di un idea originale...io cerco qualcosa di piu grande... XD

..comunque non credo che scriverò mai qualcosa della mia vita in prima persona,
perchè sono un tipo molto timido e riservato (credo...).
Qual è stato il libro piu bello che hai letto??? sapresti consigliarmene uno in
particolare? XD



stella - Venerdi, 12 Giugno, 2009 alle ore 08:35:21

commento: sicuramente resteresti colpita leggendo le mie storie.... comunque anche io preferisco scrivere ma per migliorare è un bene anche leggere perche capisci meglio magari dove sbagli e puoi sistemare gli errori... e comunque se un libro mi colpisce davvero molto, fino a quando non lo finisco non dormo tranquilla, perchè mi entra in testa e non se ne va... a volte mi divoro pagine e pagine mentre altre volte ci metto anni a finirne uno... tipo in tre giorni ho letto quasi un libro intero di quelli grossi ma ancora devo finirlo... forse mi affeziono alle storie e ho paura di come possano finire... io fino a qualche giorno fa avevo solo un genere in testa, poi ho deciso di mettere su carta un idea che avevo da un po e sto esplorando nuove vie...


Stavo pensando a una cosa che mi hanno detto... cioè: perchè non racconti la tua vita? onestamente subito ho detto no assolutamente no, eppure pensandoci ne avrei di cose da dire e anche tante, ne ho vissute tantissime ogni tanto mi viene in mente qualcosa e sorrido, però non lo so forse ho paura di dover rivivere tutto anche perchè ci sono molti, troppi ricordi brutti, e non so se sia giusto cioè forse mi libererei dalla rabbia per quello che è stato, però non  so forse non voglio davvero liberarmene... mi piace che tu helen voglia raccontare la tua vita, è bello... io non riesco ho preferito e preferisco nascondermi dietro i miei personaggi renderli simili a me dire cose girandoci intorno... faccio così anche nella vita.. chissà magari un giorno ce la farò ad uscire allo scoperto ma ancora è presto...

Helen scrivo ancora a te, non voglio annoiarti ma mi fa piacere sentire o meglio leggere le tue risposte... :) volevo dirti goditi ogni istante della vita, fai sempre del bene, aiuta sempre chi ha bisogno, ama, difendi chi non può difendersi da solo mai con la violenza ma con le parole che feriscono molto di più e fanno riflettere... perchè sono queste cose che riempiono la vita... io purtroppo mi sono persa molte cose, ho passato molto tempo chiusa in casa... ora sto tornando a vivere è una lotta ogni giorno ma io ce la farò! sarò forte.

 

Helen - Giovedi, 11 Giugno, 2009 alle ore 16:19:23

ciao Stella, a dire la verità non ho un gusto in particolare perchè come ho gia detto, preferico scrivere che leggere :)
...mi piace ciò che mi colpisce, qualsiasi cosa sappia arrivarmi al cuore oppure suscitare in me qualcosa di bello o brutto, di qualsiasi genere.

Andrea, sai per caso se in questi tempi vanno "di moda", i libri che raccontano varie storie, anzichè solo una?

 

stella - Giovedi, 11 Giugno, 2009 alle ore 08:53:32

commento: buon giorno a tutti... no vedi non sono molto pratica di computer ho trovato questo sito per caso... in più scrivo da un computer che non è mio... :) a te che genere di storie piacciono? :) :)

Andrea, volevo farti una domanda... tu scrivi di capire la tipologia di lettore prima di iniziare a scrivere, ma se io scrivo una storia piena di significati, che vuole lanciare dei messaggi a tutti, come faccio a capire qual è la tipologia di lettore a cui mi devo rivolgere? io non vorrei dover scegliere, mi piacerebbe che ciò che scrivo piaccia a tutti... é così impossibile?

 

Helen - Mercoledi, 10 Giugno, 2009 alle ore 18:19:26


Ciao ad Andrea e Stella__:)

...Andrea, ricordi quando dissi all inizio che ero ignorante in fatto di libri ma che mi piaceva scrivere???  Bè questa ne è la prova, perchè non conosco nessuno degli autori che hai citato...XD (pensa che gli unici libri che ho letto fino alla fine sono "il piccolo principe" e "pioggia nera", poi tutti gli altri li ho sempre lasciati ad un punto senza mai finirli, senza sapere il perchè...

comunque la puntata l'avevo già vista e sono del parere che l unica cosa interessante è stata la presenza di Zorama (nel senso che su youtube ho trovato una sua canzone carina...)  :-)

per Stella: hai ragione, come potresti farmeli leggere? bo? per caso hai msn?

 

stella - Mercoledi, 10 Giugno, 2009 alle ore 16:37:47


commento: ciao helen, che tipo di racconti ti piacciono? E se volessi come potrei farti leggere qualcosa?

 

Andrea Mucciolo - Mercoledi, 10 Giugno, 2009 alle ore 15:01:46

Ciao Helen, beh, se dici che io sono l'unico che ti è apparso spontaneo non è certo un'offesa ma un complimento. Comunque, visto che io ero presente anche dietro le quinte, per così dire, ti assicuro che ogni ospite diceva realmente quello che pensava in quella puntata nella quale sono stato ospite, ossia questa: http://www.winebarshow.it/home/index.php/streaming-online/116-il-gioco-dellillusione

Le mie letture preferite sono: Poe, Hawthorne (l'autore de "La lettera scarlatta"), Saki e Paul Auster.

 

Helen - Mercoledi, 10 Giugno, 2009 alle ore 14:50:39

...Salve, Andrea ho visto la tua comparsa in quel programma tv...
senza offesa, ma a me è sembrata una cosa molto organizzata, è come se tutte le persone sedute a quel tavolo stessero recitando un copione che in realtà non coincideva con il loro reale pensiero...tutte tranne te, che ti sei limitato a dire di cosa parlavano i tuoi libri...
Potrei sbagliarmi ma questo è un mio pensiero, non un offesa :)
qual è il tuo genere di libri preferiti?


x STELLA: ciao, per caso hai qualche racconto da farmi leggere?

 

stella - Mercoledi, 10 Giugno, 2009 alle ore 08:46:57

commento: ciao helen, hai ragione... ma si puo nascondere anche cio che non penserebbe mai nessuno nelle nostre menti... problemi complicazioni... e anche cose che ti porti dentro per vergogna forse... sai devo anche dire però che essere grandi non è facile, saper prendere decisioni sempre giuste non è facile, essere genitore non è facile... forse ci vorrebbe più amore piu dialogo... più comprensione e più sopportazione...bisogna anche saper perdonare... hai ragione potrei anche fregarmene di quelli che si rifiutano di capirmi ma scrivendo vorrei insegnare (nel mio piccolo) ad amare tutti... cioè vorrei far capire difficoltà e problemi di chi scrivo... per lanciare un messaggio... ci sono troppe cose brutte al mondo. io vorrei scrivere di pace e amore di gente che si aiuta senza avere secondi fini, voglio scrivere di persone VERE... che aiutano perchè aiutando stanno meglio nel cuore... comunque tu mi hai fatto una domanda e se la ignorassi sarebbe un contro senso rispetto a cio che dico ma io non la voglio ignorare anzi sono ben contenta che mel hai fatta... vedi io sono una ragazza, e non ho ancora capito cosa voglio... ho avuto esperienze con i ragazzi ma anche con una mia amica... e non saprei cosa scegliere... cioè mi piacciono sia ragazzi che ragazze e davvero non so se sia un passaggio dell adolescenza o se magari sono proprio io... però penso che a quasi 19 anni ormai dovrei essere io... mi sono innamorata una volta di una ragazza che mi aveva rapito il cuore ma è sparita l ho vista solo quando l ho conosciuta e tante altre volte mi sono presa particolarmente ma non l ho mai detto... ora sono confusa... che musica ascolto? quella che mi dà più emozioni... dai lost a tiziano ferro a celentano pausini 883 sex pistols offspring muse fabri fibra articolo 31 cioè vedi non ho un genere preferito io amo la musica tutta la musica...

ah, helen mi sono dimanticata di scriverti che avrei potuto sembrare invadente rispondendo ad una domanda non rivolta a me, ma mi ha colpita... ciao helen rispondi presto...

volevo rispondere a viola, se ami cio che scrivi troverai anche la pazienza... credici....

 

Andrea Mucciolo - Martedi, 9 Giugno, 2009 alle ore 15:56:13

Ciao Helen,

ti rispondo volentieri: la letteratura, i racconti, le poesie, ci toccano nel profondo dell'animo, del cuore, quindi, sono sicuramente in grado di stimolare in noi profonde riflessioni e anche, in certi casi, di cambiarci.

Continua a scrivere, ogni volta che ne avrai voglia.

Ciao, a presto!

 

HeLeN - Martedi, 9 Giugno, 2009 alle ore 15:45:47

...ciao Stella, mi è piaciuto il fatto che almeno tu ti sei interessata a ciò che ho scritto (dato che ancora non ho ricevuto una risposta da "mucciolo")...XD...

...comunque hai ragione, spesso nella mente di noi giovani si nasconde davvero un qualcosa che i "grandi" hanno perduto da tempo ormai...ormai la gente non capisce più nulla, è come se le loro menti si fossero chiuse.

Se posso darti un consiglio (anche se credo che dalla tua risposta lo sai già...),FREGATENE ALTAMENTE di tutti coloro che si rifiutano di capire, di capire te!

Domandina...

(((se posso permettermi di chiedertelo, l argomento dell omosessualità di cui parli nei tuoi racconti, ha a che vedere con te?))) (solo curiosità) XD...

                     saluto STELLA

P.S. che musica ascolti???   :)

 

stella - Martedi, 9 Giugno, 2009 alle ore 11:02:07

commento: Volevo rispondere ad helen, che scrive: Caro Andrea, mi rivolgo a te, ma secondo te è possibile che un libro, un racconto breve, una pagina scritta, la più grande opera o semplicemente un pensiero, possa provocare un qualcosa nelle persone, un cambiamento, una riflessione... bè vedi secondo me si... soprattutto se come me, si pensa molto alle cose, si riflette molto... le cose che ti prendono veramente secondo me ti possono cambiare...poi scrivi: voglio solamente regalare alla gente cio che ho provato in questi miei buffi 15 anni di vita... colgo l occasione per dire che anche se si è molto giovani non significa che non abbiamo nulla da dire.. forse avremmo anche più cose dei grandi da far capire forse avremmo molte idee per migliorare le cose per migliorare il mondo ma quando dici la tua età magari non ti prendono sul serio... io ho 18 anni tra poco 19, e credimi ne ho vissute tante... tantissime... ne avrei di cose da dire... saluto helen e tutti gli altri che scrivono... e ringrazio andrea per aver creato questo spazio...

 

stella - Martedi, 9 Giugno, 2009 alle ore 09:55:03


commento: volevo chiedere, i capitoli sono obbligatori? cioè io non amo dividere in capitoli la storia perchè vorrei che fosse diretta... forse sbaglio? volevo chiedere anche un altra cosa, le storie un po "Forti" (nel senso dal contenuto particolare) hanno lo stesso trattamento delle altre oppure vengono scartate perchè troppo "forti" ? grazie mille...

 

stella - Martedi, 9 Giugno, 2009 alle ore 09:46:03


commento: ciao a tutti, io ho un dubbio... cioè scrivo cose molto belle dal mio punto di vista insomma anche cercandole nella mia vita in quello che ho fatto e vorrei fare... metto sempre una parte di me nelle storie ma sono argomenti complicati tipo l omosessualità... cioè vorrei far capire a molte persone che dietro ad una storia può nascondersi un significato importante bisogna saper leggere anche tra le righe senza giudicare... scrivo questo perchè ho voluto far leggere qualche mia storia per la prima volta, e all inizio hanno accettato ma quando hanno capito che parlavo di omosessualità non hanno più voluto andare avanti... io non obbligo nessuno a pensarla come me perchè ognuno ha le proprie idee ma chiedo solo di cercare di capire il messaggio che voglio far capire... chiedo solo di avere cuore... le cose che scrivo sono molto belle ma molti credo si fermeranno come è già successo capendo che parlo di omosessualità ed è davvero triste mi ferisce.... voi cosa na pensate?

 

angie - Lunedi, 8 Giugno, 2009 alle ore 14:36:54

commento: Scrivere per me e vita... Il mio sogno è di scrivere un romanzo, che probabilmente non pubblicherò mai,pero l'idea che un giorno lo possano leggere i miei figli mi rende felice. E' una cosa che faccio per me e che mi rende felice quindi grazie a questi preziosi consigli ora so come fare per renderlo piu bello possibile.Buona fortuna a tutte le persone che come me vogliono mettere su carta le proprie emozioni.

 

ortika - Lunedi, 8 Giugno, 2009 alle ore 00:40:38


commento: molto interessante, ma troppo vago... pochi indizi per chi vuol scrivere il suo 1 romanzo... esempio  i capitoli.

 

_helen... - Venerdi, 5 Giugno, 2009 alle ore 18:00:00

commento: __PREMESSA__non nascondo il fatto di essere ignorante in questo campo...

Salve, mi chiamano helen e cercherò di essere più anonima possibile.
Attualmente frequento il secondo anno di liceo artistico e piu volte ci sono state delle persone che mi hanno detto che avevo delle potenzialità nello scrivere...
A dire la verità, qualche volta ho provato a scrivere una storia, una storia breve ma intensa e per certi versi è stato anche piacevole, in pratica ho messo su carta cio che in quel periodo (ma forse da sempre) ronzava per la mia testa.
Può sembrare banale, detto da un adolescente nel fiore dell età ma penso che i libri siano una cosa strana, (non che non mi piacciano) ma nel senso che potrebbero davvero servire a qualcosa...

Caro Andrea, mi rivolgo a te, ma secondo te è possibile che un libro, un racconto breve, una pagina scritta, la più grande opera o semplicemente un pensiero, possa provocare un qualcosa nelle persone, un cambiamento, una riflessione...

Bè, io ci proverò, proverò a rivolgermi agli altri come non ho mai fatto, proverò a fare tutto cio con la massima sincerità ma con la voglia costante di riuscire a far rimanere a bocca aperta, chiunque legga ciò che scriverò, se lo scriverò, perchè significherà che il mio lavoro non è stato vano...voglio solamente regalare alla gente cio che ho provato in questi miei buffi 15 anni di vita...
                                          
Spero di non averti annoiato.


stella - Giovedi, 4 Giugno, 2009 alle ore 10:30:13

commento: grazie dei consigli mi saranno molto utili. scrivo da molto è la mia passione ma finalmente ho un quadro che mi potrà aiutare molto. mi piacerebbe diventare scrittrice... vorrei riuscire a far emozionare le persone che leggeranno cio che scrivo... vorrei lasciare un segno... una parte di me stessa in ognuno... quando scrivo io sono libera, io mi emoziono profondamente...è bellissimo.

 

Victor - Mercoledi, 3 Giugno, 2009 alle ore 10:11:31

commento: Ciao e grazie per i tuoi consigli su come scrivere un romanzo.
Anche a me, come a tutti quelli che si recano su questa pagina, è balenata in testa l'idea di scrivere un romanzo, ma per me le insicurezze sono tante soprattutto derivanti da paure di scrivere frasi sintatticamente sbagliate! Potresti darmi dei riferimenti che mi guidino non tanto a una stesura di un buon romanzo, ma proprio ad una guida per una buona scrittura : leggera, corretta e quanto più impeccabile.
L'obiettivo non è di diventare uno scrittore, non è questo il mio sogno, ma credo che la scrittura così come la pittura e l'arte in genere, sia quanto di più catartico esista per una persona.
Grazie! :)

 

Victor - Mercoledi, 3 Giugno, 2009 alle ore 10:11:31

commento: Ciao e grazie per i tuoi consigli su come scrivere un romanzo.
Anche a me, come a tutti quelli che si recano su questa pagina, è balenata in testa l'idea di scrivere un romanzo, ma per me le insicurezze sono tante soprattutto derivanti da paure di scrivere frasi sintatticamente sbagliate! Potresti darmi dei riferimenti che mi guidino non tanto a una stesura di un buon romanzo, ma proprio ad una guida per una buona scrittura : leggera, corretta e quanto più impeccabile.
L'obiettivo non è di diventare uno scrittore, non è questo il mio sogno, ma credo che la scrittura così come la pittura e l'arte in genere, sia quanto di più catartico esista per una persona.
Grazie! :)

 

PK64 - Martedi, 2 Giugno, 2009 alle ore 00:40:23

commento: Articolo interessantissimo. Anche perché ha confermato tutte le difficoltà che ho incontrato finora con il mio "romanzo". Dopo una partenza "alla grande", in questo momento sono in fase di stallo e non riesco più a proseguire. Comunque seguirò i tuoi consigli: lo rileggerò fino alla nausea, pagina per pagina, capitolo per capitolo...! Chissà che oltre agli errori non trovi anche il modo di proseguire. Ciao e grazie.

 

Ilaria - Domenica, 31 Maggio, 2009 alle ore 15:37:55

commento: Mi chiamo ilaria è ho 15 anni. Mi piace molto scrivere racconti e infatti i miei voti in italiano lo dimostrano chiaramente. Ma tuttavia scrivere romanzi è molto più complicato e leggendo questo articolo credo di essermi chiarita parecchio le idee! Il mio racconto è in prima persona, è un fantasy semi-realistico. Ho un' idea ben chiara di come finire il racconto e credo che sia veramente originale. L'unico problema è quello di trasportare tutte le miei idee su carta.




Libri - Martedi, 26 Maggio, 2009 alle ore 20:14:17



commento: io leggo moltissimi libri e mi piacerebbe scriverne uno ma appena voglio iniziare gia mi perdo d'animo non sapendo da dove incominciare ma  grazie per i consigli spero che mi possono aiutare

 

fenfer - Lunedi, 25 Maggio, 2009 alle ore 15:07:15

commento: grazie, molto interessante e veritiero.
involontariamente sto seguendo i tuoi consigli. pensavo che  scrivere una storia o un'avventura era impossibile per me, ma leggendo i tuoi consigli mi hai confermato le mie difficoltà che in fondo sono per molti scrittori.
non voglio divenire uno scrittore, ma mi piace l'idea di scrivere una storia o un'avventura, serve per me stesso, per uscire dalla routine di ogni giorno. e poi che male faccio se scrivo per me? mi far sentire libero, mi mette in situazioni difficcili che mai e poi mai mi sarei sognato di vivere. giochi con la fantasia, giochi con i tuoi sentimenti, piangi per quello che ti capita, ridi delle scemenze che ti capitano intorno, ami le cose che hai sempre desiderato, vedi colori e sfumature di una vita sempre più oscurata dalla vita che ci circonda.
quindi se sbagli nella scrittura o dici delle sciocchezze che male si fa.
a differenza del tuo suggerimento sulla descrizione dei personaggi io li disegno. mi consente di memorizzare al meglio le loro caratteristiche.
grazie sei stato molto sincero e sicuramente un buon consigliere.
buona scrittura a tutti

 

PMad - Domenica, 24 Maggio, 2009 alle ore 03:25:13

commento: Salve a tutti... Beh devo ammettere che l'idea del romanzo mi ronza in testa da un pò, però non so proprio da dove comincare, l'dea di base c'è, e anche il personaggio, ma non vorrei finire a scrivere pagine intere da bruciare... Cmq Grazie per i consigli, sono più che utili!

 

richi - Mercoledi, 20 Maggio, 2009 alle ore 16:51:05

commento: non so quanto è bello scrivere un romanzo... adoro leggerli. l'idea in testa c'è.. forse manca il tempo, o solo il coraggio di una nuova avventura!!

 

Sara - Mercoledi, 20 Maggio, 2009 alle ore 16:17:14

commento: buonasera a tutti...
bè questo mi è stato abbastanza utile...
io sto scrivendo un romazo e questo schema diciamo che lo sto seguendo passo dopo passo^.^
grazie

 

Mel - Martedi, 19 Maggio, 2009 alle ore 19:42:59

commento: Fa sempre piacere leggere consigli, grazie. Io non so proprio come iniziare anche perchè si tratterebbe di scrivere la mia vita fino ad ora... Vorrei tanto che qualcuno mi aiutasse e, se avete da darmi nomi in questo senso, lo apprezzerò con vero piacere.

 

Mely - Martedi, 19 Maggio, 2009 alle ore 12:15:16

commento: buongiorno a tutti,anche io sto cimentandomi a scrivere un libro,o meglio un autobiografia ,si vorrei raccontare tramite diversi personaggi di fantasia la mia storia d'amore ripercorrendola dall'inizio,davvero mi fa star bene e sono felice di quello che sto facendo ,di quello che ho dentro da riversare nel libro...sono nata per scrivere,ho sempre fatto "piangere" con le mie lettere,e a scuola ero una piccola "genietta" ad inventare temi,spero di fare tesoro di questi consigli e spero a presto di farvi leggere il mio libro...saluti da mely

 

lelia23 - Domenica, 17 Maggio, 2009 alle ore 18:26:11

commento: grazie, mi aiuta veramente leggere queste cose perchè vorrei davvero essere brava e non rovinare "i miei romanzi".
voglio fare del mio meglio, mi sento creativa a volte, piena di foga e vorrei che ciò che scrivo sia ottimo.

 

Folletta - Venerdi, 15 Maggio, 2009 alle ore 13:36:04

commento: grazie per questo "prontuario" molto semplice e diretto...
sono ormai anni che ho il mio romanzo in testa...è nato da un sogno e adesso vorrei solo riuscire a scriverlo!!! sarebbe un romanzo storico, il che complica le cose in modo sconvolgente (almeno per me) in quanto dovrei documentarmi anche su personaggi realmente esistiti e contestualizzarli anche in luoghi con cui non hanno mai avuto a che fare!!! a comlicare tutto c'è anche il fatto che 1000 volte ho provato a rompere il ghiaccio con lo shcermo (o il foglio) bianco, ma niente d fare!!! dopo poche riche, o poche pagine, mi viene l'ansia e straccio tutto, cancello tutto!!!!
per me è davvero una cosa complicata!! che potrei fare per prendere il via??
grazie milleee

 

Andrea Mucciolo - Giovedì, 14 Maggio, 2009 alle ore 09:51:11

Certo, è possibile, ma quando avrai finito la prima stesura, impegnati a colmare eventuali lacune e a revisionarlo, limarlo, senza fretta, e vedrai che alla fine otterrai il risultato voluto, ciao.

 

alessinaa - Mercoledi, 13 Maggio, 2009 alle ore 10:57:15

commento: ciao... io ho 18 anni e da un mese ho iniziato a scrivere un libro per adolescenti... una storia d'amore... so che non è il massimo ma è il genere che io preferisco. mi è stato detto che scrivere non è per tutti, che ci sono regole nella durata delle frasi, questo mi ha scoraggiato un po' data la mia scarsa esperienza e il mio 6 in italiano... :) ...mi rende felice scrivere... forse perchè quella è la storia d'amore che ho sempre sognato ma che non ho mai avuto. Me la cavo nella scrittura, ma temo che non sia abbastanza! la storia che racconto è davvero bella piena di emozioni e che tiene qualsiasi lettore, interessato a questo genere, incollto al libro INEVITABILMENTE! vorrei solo sapere se fosse possibile per me, data la mia età, la mia poca esperienza (ho letto pochi libri, circa 6 o 7),il mio non eccellente dizionario mentale, scrivere n libro e fare sì che sia apprezzato. grazie per i consigli. ne terrò conto SICURAMENTE! spero risponderai...

 

Peter Stevens - Venerdi, 8 Maggio, 2009 alle ore 00:42:56

commento: Bei consigli! Ho provato a metterli in pratica così come ho provato a sistemare il tuo esempio. So che ancora non è perfetto però ... vorrei mirare al concetto di purezza della parola, della perfezione dei sinonimi e modi di dire. Vorrei scrivere bene quel che penso!

"Quel sabato sera, Luca dovette salutare presto i suoi amici. Causa di questo imprevisto era il suo dolore che aveva ai suoi genitali. Colpa della cena di poco tempo prima ? o dell'uso eccessivo di vitamine che aveva fatto uso quel giorno ?
Mentre meditava su questo si precipitò a casa stando attento a non svegliare i suoi genitori che dormivano da almeno un'ora e mezza. Guardò l'orologio a pendolo accanto alla porta d'ingresso. Segnava mezzanotte e un quarto, era domenica. Dopo corse in bagno camminando piano, aprì la lampo dei suoi jeans e cominciò a pisciare. Si sentiva già molto meglio. Poi, riallacciò la lampo ed andò all'armadietto dei medicinali situata accanto allo specchio e prese una scatoletta che conteneva aspirine. Inghiottì subito una pillola, sperando che, con il passare delle ore, i dolori pulsanti che aveva sarebbero ancora diminuiti. Dopo, si levò le scarpe ed i calzini ed uscì dal bagno per andare in camera sua, camminando sugli alluci per non disturbare il sonno dei suoi. Prese subito il pigiama, lo mise addosso e si mise sotto le coperte. Avrebbe tanto voluto andare dal medico quella notte, ma era tardi e non sarebbe potuto andare più tardi dato che era domenica. Poi si mise un po' comodo, cercò di ignorare il dolore e si addormentò."

 

Antonietta - Giovedi, 7 Maggio, 2009 alle ore 14:38:17

commento: Ciao Andrea e ciao a tutti, ho fatto la stesura di un romanzo quando avevo 15 anni fra pochi mesi ne compio 23, per me è un opera stupenda curata nei dettagli, a volte mi svegliavo di notte per scrivere, è stupendo la senzazione che ti da una penna, per paura o per coraggio non sono mai riuscita a concluderlo,ed è rimasto chiuso in un cassetto, forse per paura del giudizio, o di fallire in questo sogno, comunque grazie dei tuoi consigli ne faro tesoro ciao Antonietta

 

Lorenzo - Martedi, 5 Maggio, 2009 alle ore 21:56:06


commento: Farò tesoro di tutto ciò che ho letto e che tu, gentilmente, hai scritto...
Spero che un giorno il "romanzo" che ho pronto in quel cassetto della mia scrivania possa incontrare un grande successo... per ora è solo un sogno...ma chissà che mai possa divenire realtà?
Lorenzo

 

Norma - Martedi, 5 Maggio, 2009 alle ore 12:12:42

commento: gentile Andrea,
ho letto con grande interesse i suoi consigli. In questo periodo sto cercando di riorganizzare le idee per gettare le prime basi di una stesura, ad esempio la scaletta, la defizione dei personaggi, dei luoghi e delle situazioni, ma incontro notevole difficoltà nell'assemblare le varie parti e dal loro un giusto ordine. Ho talmente tante idee che mi frullano che si intrecciano tra loro e si accavallano! In effetti mi sono resa conto che quello che lei dice è vero: bisogna saper tenere a bada la foga creativa! Quanto ce n'è da imparare!!! Grazie per i suoi consigli!

 

Seven - Lunedi, 4 Maggio, 2009 alle ore 20:30:05

commento: Trovo molto interessante quello che lei ha scritto caro Andrea.
Cerchero' di farne tesoro.

 

Andrea Mucciolo Giovedi, 30 Aprile, 2009 alle ore 17:03:55

commento: ciao Ciaféf, data la peculiarità del tuo romanzo, ossia una detective di 16 anni e un suo compagno di classe, credo questo non rappresenti un problema, il lettore sarà più interessato al personaggio di questa ragazza, che ti consiglio di sviluppare molto. Stai solo attento a quando fai eventuali riferimenti a tecniche investigative, o a particolari tecnici, i quali devono essere accurati. Ciao

 

Ciaféf Giovedi, 30 Aprile, 2009 alle ore 16:37:04

commento: Ciao Andrea. Proprio in questi giorni, sto scrivendo un romanzo un po' giallo un po' thriller. In questo romanzo la polizia viene nominata molto, molto poco. Secondo te è un errore? Perchè in questo caso il ruolo di investigatrice viene assunto da una ragazza di sedici anni, con l'aiuto di un suo compagno di classe, molto intelligente. Spero risponderai presto alla mia domanda. Grazie

 

airone - Domenica, 26 Aprile, 2009 alle ore 10:14:17


commento: consigli molto preziosi perchi non ha esperienza ma tante idee da riversare su un foglio

 

ninnolina preziosa - Giovedi, 23 Aprile, 2009 alle ore 11:39:15

commento: Buoni i consigli grazie di tutto

 

Fahrenheit - Domenica, 19 Aprile, 2009 alle ore 00:04:49

commento: Salve a tutti, sono un ragazzo di diciassette anni, vorrei tanto scrivere un libro, e devo dire che la lettura di questo (se così può essere definito) articolo mi ha reso le idee molto chiare, mi ha fatto scoprire punti dei quali non ero assolutamente a conoscenza, devo tanto ringraziare Andrea Mucciolo perché mi ha fatto capire che scrivere un romanzo è più difficile di quanto pensassi, e non solo, durante la letura del cosiddetto "articolo" mi è capitato di rispecchiarmi in errori i quali molti scrittori avrebbero potuto commettere... e devo dire che se non fosse stato per lui, molto probabilmente, avrei combinato pasticci che avrebbero comportato una radicale esplosione di nervi^^

Detto questo, chiudo ringraziando cordialmente Andrea Mucciolo, che si è prestato a scrivere questo preziosissimo articolo.

 

GianPio - Venerdi, 17 Aprile, 2009 alle ore 19:53:13


commento: Ho ventidue anni,scrivo poesie.Questo spontaneo commento deriva dallo sconfinato piacere artistico.Lei scrittore molto saggio,riesce a farmi capire la diversità più vicina che regna tra il romanzo e la poesia.Stò sperimentando un nuovo stile di poesia.Un metodo che non ha metodi.Si svolge in questo modo:ESEMPIO:"Prendiamo un quadro rosso,bordi neri,scrittura giallo canarino o qulsiasi altra cosa ci passi per la testa.Otteniamo un piè veloce di visioni interne.Ispirazione.Adesso invece pensiamo ad un racconto che non ha una fine,che non ha un inizio,che non ha una crescita.Sembrerebbe un quaderno di appunti?Notate la mia ironica eloquenza nel raccontarvi parole che s'accoppiano inspegabilmente con il filo che tende nelle distorsioni delle parole?Parlare non fà mai male.Scrivere?Amo scrivere senza collegare in maniera repressiva i concetti,i messaggi,i punti di vista,ecc...Balzano anche gli eroi dell'antica grecia.Tutti...anche il mondo.L'eccesso potrebbe essere la fine.La morte dell'arte.La morte dell'arte per essere arrivati allo stadio supremo delle capacita di conoscenza umana.Terrestre.Cambio passo.Spero che quello di cui parlavo all'inizio del commento,ti porti una lettura intensa del seguito.In modo da poter assimilare poi,ciò che potrebbe essere una visione contraria alla vena che sanguina solo per vendere ed essere apprezzata.Caso non lontano da quello che c'è scritto sopra da lei.Credo nella morte dell'arte.Ma in questo modo,in questi tanti stili scritti e riscritti l'arte mai riuscirebbe à nascere.In pratica di arte vera,in giro c'è ne poca.Ma per fortuna il passato ci à donato la misura...è mi dice<Io misuro nessuna misura.Per fortuna nella mente di chi mi ha creato non c'era misura>Spero che lei comprenda.BuonaGiornata.

 

Money - Venerdi, 17 Aprile, 2009 alle ore 01:35:24

commento: Ciao Andrea, sono un giovane quindicenne con tanta voglia di scrivere un romanzo e tanto poco tempo per farlo, visti gli impegni scolastici ed extra... Ma nella prossima estate penso di avere un po' di tempo libero per scrivere qualcosa e perché no... Soprattutto meditare un po' su cosa scrivere. Comunque penso che questi consigli siano molto più che preziosi e mi ha fatto tantissimo piacere leggerli. Ti ringrazio ancora e spero di riuscire in questo intento... Quante idee per la testa! Ciao ciao.

 

disincantatadallarealtà - Giovedi, 16 Aprile, 2009 alle ore 21:12:07

commento: ciao Andrea, ciao a tutti!! ho scoperto solo da un giorno GALASSIA ARTE e subito ho voluto guardare i consigli ke mi interessavano di +!!!   magari non diventerò mai famosa ma non è questo che mi interessa  -.-       sono contenta di aver trovato questo sito dove davvero proverò a pubblicare qualcosa  (aspettate e sperate)      MA SOPRATTUTTO SONO CONTENTA XKE QUI POSSO DIRE AMOOOOOOOOOO SCRIVEREEEEEEEEEEEEEEE SENZA ESSERE PRESA IN GIROOO  grazie di esistere galassia arte!!

 

gaya - Giovedi, 16 Aprile, 2009 alle ore 14:50:04

commento: ciao Andrea,
ho recentemente scritto un breve romanzo (80 pg.), il mio approccio all'arte della scrittura si è consolidato un paio di mesetti fa.
i pensieri nella mia mente non appena leggo un libro, o apprendo di scrittori che sono riusciti a pubblicare, sembrano impazzire. credo che ci voglia un determinato talento che non possediamo tutti, e non so se  ce l'ho.
 comunque sia scrivere mi rilassa, mi emoziona e mi rallegra perciò non voglio deprimermi con una miriade di dubbi e perplessità.
ma veniamo al commento, ho letto queste regole per scrivere un romanzo e le ho trovate parecchio interessanti! soprattutto nella revisione, quando rileggi a volte le cose sembrano scomposte ma se ci rifletti ed hai pazienza ogni cosa alla fine torna! inoltre è importante decidere come deve avvenire la narrazione, preferisco di gran lunga la prima persona, ma come hai scritto tu dipende dalla storia. :-)

 

lorena - Martedi, 14 Aprile, 2009 alle ore 22:49:50

commento: ho letto attentamente e farò tesoro di questi consigli. Ho iniziato a scrivere qualcosa di autobiografico. Per ora sono flash di immagini del passato, alcune belle , altre molto dolorose.Non so ancora come collegarle tra loro. Intanto scrivo e rifletto. Grazie Lorena

 

America - Lunedi, 13 Aprile, 2009 alle ore 20:35:58

commento: E' un testo semplice eppure colpisce direttamente al cuore.
Seguiro' i tuoi consigli quando decidero' di scrivere il mio libro.
Grazie

 

enzo fuso - Lunedi, 13 Aprile, 2009 alle ore 00:24:19

commento:  Ho una storia da scrivere, la devo scrivere e per essa sono disposto a qualsiasi sacrificio. Grazie per questi consigli che ritengo preziosi.

 

treviso - Venerdi, 10 Aprile, 2009 alle ore 22:10:55

commento: Ho 15 anni e voglio scrivere un romanzo a sfondo storico, mi piacerebbe scriverlo in prima persona, sono abbastanza acculturato e mi piacerebbe approfondire un argomento...Sono convinto che mi ci vorrà parecchio tempo e diverse riflessioni, comunque mi è stato tutto molto utile

 

Viola - Giovedi, 9 Aprile, 2009 alle ore 11:20:15

commento: .....ho 18 anni e mi piacerebbe da morire provare a scrivere un libro ma forse non ho la pazienza giusta....non so se ce la farò mai ad arrivare alla fine....ma è stato tutto molto utile...

 

ludovica - Giovedi, 9 Aprile, 2009 alle ore 08:52:31

commento: Sapevo avrebbe risposto così. Rileggo ogni volta che scrivo un paragrafo, da solo e nel complesso. So bene che non pubblicherò niente nel 99% dei casi, ma più che altro mi interessava il giudizio di una casa editrice o di un esperto.  Se le avessi detto che avevo 40 anni e che oramai avevo decisamente terminato il mio libro?
molto delusa...
Grazie comunque.
_ludovica Maria_

 

Teobaldo - Mercoledi, 8 Aprile, 2009 alle ore 19:19:39

commento: ... Sono consigli utili, già avevo iniziato a scrivere la mia biografia ma dopo 30 pagine mi è stato formattato il pc ( su mia richiesta) ed è andato tutto perso, foto di  viaggi da Rio de Janeiro all'Havana  passando per Mykonos, diciamo tutti i viaggi dal 1999 al 2008 nonchè la musica di posto visitato, che dire sicuramente con i tuoi consigli sarà migliore anzi spero almeno decente. Sono una persona che ha dato alla vita e ho preso anche molto anche se ho solo 36 anni. Saluti e grazie

 

Andrea Mucciolo - Mercoledi, 8 Aprile, 2009 alle ore 16:49:33

Ciao Ludovica, ti consiglio di rileggere bene la tua opera, a distanza di tempo, e poi di cercarti un editore che pubblichi il tuo genere, la strada è lunga, ma non mollare mai! sei ancora giovane, hai tutto il tempo, in bocca al lupo!

 

ludovica - Mercoledi, 8 Aprile, 2009 alle ore 15:48:42


commento: Vorrei fare una domanda... compio 14 anni ad Aprile e mi piacerebbe diventare scrittrice. Sto scrivendo un romanzo fantasy, il mio genere preferito. I miei racconti non sono nient'altro che frammenti della mia anima riflessi sulle pagine bianche.
Una volta terminato, come potrò inviare ad una casa editrice la mia "opera"?  (Se è possibile definirla tale...) So che non riuscirò a pubblicarla, qualunque sarà l'esito però continuerò a scrivere, perchè non c'è niente che mi piace di più al mondo. Desidererei solo che una casa editrice esprimesse il suo parere sul mio elaborato. Ciò vale anche per le mie poesie e soprattutto per miei racconti brevi. A chi potrei rivolgermi? Ingenuamente le chiedo se le piacerebbe leggerne qualcuno...
Aspetto una risposta ad entrambe le domande.
Grazie mille per tutte le informazioni che ha fornito ai lettori di questo sito. Un bacione.

 

Andrea Mucciolo- Martedi, 7 Aprile, 2009 alle ore 21:18:11

Salve, sì, i programmi per aiutare nella stesura di un romanzo esistono, personalmente non li ho mai usati, ma di certo il loro aiuto è molto limitato, e non possono certo aiutarci ad inventare trame interessanti né a farci venire più fantasia, il grosso dobbiamo sempre farlo da soli, a presto e grazie.

 

Alexander new-warrior - Martedi, 7 Aprile, 2009 alle ore 20:48:46

commento: grazie mille di tutto.io non la conosco, ma ho letto i suoi suggerimenti e lei mi sembra un uomo abbastanza esperto. Ebbene si, il mio sogno è scrivere,scrivere e scrivere...ma, grazie ai suoi suggerimenti ho capito che è un pò più difficile del previsto...poco male,non mi sono mai illuso: cercherò di coronare il mio sogno ugualmente,con una ferrea determinazione...solo...GRAZIE!

Ps. bè,una mano non guasterebbe...ho letto di chi le chiede di programmi adatti allo scopo:esistono davvero? sono affidabili? mi può indicarmi dove trovarli? Un'altro grazie,attendo risp...

 

Irene - Lunedi, 6 Aprile, 2009 alle ore 11:28:26

commento: Si grazie lo avevo già notato e lo dvrei ordinare... Mi é stato detto comunque che non é proprio eccellente. I migliori programmi sono magic movie e final draft. Credo che del primo esista anche la possibilità di acquistare un dizionario in lingua italiana. Comunque grazie per le informazioni. Un bacione.

 

Andrea Mucciolo - Lunedi, 6 Aprile, 2009 alle ore 11:04:54

Ciao, grazie per l'apprezzamento. Hai già visto Storymill? c'è la versione per mac ed è in italiano, copia e incolla questo link nel tuo browser, troverai tutte le informazioni su questo programma:
http://www.italiamac.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1722:scrivere-un-romanzo-nulla-di-piu-semplice-con-story-mill&catid=43:commerciale&Itemid=100115

Fammi sapere se è quello che cercavi, ciao! Andrea

 

Irene - Lunedi, 6 Aprile, 2009 alle ore 10:55:16

commento: Ciao! Grazie per le utilissime informazioni... E'da un bel pò di tempo che ho in mente di scrivere un romanzo...Mi frullano in testa tante belle idee. Ma vorrei chiederti una cosa, forse stupida, ma comunque importante per la sottoscritta. Vorrei sapere se c'é in commercio un software per Vista o Mac per scrivere e strutturare romanzi. Ho rovistato senza tregua tra i siti ma, la maggior parte di questi software, sono tutti in inglese ( almeno i migliori in assoluto!). Gradirei sapere come fanno i nostri amati scrittori italiani come un Marco Buticchi o un Valerio Massimo Manfredi ad organizzare un lavoro di stesura di un romanzo utilizzando il pc. Inomma ci sono programmi utilissimi che permettono di organizzare il lavoro in appunti, personaggi e loro caratteri fisici e caratteriali, luoghi, etc. Mi sapresti gentilmente consigliare in merito?
Un saluto affettuoso.

 

melody - Mercoledi, 1 Aprile, 2009 alle ore 10:57:33

commento: sono in un momento di svolta della mia vita, ho sempre sognato di scrivere un libro ma non ne ho mai avuto il coraggio, adesso che un grande amore è finito vorrei raccontarlo, in un romanzo d'amore. mi trovo però in difficoltà nello scrivere i tempi dei fatti. facendo un'analisi su romanzi del genere mi sono accorta che si usa sempre il passato, ma non riesco a plasmare il mio racconto su questa linea, qualche consiglio??

 

Gambulaghis - Martedi, 31 Marzo, 2009 alle ore 16:20:22

commento: ottimo lavoro a presto

 

aphrodit3 - Martedi, 31 Marzo, 2009 alle ore 13:28:09


commento: ciao...sono una ventiduenne...mi considero diversa dal resto del mondo...amo molto la solitudine,e la mia migliore amica sono me stessa...mi piace tanmto scrivere...ma no su un semplice diario o quaderno...amo raccontare la vita secondo i miei "occhi",ma non amo parlare in prima persona...o meglio lo faccio raramente...sto pensando molto di scrivere un libro...una specie di raccolta di tutti i miei pensieri più intimi e nascosti da 3 anni a venire...ma nn so proprio da dove si inizia...o come si inizia...ho bisogno di una mano,un consiglio...puoi aiutarmi?grazie mille in anticipo

 

vittoria - Martedi, 31 Marzo, 2009 alle ore 09:44:33

commento: Grazie Andrea per i tuoi preziosi consigli. Ho deciso finalmente che voglio cominciare a scrivere. Sto cercando dentro di me - tra le mille idee che ho scartato in passato e le esperienze avute - e intorno a me l'idea vera per esprimermi, finalmente.
Spero di trovarla.

 

Andrea Mucciolo - Lunedi, 30 Marzo, 2009 alle ore 10:55:11

commento: Ciao, io nella premessa di un'autobiografia metterei decisamente i motivi che hanno spinto l'autore a scriverla, credo sia indespensabile, un'autobiografia non è un semplice romanzo, quindi devi chiarire nel lettore i motivi che ti hanno spinto a raccontare la tua vita, ciao e grazie.



gabri - Lunedi, 30 Marzo, 2009 alle ore 09:23:26


commento: grazie dei consigli,mi hanno un pò chiarito le idee.Mi puoi dire cosa va scritto nella premessa di una autobiografia?La sintesi della trama,si delinea i tratti del protagonista o cosaltro.grazie

 

Annamatte - Domenica, 29 Marzo, 2009 alle ore 21:55:06

commento: Una "guida" esauriente e sintetica assieme.
Coglie l'essenziale senza trascurare nulla, ed è davvero chiara.
Complimenti!


Arisa91 - Domenica, 29 Marzo, 2009 alle ore 21:29:53


commento: Grazie, la spiegazione... e i tuoi consigli mi sono molto utili... grazie!!

 

Torna su