Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Volontà perduta

di Lorenzo Ghionzoli

Guarda il profilo

 

Stava seduto nel buio della stanza,circondato e protetto dal fumo mutevole e mi parlava con voce che eco rassomiglia la mia,mi osservava con occhi di specchio.
"Sono colui che vorresti essere,sono figlio della tua mente che hai partorito in incestuosa orgia.
Sono il nome tuo in un riflesso di stagno,distorto dalla nebbia della diffidenza.
Riconosci i lineamenti che come stelle luminose segnano le traccie della mia vita? Sono te.
Ti parlo dai meandri nascosti,dai rifugi più profondi della tua mente che adesso riposa al calore di un fuoco di vedetta,non ti accorgi dell'ombra che passa veloce? non senti il brivido del mio respiro sulla tua pelle?
Io sono il voto che hai fatto con la Volontà,madre nostra adottiva.
Congiungi la tua vita con ella in dorato anello,cammina sospeso nel tempo lungo le file di vuote panche da preghiera,
sussurra il tuo desiderio nascosto di unirti a me.
Nelle mie vene scorrono lucenti le lacrime tue,versate mentre ribollivi in un pozza di catrame fumante.
Lascia che ti guidi verso una nuova vita,segui le mie orme di luna sulla riva dorata."
"Chi sei,o misterioso fantasma dei miei anfratti?"
"Già ti ho detto chi sono,distratto ascoltatore,sono te stesso e ciò che vorresti essere,non riconosci i tuoi occhi nei miei? Non vedi che le mie labbra baciano le tue come in un argenteo riflesso? Non senti la voce che nasce dal mio cuore?"
"Sento tutto ciò ma non capisco come sia possibile,è per caso un sogno tutto questo? Sei solamente un frammento di notte senza luna o esisti e respiri aria come tutti noi?"
"Respiro e vivo nella tua mente,mi scaldo al battito del tuo cuore e sussurro consigli alle tue orecchie."
"Cosa cerchi qui?"
"Cerco te e la tua Volontà perduta,vorrei farti capire quello che potresti essere se solo lo volessi"
"Non riesco a capire questi spilli di parole,mi punzecchi come per farmi rinvenire da un sogno,mi sfiori con piume candide e nulla più"
"Spezza le catene che ti ancorano alla vita e solo allora potrai capire ciò che cerco di farti vedere."
"Non mi trattengono le catene di cui parli,sono libero e muovo le mie ali nel caos del mondo"
"Allora fai in modo che il mio animo si possa congiungere al tuo."
"Non so se fidarmi di te,oscuro profeta,e se fosse tutto una trappola? anche il più coraggioso dei leoni viene catturato grazie ai favori che gli uomini rubano alla notte."
"Non vorrei mai che ti accadesse qualcosa di male,se la vita dovesse lasciarti allora anche io cesserei di esistere."
"Ho deciso di fidarmi,dunque adesso parlami con la voce della verità e rischiara le tue parole con la luce della chiarezza."
"Come desideri. Io sono la brezza che spira nell'animo,sono colui che ha deciso di seguire i propri sogni,sono tutto ciò che potresti essere"
"Quindi se seguissi i miei sogni con uno spago dorato diverrei te?"
"Esattamente,se tu avessi il coraggio di affrontare la vita a scacchi,diverresti me"
"E quale guadagno porterebbe tale partita? perchè dovrei rischiare la corona mia?"
"Le mie orecchie si ritraggono a domande folli come queste,la mia voce si spezza se cerco una risposta adeguata ai tuoi quesiti."
"Rispondimi anche con voce fioca,ti prego."
"Non sei pronto,ci rivedremo quando avrai imparato a percorrere il sentiero ombroso della vita,quando saprai che il tuo animo sarà pronto per esser mutato.Addio"