Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Comunicare è vivere

di Maria Giovanna Losito

Guarda il profilo

 

Alì e Isotto non avrebbero potuto chiedere di meglio alla vita.

Alessia, era affettuosa e generosa, con lei si viveva bene e in armonia. Il vitto, è vero, non era granchè: croccantini per loro, pizza per lei, ma chiacchiere e coccole non mancavano mai.

Tutto fila liscio fin quando arriva lui! Si chiama Rob e non è un gatto, è un “fidanzato”.

I primi tempi lo si vede la sera e nei week end, e la cosa è già abbastanza insopportabile: arriva lui, devono migrare in veranda loro.

Ma, la situazione precipita il giorno in cui Rob si presenta carico di valige e accompagnato da una frase agghiacciante: “Vengo a vivere da te”!

Milioni di sinapsi feline e umane si sintonizzano su un unico, confuso, turbinio di emozioni: sorpresa, stupore, sconcerto, terrore!

“Cuccioli, non preoccupatevi, Rob, in fondo vi vuole bene”, si precipita a rassicurarli Alessia, senza grande convinzione.

Ed infatti... “sono bestie”, risponde Rob, “Non possono vivere con noi, ! Vivranno in veranda”.

“Non abbiamo capito, scusa, lui è arrivato per ultimo, manda lui in veranda!” sembrano comunicarle Alì e Isotto con sguardi che disegnano nell’aria enormi punti esclamativi.

“Ma, Rob, amore, non posso, loro vogliono stare con me, con noi!”

“Ben detto” incalzano gli sguardi di Alì e Isotto ”mandalo via”!

“Ma non voglio mandarlo via”, dicono gli occhi di Alessia “lo amo”!

Silenzio, la tensione sale! Sguardi felini e umani si incrociano, si scontrano, si incontrano!

Nell’aria enormi punti interrogativi aleggiano su quattro statue, immobili, ognuna arroccata sulle proprie posizioni.

Poi, una di esse leggermente, prudentemente, si avvicina a Rob e comincia ad annusarlo e a strusciarglisi contro, è Alì.

Rob guarda Alessia in cerca di spiegazioni e intanto pensa sia impossibile che quel gatto, tanto offeso e vituperato, possa mostrargli amicizia, a lui che non perde occasione per scacciarlo e spaventarlo.

Alì, pelo liscio, coda tranquilla, guarda Rob, poi Alessia, non c’è bisogno di parole!

Persino Isotto, che è sempre l’ultimo a capire le cose, sente che qualcosa è cambiato, qualcosa di buono anche per lui.

 

Commenti

 

rosa - Martedi, 10 Giugno, 2008 alle ore 17:35:19

commento: mi piace, crea una certa suspence, è sicuramente divertente e spiritoso, ma io avrei preferito un finale più litigioso, o quantomeno una più meritata conquista del territorio da parte del fidanzato intruso!!!!Baciiiii e continua.......