Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Vola pensiero mio, di Giuseppe Porpiglia

Guarda il profilo

 

Vola pensiero mio

 

Vola pensiero mio,
vola lontano.
Fermati in quel paese
che odora di mandarino.
Fermati
dove l'acqua scorre
in mille ruscelli
limpida e cristallina.
Là, devi condurmi,
sulle colline
dove si intrecciano
lunghe file di pergolati;
dove fiori preziosi
di ginestra
crescono spontanei
ai margini delle strade.
Portami
dove rintoccano le campane,
nel silenzio prezioso.

 

 

Io non conosco il mare

Io non conosco il mare;
ma monti e prati verdeggianti,
boschi sempreverdi,
pastori ed armenti.
Mi resta un nodo al cuore,
perché non conosco il mare.
So che cosa è una tempesta,
la furia degli elementi,
la grandine e la neve;
ma non conosco il mare.
Conosco il silenzio dei contadini
e come si fa il pane;
ma non conosco il mare.
Mi dicono che per il mare
vanno i pescatori
con le barche e con le vele.
Mi dicono che per il mare
vanno i grandi bastimenti
carichi di passeggeri,
che vanno in terre lontare;
ma non conosco il mare.
Guardo all'orizzonte,
più giù oltre i monti
e vedo,in lontananza,
Messina con intorno il mare.
Ora so dov'è il mare
e vado via col suo vento.
Lascio i monti e i pastori,
gli amici contadini
e vado dai pescatori,
perché essi hanno il mare.

Giuseppe Porpiglia
 

 

Commenti

 

G,Cavallo - Mercoledi, 17 Settembre, 2008 alle ore 20:08:43

commento: Lo spirito che anima questa poesia
è nobile, puro, integro. L'ho molto apprezzata, perchè usa un linguaggio da tutti comprensibile, univervale.
Complimenti al "giovane" poeta.


Christian - Mercoledi, 9 Aprile, 2008 alle ore 10:49:12

commento: Io non conosco il mare è veramente bella. Io abito al mare e il mare in autunno è infinito, rimanda ad emozioni che solo certi possono capire, non la massa. Bella poesia, Christian V.