Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Trinacria, di Gaetano Gulisano

Guarda il profilo  

 

Sotto l’abbraccio attento del vulcano

che con il suo pennacchio fumoso

come un carabiniere vigila, 

dorate e spumeggianti onde

sono i campi di grano

che sulla piana di Catania

rigogliosi fluttuano.

 

Tormentati dal dolce alito

sembrar li fa

danzanti fanciulle bionde

alla paesana festa.

 

Perle rigogliose

sono i variopinti agrumeti,

delizioso il profumo

che il gelsomino

e la zagara spande.

Oltre, il mare avvolge

con il suo perpetuo abbraccio

questa linda terra,

che tanto gioir la fa per la sua quiete

e tanto pene nelle notti di tempeste desta.

 

Tu terra di conquiste,

patria dei miti Greci,

tu che a filosofi

e immani eroi desti i natali,

perché da gente sì codarda

martoriar ti fai?

Che infama le tue  memorie,

che oltraggia le tue genti.

Oh vulcano,

colma con la tua impetuosa lava

le vene  delle rette  genti

Oh mare,

infondi la tua perenne forza

nelle menti dei giusti.

Oh Trinacria torna ad essere 

la patria degli onesti.  

 

Gaetano GULISANO