Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Poesie, di Susanna Gagliano

Guarda il profilo

 

1)
Solo un'illusione

Seduta sul letto
a fissare il vuoto:
puoi forze trovare un modo migliore
per passare il tempo?
Quando è il tuo cuore
a prendere il sopravvento
non c'è più molto che ti possa salvare!

Sento il tuo calore
attraversare come un brivido il mio corpo,
le tue labbra sfiorano le mie.
Ma è tutto troppo meraviglioso per essere vero...
questo mi riporta alla ragione.
Riapro gli occhi:
era solo un sogno...

C'è chi mi dice che basta non pensarci
per dimenticare tutto...
c'è chi mi dice che basta non crederci più
per vivere meglio...
Ma è solo un'illusione...

Vedo i tuoi occhi:
sono così belli...
Il tuo viso è vicinissimo al mio.
Mi sussurri qualcosa all'orecchio,
ma non riesco a capirti.
Riapro gli occhi:
era solo un sogno.

Certe volte l'amore
è qualcosa di troppo profondo
per essere lasciato alle spalle facilmente,
non so se riesci a capirmi...

C'è chi mi dice che basta non pensarci
per dimenticare tutto...
c'è chi mi dice che basta non crederci più
per vivere meglio.
Ma è solo un'illusione...
è pura illusione...



2)
Ceneri Nel Vento

Ripensando
a quei giorni di primavera
ormai mi sembrano quasi
appartenere ad un'altra vita.
I ricordi più belli
si perdono nell'aria ormai fresca...

L' estate sta per finire,
ma il sole ancora brucia il mio cuore.
Le fiamme
avvolgono i miei sogni fino a farli svanire.
Tutto presto finirà...

Domani,
come ci sarà un domani senza di te...?
Dopotutto, però,
mi sembra ancora di poter sentire in bocca il tuo sapore...
ma forze sono ancora troppo innamorata
per accorgermi che sta ormai svanendo...

L'estate ha bruciato tutto.
Ora il vento
porta via le ceneri,
resti di vecchi sogni ormai persi...
E' finita.


3)
Fiori blu

Fiori blu
appassiscono sull'asfalto,
lentamente,
così come sono caduti.
Li ho strappati
da quella loro pianta del mio balcone
come inquietudini di cui volevo liberarmi.
Pensieri più seri nella mia mente:
non è forze questo
che ho sempre desiderato?
Prima eri un sogno,
ora sei un incubo!
E questa è confusione mentale...
Ma farò finta che tu non ci sia,
farò finta che tu non esista.
Ti guarderò con la coda dell'occhio
mentre fisso quei fiori blu sull'asfalto,
mentre, illusa, mi chiedo perchè
"nessuno" passi laggiù a calpestarli,
per farli svanire
lentamente...
spietatamente...
cpme i miei sogni più belli
e più dolci...

4)
l'arcobaleno nel mio cuore

Era il buio.
Una lacrima
scivola lentamente
lungo il mio viso...
Quando, all'improvviso,
un debole raggio di speranza
arriva ad illuminare i miei occhi
e le lacrime,
portate via dal vento,
attraversando quella luce
cambiano il buio attorno a me
nei colori di un meraviglioso arcobaleno.
E quell'arcobaleno sei tu,
che hai reso unica la mia vita
colorandola di sfumature mai viste,
emozioni mai provate
e una felicità
che solo tu puoi donarmi...