Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Il sogno vince sulla realtà, di Christian Valentini

Guarda il profilo

 

 

Non basta scrivere

“l’amore è tutto!”,

non basta dire

che il denaro rovina

il cuore,

non basta, forse perché

non è poi così tanto vero.

Allora cos’è

Che inquina il flusso

Del sangue,

cos’è che avvolge

in nebbie i pensieri puri?

Il tempo, amica mia,

è il tempo che non fa

per noi,

che riduce le nostre azioni

in ricordi che non puoi

non rispolverare

con le mani tremanti.

È la gente del tempo,

loro non se ne accorgono

che noi rimaniamo qua,

a vedere se esiste ancora

un mistero nel cielo,

a cercar di pregare l’al di là

in cerca di comprensione,

di misericordia, di benedizione.

E il coraggio di vivere,

la forza di abbandonare

quei sogni drogati

da barlumi di pazzia

che comincia ad arrivare.

Il coraggio di vivere

In una preghiera

Recitata piano,

dicendo “è qua che siamo,

Dio, da soli!”,

mentre gli occhi

non incrociano più

nemmeno il passato

per paura di piangere

come un neonato

 

Questo contrasto

Tra astratto e concreto,

questo disagio di vivere

che ci portiamo dentro,

per un presente indeterminato.

Rievochiamo il passato

In cerca di nascoste verità,

ma il sogno vince sulla realtà

 

 

Commenti

 

Mia - Sabato, 12 Aprile, 2008 alle ore 12:39:04

commento: ...Senza il sogno che cos'è la vita!L'astrazione serve tanto quanto il suo contrario.L'armonia stà nel difficile compito di saper bilanciare le opposizioni...in questo caso immagini e realtà.

 

emy - Sabato, 12 Aprile, 2008 alle ore 10:13:48

commento: Christian ma non siamo noi "la gente del tempo"?Manifesti una fame di ribellione repressa...anke io spesso mi sento fuori luogo, ma cerco di non farmi trascinare da questo senso di impotenza ke paralizza l'azione.In piccola parte si può sempre cambiare la realtà ke ci opprime uscendo fuori dal nostro dolore per incontrare la sofferenza dell'altro:nessuno di noi è "al centro dell'universo".E poi nn pensi Ke vincano i sogni solo se noi non li reprimiamo durante il giorno? Scrivi e non ti arrendere. E.