Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Poesie, di Mario Milano

Guarda il profilo

 

1
senso

nell'aria umida
di settembre
la tua anima
passeggia delicata
sul mio petto
e si china
quasi a coglierne
i segreti nascosti
come sei bella
anima mia
quale musa
t'ha plasmato
così densa
d'amore
di beltà
di sensualità
di me stesso?
ti conosco
da sempre
tu non eri
io non ero
...ma eravamo già
un dolce soffio
...d'amore....

2

dolce

sentire la pioggia
che si abbraccia
alle auto frementi
del rientro a casa
o dell'amore rubato
che va a consumare
e' dolce
sentire la pioggia e
pensarti nei tuoi
pensieri del giorno
sfinito che ti sta
salutando
e' dolce
sentire la pioggia
e sapere che mi
stai cercando accanto
sono con te
solo con te
sentire la pioggia
e dolcemente amarti…

3
vorrei

vorrei donarti
i miei occhi
per farti vedere
quanto m'illumini
le mie labbra
per farti provare
l'ebbrezza di un tuo bacio
il mio cuore
per sentire
quanto batte per te
ma più di tutto
ti darei i miei pensieri
per farti leggere
quanti sono i miei
pensieri d'amore
per te...

4
october

in a solitary room
while the rain fall
on the solitary road
on my solitary heart
i think of you
and as a dreams
i see me with you
in a solitary house
on a solitary lake
while you kiss my
body and I....I don't
forget..
i can't forget
the love that you
gift to me..
please stay with
me tonight and
kiss my body...
i'll feel you...

5
autunni

la notte
consuma
le ultime folate
della gemente estate
e si prepara
il letto di fogliame
per provare
testarda com'è
a conservare il tepore
durante il sonno
gelido dell'inverno
e il mio cuore
geme al pensiero
del freddo
così soffio
sfrego i legnetti
fino a bruciarmi le mani
perchè ho paura
che il freddo
geli il mio cuore
ma...
non sei più solo
un bacio caldo
riscalderà i tuoi
inverni
fatti coraggio
cuore mio
non sei più solo
non tremare
e impara ad amare

6
anima

e' strana la mia anima
quante volte la rimprovero
'sei volubile,impulsiva,
pensi sempre di risolver
tutto in un attimo..
datti una regolata
non ti sopporto più!'
'vedi caro,come sempre
continui a non capire,
o forse fai finta...
se non ci fossi stata io
chi ti avrebbe fatto
lottare contro il male
che ti facevi? chi pensi
che sia stata a dirigerti
verso l'anima che tu
desideravi tanto?
ma tu continui a non
capire,o a far finta!..
e ricordati che più
tu non mi sopporti
ancor più io ti amerò
e poi penso tu lo sappia...
tu ed io siamo indivisibili
ed io avrò la meglio
perchè ti amo...!'

7
verso natale

nebbie surreali
che non mi appartengono
riempiono i miei polmoni
e pesano sulla mia tosse
allenata a tabacchi
due o tre luminarie
sbiadite
caleidoscopio sui vetri
appannati dell'auto
mi ricordano che è
vicino il natale
già,natale
e i pensieri
cambiano
si mescolano
alle tue lacrime sincere
piangi amore mio
e piango anch'io
non so perchè
o forse sì
e' la mia voce che non
riesce ad arrivarti
al cuore
riposa dolce nuvola
e tendi l'orecchio
alla mia voce
amor voglio donarti
e vita felice...

8
neve

neve che scende
sui prati
sulle le cime dei pini
sui nidi vuoti
abbandonati
per cieli più caldi
neve che cade
sulla mia vita
e un senso di vuoto
mi assale
Il cuore dell'inverno
pulsa più lento
e il vento gelido
anestetizza il mio fiato
aspetto i vespri
per trovare una candela
che scaldi l'anima mia
e con un bicchier di vino
tra il fumo pungente
dei sigari
pensarti vicina
rossa di freddo
legna bruciata
sui tuoi capelli
irlandesi
sorridente
d'amore per me.

9

se fossi

se fossi il mare invernale
che carezza i tuoi capelli
se fossi la pioggia sottile
campestre
che bagna le tue guance
sorridenti
se fossi il sole primaverile
che scalda le tue spalle nude
ma questo ammasso di
cellule sa solo essere
un pazzo che ama disperato
un fiore e non sa fare
altro... mio fiore.

10
selene

lento il primo quarto
di luna scende su
questa primavera
acerba come una
impudica adolescente
che vuole ubriacarsi
di vita
e mi lascio avvolgere
dai suoi veli di vento
malizioso che mi
seducono mentre si spandono fresche
fragranze che mi danno
l'oblio...
tu sei la mia primavera
tu come dolce adolescente
mi ubriachi di vento
il profumo della tua natura
mi dà l'oblio
e sento fremermi dentro
sento il cuore in gola
sento la fronte calda
sento la tua sensualità
bruciarmi la pelle...
sento che ti amo!!

11
sapore

brioso e pungente
il grecale
mi riporta a
tenerezze invernali
da cui non voglio staccarmi
mi riportano al tuo caldo
giaciglio... che begli sguardi
che lenti respiri
ma la primavera avanza
e questo è solo un pensiero..
ma prepara il letto per l'inverno
...Io sarò là a nutrirmi
del tuo nettare d'amore...

12

come vorrei

vorrei farti entrare
nella mia mente
e farti vedere
le sue stanze;
luminose,piene
di colori,con tanti
cani e tanti figli
con un sorriso
ogni mattina
con te
realizzata
con me senza catene
come vorrei..
ma c'è una stanza
che non voglio aprire
perchè ha una finestra
sul mondo..
dammi una mano
ad entrare in quella stanza
vedrai che troverai
un'altra porta;
è quella della stanza
della tua mente
in cui non vuoi entrare;
ti amo!

13

nell'aria

l'umido serale
avvolge la mia esistenza
trasforma in foschia
la cicca stanca
e penso al mio passato
che strano
ritrovare le scatole
impolverate
c'è di tutto all'interno
volti,emozioni
estati afose
già,come stasera
ma non voglio
impolverarmi
voglio te accanto
voglio cingerti i fianchi
con prezioso lino
maledette ragnatele
maledetti i ragni
che le hanno tessute
no,la mia vita è ora
è stanotte
è domani
insieme a te
abbi pietà delle
mie parole
conservale con cura
ci serviranno per
tradurre
il libro della nostra
vita!!

14
lux

"lux hanima"
luci?
di un'alba di fine agosto
luci?
di una candela su un foglio
luci?
di una processione di paese
luci?
opache viste da una lacrima
luce!
dai tuoi occhi sinceri
che riescono ad
illuminarmi il cuore....!

15
rurale

che strana tristezza
il sapore che ti lascia
una serata di provincia
ma che amore lieve
e commovente
mi dà la tua presenza
accanto a me...
e come è bello
sentire il tuo profumo
di donna,insieme a quello
di origano fresco,
di stoppie bruciate,
di folate di brezza marina,
...e' così che ti ho sempre
sognato..
e' così che mi piace pensarti
amore mio....

16

no.

no,non è la solita poesia,
e' qualcosa di più,
e' la vita mia
la vita mia che ruggisce
da un pozzo senza fondo
la vita mia che patisce
dolor d'esser via dal mondo
ti prego tendimi ora la mano
sento il tuo dolce vigore
mi gridi "forza sù ci siamo!"
e risalgo la tua corda amore!

17

tangenziale

una boccata più piena
country su onde medie
ed io vivo
ma cosa significa vivere?
svincoli di luci diafane
sono forse le mie chances?
e l'umido che scende
sui miei dubbi
domani un altro svincolo
forse
meglio prendere la
prossima uscita
verso l'autostrada
della mia vita

18

patronale

fuochi di zucchero filante
accompagnano la fede bravo cristiano in livrea
che sfila imponente
dietro la sua statua
dietro la sua fede
di potere
nell'aria comincia il
rito della mestizia
autunnale e i sensi
sembrano candele
che si riducono a lumicino
voglia di te
del tuo viso autunnale
che mi stringe il cuore
di triste felicità
voglia di te
del tuo sapore di muschio
da scoprire al caldo
di un plaid
voglia di viverti
scoprendoti più donna
in questo autunno d'amore.

19

nebbie

snello il filo di fumo
smunta nel posacenere
e un pò di quello rosso buono
accompagna il pane di vita
c'é nebbia nella campagna
e il mio cane quasi annoiato
s'addormenta al tepore
delle mie carezze...
e tu dove vivi il tuo autunno?
sotto un caldo plaid
pensando forse a me
forse a cosa ti manca
per essere felice
..dormi bella creatura
e pensa alle verdi distese
scozzesi d'ottobre
e al mio cuore
che respira i tuoi sogni...

20
sabato

notte d'autunno
stanca settimana
volge al sabato
del villaggio
Il villaggio con la casa
che s'allieta
tra cani e bambini
che giocano insieme
mentre tu amorosamente
proteggi le rose per l'inverno
ed io ti guardo
mentre aliti di pino
rinfrescano il mio
viso sudato a spaccar
legna..
ma i sogni svaniscono
all'alba
ciò che non svanisce
è il tuo amore per te...


21

moti perenni

vorrei un guscio
di noci con
dell'ovatta dentro,
e uno stecchino,
e una vela,
di carta di giornale
...vorrei giocare felice
nella pozzanghera della
mia fanciullezza...
vorrei non pensare
più a quel guscio di noci,
e pensare a una solida
barca veloce,
ma insieme con te,
preziosa vela della
mia vita
che ti lascio spesso
ammainata.
soffi poderoso
il vento dell'amore
e ci porti dove
la vita è più bella
senza guerre
senza fame
senza inutile progresso
che uccide l'uomo.
ti amo donna del
II millennio...

22

c'è

una sorda grondaia
che rompe il sordo
silenzio di questa notte
sì,questa notte
me la voglio indossare
voglio carpirne tutti
i segreti che non mi
ha mai rivelato
questa notte
voglio rinascere
voglio camminare
sul filo della lama
che divide la follia
dall'amore
voglio sentire
il mio urlo primordiale
partire dalle viscere
per arrivare in gola
voglio amarti da uomo
voglio essere tua croce
voglio essere tua delizia...
sì,lo voglio.

23

inverno

uno scirocco di mare
pungente
colpisce i rami secchi
del viale
facendo cadere le ultime
foglie
che si frantumano come una
crosta di pane
...ancora una volta
ancora una volta..
Il mio dio non è riuscito
a svuotare il mio ego
...ancora una volta
ancora una volta..
l'odio mi ha vinto
mi ha vinto
tirandomi giù,sfidandomi
sul fondo di un bicchiere..
...Ma se lo spirito è puro...
no...No non rimane lì..
cambia forma...
si libre libero nell'aria..
sì...sì...libero!
libero come uno spirito..
sì...sento che sono libero
ora so perchè non volo!
stanotte...La luna è nuova...
stanotte sento le ali
che poderose mi spingeranno
verso l'amore che é mio..
perchè mi sta cercando..
perchè...me l'ha detto dio!

24

settembre romano

profumi di felci,di tigli
freschi sulla mia pelle
placano i miei muscoli tesi
da troppe inutili sere
e tu luna perchè mi guardi?
ti prego
sai che soffro se fai così
lo so,tu non hai colpa
ma perchè non m'insegni l'amore?
stelle,almeno voi
accompagnate la mia notte
donatemi almeno un sogno
da solo sono niente
regalatemi un cuore
su cui posare il capo

25
buio

non c'e sole
oggi nel mio cuore
solo nuvole nere
aleggiano sul mio pallore
angeliche anime benevole
sono lontane,sono incolore
perchè mio signore?
non voglio clamore
voglio solo un pò d'amore

26

verso il fondo

parole vuote
stanchi sguardi
la mente spenta
la vita inutile
il buco nero
dell'anima mia
ingoia tutto
ciò che si avvicina
è troppo tardi ormai
fine della corsa
sono solo
un numero in più
nella lista delle
anime senza amore
non c'è pietà per noi
anime senza amore
tutte spalle al muro
l'ultima sigaretta
e poi....fuoco
un rivolo di sangue
scende dalle labbra,,,

27

luglio

una stilla salata
percorre ripida
il greto agile
della tua schiena
e si disperde
sulle mie labbra calde
mentre le tue
morbide gambe
mi cercano
mi avvinghiano dolcemente
e dolcemente curano
i miei ansiosi pensieri
1 secondo
10 ore
100 secoli
si ferma il tempo
no,non si ferma
passa sui nostri corpi
e ci rende lievi.

28
afa

caldo brulicare afoso
stordisce i miei pensieri
dove sei?
non sento i tuoi fruscii
sulla mimosa assolata
dove sei?
brucia veloce la sigaretta
al mio avido respiro
dove sei?
eccoti
non ti scorgevo
nascosta nelle pieghe
dell'anima mia
non nasconderti
vieni fuori
e vivimi

29

agosto

la fronte imperlata
trasuda di pensieri
che vagano nell'afa
mescolandosi
al tuo profumo
che non va via
e come una camicia
lavata e stesa
stesa nell'afa
cosi stendo mè stesso
sul giaciglio delle mie paure
e il tuo profumo che non va via
aspetto,aspetto
l'aria nutrice dell'alba
che mi riporti a te
per riassaporarti
e darmi la forza
di essere e non avere

30

maggio

c’è vento stanotte
un vento di mare
che soffia
e mi infastidisce
è vento di maggio
che soffia stasera
che non mi dà tregua
che intenerisce l’anima
ma fa anche paura
paura di cambiare
paura di emozioni
che vorrei non provare
ma è solo una notte
passerà svelta
sull’anima mia
e il sole potente dell’alba
zittira’ il vento
e mi darà la certezza
che la luce
mi riempirà

31

marzo

vorrei essere un gabbiano
e librarmi su rotte leggere
d'azzurro sorger sereno
per poi poter planare
di rosa tramonto marino
sicuro di poter trovare
il palmo della tua mano
dove poter riposare
carezzandomi piano
e al chiarore lunare
le tue lacrime mi diranno ti amo