Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Passato… di Mia



Guarda il profilo



Esprimo il rancore

con abbandono

infantile,

con la coscienza

postuma

di una storia

giovanile…

Non ero ancora

grande,

né una giovane

ribelle

quando a dodici anni

vissi il divorzio

sulla mia pelle…

La porta si chiuse

forte

una sera di dicembre

“Piccola dormi,

non è successo

niente!”

Scelsi il silenzio

e restai da sola.

Dieci anni

a vivere la vita

tra la camera

e la scuola.

Le risate dei compagni,

le uscite la sera,

le estati intense

e la primavera,

quante cose perse

a schiera…

E il rimpianto

non lo colmi

con la lacrima

passeggera.

Dentro casa

solo mura,

il silenzio

ci avvicina…

“Non parlatene con lei,

è solo una bambina!”

Mia sorella ha un problema

grande

ma nessuno

se ne cura,

mangia e vomita

a dismisura.

Io mi sento un’impotente

e mi chiudo sempre più,

per non sentire

niente.

Poi crescendo

cosa cambia!?!

Il rapporto si

riallaccia e

la vita ricomincia…

Un po’ più solitaria,

diffidente dall’inizio.

Adesso siamo grandi.

Abbiamo messo giudizio.


Presente

 

La luce

irrompe…

Le vite passate

perdono forza

nell’evasione.

e torniamo

a sentirci

presenti

a sentirci

liberi movimenti.

Le paure di ieri

così deboli ricordi.

Parliamo dell’oggi,

vediamo le cose

concretizzarsi

leggere,

capiamo i distacchi

e le sfumature vere.

Le piccole cose

non cambiano

il mondo?

Ma che importa.

Godiamo il presente

abbracciando

la stretta del

suo respiro

profondo.

 

 

 

Commenti

 

emy - Lunedi, 14 Aprile, 2008 alle ore 23:38:52

commento: Gli ultimi versi di "Presente" danno un senso profondo a "Passato". Dopo la tempesta il sole risplende più luminoso: la sofferenza dona la capacità di vivere pienamente il presente assaporando la sublime dolcezza dell'attimo che fugge.