Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Poesie, di Sara Pauri

Guarda il profilo

 

Only you


Se dovessi immaginare il cielo
Dolce come una sinfonia,
mi verrebbero in mente i tuoi occhi.
Se dovessi immaginare la luna
Luminosa come un diamante,
penserei al tuo sorriso.
Se dovessi immaginare il sole
Caldo come il fuoco,
lo vorrei come il tuo cuore.
Se dovessi immaginare il mio mondo,
penserei a te.

 


Everything changes


C’era un fiore ieri,
i suoi petali erano un’orchestra
che suonava il walzer,
tanti bambini che scoprono il mondo.
Per le api il suo nettare
Era come una carezza d’amore.
Per gli uomini il suo profumo era
Intenso come l’azzurro del mare.
C’è un fiore oggi,
fragile, come vetro rotto in mille pezzi,
arido come una vita senza gioie,
dimenticato, anche dal sole.
Un insieme di ricordi e sogni,
svaniti in una notte.

 


Sola


Brillano le stelle nei tuoi occhi,
splende il sole nel tuo sorriso…
il fuoco del camino scalda le tue mani nelle mie,
le tue labbra si perdono nelle mie,
i miei capelli nei tuoi,
il tuo profumo nel mio,
poi, all’improvviso, il bianco..
era solo un sogno.
Tu sei ovunque, ma non qui,
non qui con me,
io sono sola,
sola, con il mio Amore per te.

 


Nel mio cuore per sempre


Cerco conforto nelle montagne.
L’aria profuma ancora di te,
la neve conserva le tue impronte,
ed io immobile ad aspettare te
che non ci sei più.
Fino a qualche ora fa sorridevi accanto a me,
parlavi, giocavi con me.
Ora più nulla,
solo il rumore del vento.
I tuoi occhi illuminavano la valle,
ora, solo fredde luci fendono l’oscurità
ma nessuna è tanto bella,
nessuna è tanto luminosa,
nessuna è come i tuoi occhi.
Io sono qui.
Tu dove sei?
Nel mio cuore per sempre.



Ich und Moos


L’alba sorge dietro le creste delle montagne,
brillano i pini e gli abeti ancora bagnati di rugiada.
I miei occhi finalmente possono guardare
Questo paesaggio incantato,
illuminati dal verde, giallo, rosso e azzurro
di prati, dei fiori e del cielo.
Ora posso di nuovo sognare,
dopo mesi trascorsi tra le fredde strade di città.
L’odore della natura osigena i miei polmoni,
in un turbinio di infiniti profumi
che conserverò nella memoria nelle giornate più buie,
quando sarò lontana da qui…
le mie orecchie possono ascoltare il silenzio
della valle ancora addormentata,
il silenzio dell’amore, della felicità, della gioia,
perché in questo silenzio ci sono più di mille emozioni..
ma soprattutto il mio cuore percepisce
il calore che mi circonda…
fuori ci sono 14 gradi, ma qui ce ne sono più di 40…
sono al Berghotel…
…sono a Moso…
…sono a casa…
E spero che questa magia non svanisca mai.



Far from me


Lontano, molto lontano
Ho visto il mare,
verde, come la speranza
cristallino, come il cielo di montagna
luminoso, come una giornata primaverile
caldo, come il calore di due corpi stretti l’uno all’altro..
..sembrava il mare..
..e invece erano i tuoi occhi..
Lontani, troppo lontani da me..

 


L’atmosfera natalizia di moso


Seduta sula neve fresca ammiro la valle di Moso
Che si sta spegnendo nell’oscurità.
Gli ultimi raggi di sole illuminano
Le vette della cima Undici e della Croda Rossa,
sul pendio del monte Helmo
gli ultimi sciatori scendono a valle,
mentre altri portano via la neve
dai loro sci e se ne tornano in albergo..
Io, ultima rimasta in cima a Brugger,
mi incammino verso la valle
ascoltando il rumore sordo dei miei passi sulla neve
che comincia a ghiacciarsi.
Che quiete, che pace, che bello..
Più tardi mi affaccio ad una finestra,
sulle piste scorgo una luce,
è il gatto delle nevi..
un gelido vento muove gli alberi
facendo scivolare la neve dai rami,
sembra che nevichi…
in Croda si vede l’albero di Rudi..
é Natale..che stupenda atmosfera che mi circonda..
Sono quasi le dieci e in pase tutto tace,
allora anch’io mi addormento,
sotto la luce delle stelle.

 

My heart who loves you


Sometimes in the morning I close my eyes
And I only listen my heart speaking about you.
When I’m sad l open the window,
and the wind goes through my head refreshing your keepshake.
During the night l feel you near and
Before sleeping l always look the stars,
thinking your eyes and telling me that you are somewhere
in the world, even if you are always in my heart.
Everytime l see you the world goes round
And when l listen your voice telling my name,
the snow became green grass,
the trees became trees of flowers
and the winter became spring..
Your smile is plenty of love,
and your name is a secret of my heart
who loves you.

 

Una foto piena di emozioni


Appeso al muro, il calendario delle montagne.
Ce ne sono tanti a casa,
ma questo è forse il più bello.
I picchi più alti sono ricoperti
Dalla prima neve novembrina,
a valle una casetta circondata da alberi rossi
che fanno a gara per conquistarsi un posto al sole
che ormai non scalda più,
ma profuma di neve.
Intorno tutto tace,
solo il sibilio del freddo ma dolce vento,
rompe la quiete autunnale.
E’ fine ottobre.
Io non riesco a distogliere lo sguardo da quell’immagine,
è come una calamita per il mio cuore,
una magia di emozioni mai provata prima.
Anche qui, nel mio giardino,
ci sono tanti alberi,
ma il mio cuore sente che non è la stessa cosa,
no, non è proprio la stessa cosa.
I pini di montagna profumano di resina,
qui invece sono impregnati di smog.
I cieli tirolesi sono limpidi,
a Rimini c’è tanta foschia.
Oggi mi sento un po’ come Heidi..
Soffocata dalle mura di questa città.
Oggi
Le pareti della mia camera
Oggi sembrano piccole,
troppo piccole per il mio cuore che
in questo momento ribolle nel petto,
come la schiuma marina durante una burrasca.
Il mio cuore batte, batte all’impazzata,
e sembra non volersi fermare..
una sensazione leggera mi avvolge,
come il vento primaverile che
ti sfiora dolcemente la pelle.
Oggi mi sento diversa,
diversa come la pioggia invernale da quella estiva.
Oggi sono diversa.
In questa camera mi manca l’aria,
la temperatura sembra altissima
come un fuoco che si trasforma in un incendio.
Ho bisogno di respirare,
di respirare..una..nuova..aria,
l’aria..dell’Amore.

 

Tu che sei il mio cuore


Per un intero inverno
Ti svegli ogni mattina
Chiedendoti perché vivi..
Senza mai trovare una risposta,
tra mille che ce ne sono.
Poi…una notte..Ti svegli..
Ti senti soffocare..e allora apri la finestra
E un po alla volta senti l’aria che penetra
Nel tuo cuore, sfiora la pelle ancora sudata.
Ti guardi intorno, tutto tace..
Il cielo è quasi roseo,
sembra l’alba..ma sono solo le due di notte.
Eppure i miei occhi vedono solo rosa,
forse perché il mio cuore si sta innamorando..
un vecchio pino, che fino a ieri appariva arido,
in questa notte di magie sembra meraviglioso
come il vigore della schiuma marina
che vedo ogni giorno nei tuoi occhi..
uno strano bagliore si riflette
su una pozzanghera lungo la strada,
suscitando un gioco di emozioni come il tuo sorriso.
Poi torna il buio, e tutto tace nuovamente.
Ma la magia non è finita, si è solo chiusa, dentro il mio cuore..
L’aria con la risposta che cercavo è entrata,
e allor chiudo la finestra e torno a dormire e a sognare di te
che sei il rosa che illumina la notte e il mio cuore.
Il vento
È arrivato il vento..
Il vento che spettina i miei capelli,
il vento che porta aria nel mio cuore,
il vento che entra prepotentemente nelle nostre case.
A pochi passi dalla spiaggia
osservo il mare burrascoso,
le alte onde e
la bianca schiuma,
provocata dal vento.
I miei occhi si perdono
Nell’azzurro del mare,
e intravedono il verde dei boschi di montagna…
Qui sul mare c’è vento,
e sui monti?
Forse si.
Mi piacerebbe essere li,
il vento di montagna è più dolce,
è come una rosa che accarezza il mio viso.
Ma io sono al mare,
e il vento è come un coltello nel cuore.

 

Io che amo solo te

 

Pensavo che guardare le stelle mi avrebbe fatto sentire più vicino a te..
Amore mio, ho bisogno del calore delle tue braccia intorno al mio corpo,
Troppe maree sono trascorse senza poter vedere i tuoi occhi azzurri
Riflessi nei miei, senza poter sentire
Il sapore delle tue labbra, dolce, dolcissimo
Come il profumo degli alberi in fiore. Ma queste stelle non brillano più, ora
Ke tu sei così lontano per infuocarle con il tuo amore.
Tic, tac, tic, tac, lente scorrono le lancette dell’orologio,
Il tempo si sta fermando, il mio cuore si sta fermando. Stare
Accanto a te, è come vivere un’eterna primavera, vedere il mondo di mille colori,
Magico, come l’arcobaleno dopo un temporale.
Ora però è inverno, e l’inverno non sembra voler finire.

 

 

Commenti

 

amante della poesia - Venerdi, 20 Giugno, 2008 alle ore 12:49:42


commento: Wow! sono senza parole..leggendo queste poesie mi sembra di provare io stesso le sue emozioni..nelle tue parole si legge amore, grande sensibilità e soprattutto sincerità...
dovresti raccoglierle in un libro e pubblicarle, cosi tanti giovani di oggi, ke non sanno cosa sia la dolcezza e la sincerità potrebbero imparare da te.

 

giuliaipù - Mercoledi, 18 Giugno, 2008 alle ore 17:11:00

commento: Ho letto con molto piacere queste poesie, che trovo meravigliose. Esprimono con dolcezza e sensibilità l'amore dell'autrice per la natura e la magia dell'amore. Le mie preferite sono "everything changes" e "io che amo solo te". Spero che questa giovane scrittrice ci regalerà presto altre poesie dalle quali trarre interessanti spunti di riflessione e con le quali poter apprezzare nuovamente la sua abilità nell'arte della poesia.