Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Numero 6, di Antonietta Scarmiglione


Guarda il profilo



sono stati dimenticati,
milioni di uomini
milioni di giovani
hanno vissuto dentro le mura,
con la faccia distrutta.
in nome di una guerra inutile,
han perso la bocca.
annientati dalla fame,
annientati dal freddo,
son stati condannati,
al più vile tormento.
prigionieri del corpo,
prigionieri di un volto senza bocca,
han vissuto senza la pace,
che ogni uomo anela.
una bomba in faccia si son beccati
son stati dimenticati.
niente onore per loro.
nessun conforto.
niente famiglia per loro,
nessun conforto.
nessun figlio a tenergli la mano,
nessun conforto.
l'ultimo respiro,l'han fatto soli ,
nessun amore per chi è un mostro,
agl'occhi perbene
solo cartoni come scarpe,
berretto come piatto
brodaglia e vento freddo.
centinaia di lettere son state spedite
cancellate e ridotte al silenzio,
nessuno all'ora l'ha mai scoperto.
le radio inneggiavano alla vittoria,
quando magari,
in quel momento,
si svolgeva, la loro ultima ora.
il respiro affannoso,
su un freddo letto
macchiato di sangue di che lì già,
era precedentemente morto.
son stati dimenticati
in Siberia, nella fredda terra
in Russia,
dove un minuto immobile,
equivale all'inferno

 

 

Commenti