Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Non voglio perderti, di Gianpiero De Tomi

Guarda il profilo




Gocce di pioggia sul mio viso

gentili carezze
di una invisibile mano

destano il mio spirito
multiforme nel cielo

dipingono strani scenari
come il mio animo inquieto

Vorrei che fossi qui
soltanto il cielo
sa quanto lo vorrei

Una musica dolce
una giostra antica

quanto i suoi cavalli in legno
ruota innanzi hai miei occhi
vorrei che vedessi

attraverso i miei occhi
come vedo il mondo

un dolce lasciarsi andare
sempre piu' leggero

percependo tutto
solo come una melodia

che vive della sua stessa bellezza
Non voglio perdere la tua voce

cosi calda e sensuale
fa parte di questo miracolo

fa parte ormai del mio mondo
dubbi ed incertezze

perdono significato
nell'attimo in cui ti percepisco

Che distesa arida e morente
sarebbe il mio cuore
la mia stessa anima

nell'attimo in cui
allungando una mano
ci fosse soltanto il vuoto..

Una danza leggera
di angeli caduti
rende il tramonto

una rossa
calda speranza d'amore

Nessun pittore ha mai catturato
l'essenza di questa visione
come il cuore di un uomo,
innamorato

Non senti la mia voce?

Solo un eco lontano
che disperatamente ti chiama

come perdesse consistenza
il mio essere si consuma
nell'amore senza riserva

Ancora cammino in quel prato
appena bagnato dalla pioggia

pianto primaverile d'amore
mi sfuggono pensieri tristi ed allegri

mi soffermo al tuo viso
cercando invano
di indovinare la tua espressione

Piccoli vortici di vento
colmano la spazio attorno a me
come a ricucire distanze

Legato ad un filo sottile
mi sento perduto

ad ogni tuo sguardo
a cui non trovo significato

Questa vulnerabilita'
tenue indumento dell'amore

che mal si adatta su di me
ancora voci

cercano di allontanarmi
non ascolto
non piu'

Potra' forse essere
follia d'amore

l'amarti cosi tanto
ma non voglio perderti

amore mio.