Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

 

Mal di vivere e altre poesie, di Valeria Chieregatti

Guarda il profilo



16 marzo 1978


Son trascorsi trent'anni dalla strage di Via Fani

Ancora non si conosce chi ha armato quelle mani

L'unica cosa certa è il sacrificio ed il martirio dello Statista

e l'efferato massacro di chi lo proteggeva a vista

Il tempo aiuta a capire ed anche a perdonare...

non in questi casi, quando è solo il bene di tutti a pagare

Aldo Moro aveva intuito che l'unica maniera di governare

è coinvolgere tutti in un unico progetto da realizzare

solo così si può raggiungere un risultato...

quando ciascuno ha la certezza di essere contato...

Dopo di lui IL NULLA... possiamo proprio dirlo

c'è stato un continuo rimescolio e stentiamo a capirlo

Ma è così semplice... le cose vanno male... e per tutti

rimbocchiamoci le maniche e uniti vinceremo i tempi brutti


“Il concorso”


L’importante , dicono, è avere autostima
Ma come fai a sentirtela addosso prima

Ad ogni colloquio chiedono che esperienza hai
ma come posso farmela se non incomincio mai

Di tutto quel che ho dentro io sono ben sicura
ma oggi, davanti a quella Commissione,che paura

Studio…ripasso…ed alla fine dicono che è meglio distrarsi
Però quel lavoro, quel posto fisso, vorrebbe dire “accasarsi”

Se vinco, finalmente potrei progettare una vita tutta nuova
con questo contratto statale si e non costantemente “in prova”

L’autostima io ce l’ho…è la stima degli altri che mi manca
senza contratto nessuno “ti stima” , tantomeno una banca

Entrerò in quella sala carica e sicuramente vogliosa di combattere
ripetendomi che c’è il mio futuro in ballo e quel muro è da abbattere

Innanzitutto sarò preparata, raggiante e sorridente
“Commissione se mi bocci non hai capito niente!”
e … ricomincerò immediatamente da capo
e … riproverò finchè qualcuno non mi avrà capito!



“Mal di vivere”

 

Lei è bella, brava, buona , intelligente e…triste
Affronta la vita sempre con il cuore che resiste

Ad ogni nuovo miracolo, ad ogni nuovo bel giorno
lei vede solo dolore, ansia e paura … tutt’intorno

Le faccio notare di ogni cosa solo la positività
lei trova sempre il modo di vedere solo inutilità

Anche il dono di essere bella, capace, ammirata ed invidiata
lei vede, pensa e sente solo che gli altri la vogliono solo frustrata

Lei non riesce mai a valorizzare la propria presenza
per ogni invito trova scuse per fare un’altra assenza

Ieri mi ha inviato un sms :”Voglio ammazzarmi”
ma come posso fare a meno di preoccuparmi?

Ho il cancro… e sto vivendo in uno stato di ansietà…
uso me stessa da cattivo esempio per spronare la sua volontà

…la sua risposta mi ha veramente sconvolto del tutto
“Tu ami la vita e vuoi lottare…per me il mondo è brutto”

Perché in tanti giovani c’è questo “mal di vivere”?
…è depressione…è spavento…e come lo posso incidere?

…perfino il mio cancro si è potuto operare…
ma una giovane tanto disperata chi la sa aiutare?


 

Commenti

 

Ely - Sabato, 12 Aprile, 2008 alle ore 12:36:11

commento: Grazie...E' tutto profondamente vero.E' troppo facile dire che il dolore è provocato dall'esterno,dai modelli stereotipati che circolano!E' solo un capro espiatorio!Ma il male che si prova è più vicino.La depressione solo pochi la conoscono davvero.Mi sento anch'io un'ssente.Manca la voglia di lottare più che la forza.

 

 

cdevo - Domenica, 23 Marzo, 2008 alle ore 15:31:47

commento: struggente, vera, emozionante

Lei è bella, brava, buona , intelligente e…triste Affronta la vita sempre con il cuore che resiste Ad ogni nuovo miracolo, ad ogni nuovo bel giorno lei vede solo dolore, ansia e paura … tutt’intorno Le faccio notare di ogni cosa solo la positività lei trova sempre il modo di vedere solo inutilità Anche il dono di essere bella, capace, ammirata ed invidiata lei vede, pensa e sente solo che gli altri la vogliono solo frustrata Lei non riesce mai a valorizzare la propria presenza per ogni invito trova scuse per fare un’altra assenza Ieri mi ha inviato un sms :”Voglio ammazzarmi” ma come posso fare a meno di preoccuparmi? Ho il cancro… e sto vivendo in uno stato di ansietà… uso me stessa da cattivo esempio per spronare la sua volontà …la sua risposta mi ha veramente sconvolto del tutto “Tu ami la vita e vuoi lottare…per me il mondo è brutto” Perché in tanti giovani c’è questo “mal di vivere”? …è depressione…è spavento…e come lo posso incidere? …perfino il mio cancro si è potuto operare… ma una giovane tanto disperata chi la sa aiutare?