Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Silvana Alasia


silvana alasia

Cliccate sulle immagini per ingrandirle


http://www.silvanaalasia.com/

         
  genesi   Il corno e l'orchidea  
  Genesi   Il corno e l'orchidea  
         
         
  scarpette rosse   la luce dei sogni  
  Scarpette rosse   La luce dei sogni  
         
         
 
 

Biografia

“L‘Arte è continua ricerca e sperimentazione.
Un navigare infinito di emozioni.
Sono attratta dalla forma, dalla bellezza,
 dalla poesia e dall’armonia.
Insisto nel cogliere solo i particolari migliori.
Non ci devono essere “brutture”
 nella mia Arte.”

Silvana Alasia è nata a Torino il 20 aprile del 1963. Ha conseguito la Maturità Artistica all’Istituto D’Arte Aldo Passoni di Torino. Ha sempre svolto una professione artistica ad ampio raggio che l’ha stimolata ad essere continuamente creativa. Non ha mai considerato la sua attività un lavoro ma un affascinante gioco di ricerca, di libertà di espressione, di sfida.

Il talento artistico di Silvana Alasia l’ha portata ad intraprendere diverse attività sempre collegate tra loro: è stata illustratrice e autrice di molti libri soprattutto per l’infanzia pubblicati da note Case Editrici come De Agostini, Fabbri Editori, Sei, Panini, E. Elle, Daniela Piazza e altre…). Per diversi anni collabora a Milano per il mensile Pimpa. E’ autrice di una numerosa serie di prestigiose collezioni di Tarocchi edite dalla nota Casa Editrice Lo Scarabeo, che per realizzarle, l’autrice ha dedicato un’attenta ricerca di studio della cultura artistica dell’Antico Egitto, di quella degli Etruschi, dell’India, del popolo Maya.
Creativa pubblicitaria, da molti anni è anche fotografa e autrice di progetti di libri fotografici d’arte.
Ha iniziato la carriera pittorica nel 1984 presentandosi con la grafica ricevendo molti premi e riconoscimenti ed esponendo i suoi primi lavori con personali e collettive. A seguito di tutte queste esperienze Silvana Alasia decide solo più tardi di seguire ed evolvere la sua vera passione per la pittura soprattutto per quella figurativa, abbandonando con decisione molte delle sue altre attività.
Vive e lavora a Giaveno (To). Sito: www.silvanaalasia.com

 

Mie riflessioni.

“Dipingere una tela è un’espressione molto intima della propria vita che si vuole raccontare. Una testimonianza allo stato puro dell’anima. E’ la voglia di liberare quello che si è.
L’Artista è l’alchimista, l’illusionista della vita perché ha il dono di trasformare e far sognare attraverso le sue tele. A dipingere si perde la cognizione del tempo e dello spazio. Si è immersi nei colori e nelle sue sfumature, nelle forme e negli spazi da riempire. Si entra nel corpo stesso della materia e delle forme. Adoro il profumo dell’olio di lino.
Quando finisco un quadro non sono mai soddisfatta e certa di averlo finito. Non è mai abbastanza il tempo dedicato. Mi aiuto con la razionalità a fermarmi e a terminarlo con una firma consapevole, però, che un quadro è come l’universo: continuerebbe all’infinito.”

“Ho sperimentato diverse tecniche pittoriche nel corso degli anni: dal chiaro scuro della matita sono passata all’acquarello, dai pastelli alle tecniche miste. Ho sperimentato la tempera, poi l’acrilico, ma la pittura ad olio non mi ha mai abbandonata. Ho riempito decine e decine di tele e tavolette di legno. Ho sperimentato l’astrattismo, ma il figurativo mi affascina sempre.
Dalla realtà amo cogliere l’essenziale, il particolare che racconta un momento. Mi piace spaziare liberamente da un soggetto all’altro. Non voglio essere “ingabbiata” sempre su uno stesso soggetto. La vita è variopinta di emozioni, di esperienze da raccontare e le mie tele devono poter raccontare tante storie, tanti momenti diversi. Ogni quadro deve essere unico e irripetibile. Deve poter trasmettere e raccontare sempre qualcosa di nuovo. La vita è una grande tela da riempire.”