Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Narcisa Trapani



Cliccate sulle immagini per ingrandirle

         
  angela   Betulla non un fantasma  
  Angela   Betulla non un fantasma  
         
         
  patchwork   Volendam  
  Patchwork   Volendam  
         
         
 
 

Narcisa Trapani , Biografia

Nasco in Sicilia il 04 agosto del 1961, dopo gli studi classici mi laureo in biologia, mi occupo di formazione prevalentemente all'interno del settore sociale e la solidarietà e la comprensione dei disagi divengono per me un fattore prioritario insieme alla consapevolezza che non esiste diversità, considero la normalità un fattore relativo e soggettivo che muta in base ai momenti dell'esistenza. Da questo concetto e dai valori della dignità e del rispetto per tutto ciò che è vita e dà vita, inizia un percorso artistico che va dalla pittura da autodidatta, non senza uno studio approfondito e un confronto umile e continuo con artisti accademici e l'influenza delle correnti che nel tempo si sono via via delineate. Particolarmente attratta dagli Impressionisti e l'astrattismo, la mia pittura spazia dal formale all'informale e si evolve attraverso diversificazioni di contenuto , ritratti, elementi naturali, paesaggi, libere evoluzioni di colori; la tecnica di utilizzo dei colori e dei tratti non ha sempre l'intento di dare alla luce forme definite , ma si impone di liberare un propria espressione che si discosti dalle influenze e da quanto altri artisti creano, per questo ad alcuni lavori ho associato un mio modo che prende il nome di "Incongruenza".
Creatività soggettiva e visione dell'arte non solo come parte di un'interiorità individuale ma anche come mezzo per entrare nella realtà e non allontanarsi dalle problematiche civili e sociali, di certo i sentimenti umani sono costantemente presenti. Quest'ultima considerazione è messa in atto anche da lavori di scrittura e di poesia intesa come fulcro di sensazioni non sempre immediate ma valutate con l'utilizzo di parole e versi di comprensione ampia affinchè possano essere percepiti e lascino qualcosa a chi legge.

Giocano le stanze

delle stelle dalle rive,

in ogni dove ti vedi

e qui dal faro il senso

dipinge e naviga oltre.

Narcisa Trapani