Menù principale

Racconti

Poesie

Pittori

Sculture

Musicisti e cantanti

Foto e fotografi

Fumetti

Dio e la fede

 

Consigli per scrittori

Consigli per gli aspiranti scrittori

Grammatica italiana

Agenzie letterarie

Case editrici per autori esordienti

 

 

Aforismi, citazioni e massime sugli scrittori, sui poeti, sui pittori e sull'arte.

 

Bisogna essere un uomo vivente ed un artista postumo.
(Jean Cocteau)

 

Tutti al mondo sono poeti, perfino i poeti.(Bufalino)





 

I limiti del mio linguaggio significano i limiti del mio mondo.
(Ludwig Wittgenstein)

 

Si inizia a scrivere per essere notati, si seguita perché si è noti.
(Sbarbaro)

 

Ho deciso di costringere me stesso a spezzare questo nodo dorato dell'ambizione, per poter recuperare la mia libertà. Pieter Paul Rubens

 

Per porre rimedio contro il dilagare dei libri, bisognerebbe considerare gli scrittori come dei malfattori, che solo in rarissimi casi meritano l'assoluzione o la grazia.
(Nietzsche)

 

I veri grandi scrittori sono quelli il cui pensiero occupa tutti gli angoli e le pieghe del loro stile. (Victor Hugo)

 

Ho una sensazione lieve, ma non riesco ad esprimerla. Sono come uno incapace di usare la moneta d'oro in suo possesso.
Paul Cézanne

 

La pittura non è fatta per decorare gli appartamenti. E' uno strumento di guerra offensiva e difensiva contro il nemico" (Pablo Picasso)

 

La scrittura che non prende stretto contatto con la parola parlata si dissecca come la pianta senz'acqua.
(Albert Thibaudet, Riflessioni sulla critica)

 

Gli incompresi si dividono in due categorie: le donne e gli scrittori. (Honorè de Balzac)

 

Per essere poeti, bisogna avere molto tempo. (Pasolini)

 

Ogni grande opera d'arte ha due facce, una per il proprio tempo e una per il futuro, per l'eternità.
(Daniel Barenboim)

 

Gli scrittori mediocri, hanno più ammiratori che invidiosi. (De Vauvenargues)

La gloria o il merito di certi uomini è scrivere bene; di altri, non scrivere affatto. (Jean de La Bruyère)

 

Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita?
George Byron)

 

Non avere un pensiero e saperlo esprimere, è questo che fa di un uomo un giornalista. (Karl Kraus)

 

Chi compone versi non riconosce alcun giudice competente per i suoi scritti: chi non fa versi, non se ne intende; chi ne fa, è suo rivale. (Luc de Clapiers de Vauvenargues)

 

Tutto l'interesse dell'arte è nel principio. Dopo il principio, è già la fine.
(Picasso)

 

L'artista è figlio del suo tempo, ma guai a lui se ne è anche il discepolo o peggio ancora il favorito (Friedrich Schiller)

 

 

I libri migliori sono proprio quelli che dicono quel che già sappiamo. (George Orwell)

 

La lettura rende un uomo completo, la conversazione lo rende agile di spirito e la scrittura lo rende esatto. (Francis Bacon)

 

L'arte mira a penetrare nell'io altrui per consentirgli di partecipare al proprio.
Alessandro  Morandotti

 

Le opere, come nei pozzi artesiani, salgono tanto più alte quanto più a fondo la sofferenza ha scavato il cuore. (Marcel Proust)

 

Anelo all'eternità perché lì troverò i miei quadri non dipinti e le mie poesie non scritte. (Kahlil Gibran)

 

Niente può essere inutile a un poeta. (Samuel Johnson)

 

Io non sono un bravo pittore. Sono troppo intelligente per essere un bravo pittore. I bravi pittori sono stupidi, ad eccezione di Velàzquez che era un genio (Salvator Dalì)

 

La vera libertà di stampa è dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire. (George Orwell)

 

Quando in un libro vedo un errore di stampa, penso sempre che qualcosa di nuovo sia stato inventato.
Goethe

 

Il filosofo scrive cose che non capisci, poi ti fa credere che è colpa tua. (Boris Makaresko)

 

Ho scritto questo racconto più lungo del solito, semplicemente perché non ho avuto il tempo per farlo più corto. (Blaise Pascal)

 

Il poeta cerca solo di mettere la testa in cielo. (E' il logico che cerca di mettere il cielo dentro la propria testa. (Ed è la sua testa che si spacca. (Gilbert Keith Chesterton)

 

La differenza tra letteratura e giornalismo consiste nel fatto che il giornalismo è illeggibile e la letteratura non viene letta. (Oscar Wilde)

 

Nel poeta e nell'artista c'è l'infinito.
Victor Hugo

 

Il racconto è il romanzo di un pigro. (Antonio Tabucchi)

 

L'immaginazione è la prima fonte della felicità umana. (Giacomo Leopardi)

 

Ci sono certi scrittori che riescono ad esprimere in venti pagine cose per cui talvolta mi ci vogliono addirittura due righe. (Kraus)

 

Il migliore scrittore sarà colui che ha vergogna di essere un letterato. (Friedrich Nietzsche)

 

Amore: parola inventata dai poeti per far rima con cuore.
(Ambrose Bierce)

 

La pittura è più forte di me; mi costringe a dipingere come vuole lei.
(Pablo Picasso)

 

L'opera d'arte è sempre una confessione (Umberto Saba)

 

Uno scrittore professionista è un dilettante che non ha mollato. (Richard Bach)

 

 

La poesia è la ragione messa in musica. (Francesco De Sanctis)

 

Gli scrittori di romanzi insegnano al lettore a considerare il mondo come una domanda. (Milan Kundera)

 

Il vero artista crea, copiando. Gustave Le Bon

 

Far poesie è come far l'amore: non si saprà mai se la propria gioia è condivisa. (Cesare Pavese)

 

E' mia ambizione dire in dieci frasi quello che altri dicono in interi volumi. (Friedrich Nietzsche)

 

L'arte moderna si chiama così perché non ha nessuna probabilità di diventare antica (Nikita Kruscev)

 

La poesia va e viene. (Goffredo Parise)

 

Vi sono molti libri con un errore di stampa: è stato un errore stamparli. (Robert Lembke)

 

Ciò che è stato scritto senza passione, verrà letto senza piacere. (Samuel Johnson

 

I lettori sono personaggi immaginari creati dalla fantasia degli scrittori.
(Achille Campanile)

 

La vera arte è espressa da uno stato di disagio, qualunque esso sia.
(Renato De Vallier)

 

Chi e' affamato di gloria divora anche l'uomo che e' in lui.
(Stanislaw Jerzy Lec)

 

 

Per contribuire alla mia immortalità la signora mi consigliò di togliere una virgola dal mio libro. Era la sola cosa che sarebbe passata ai posteri.
(Leo Longanesi)

 

Lo scrivere è un ozio affaccendato.
(Goethe)

 

Uno scrittore è essenzialmente un uomo che non si rassegna alla solitudine.
(François Mauriac)

 

Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli.
(Emilio Salgari)

 

Tutti i bambini sono degli artisti nati. Il difficile sta nel restarlo da grandi (Pablo Picasso)

 

L'oca è l'animale ritenuto simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne.
(Anonimo)

 

Persino nel suo silenzio c'erano degli errori linguistici.
(Stanislaw Jerzy Lec)

 

La gloria o il merito di certi uomini è scrivere bene; di altri, non scrivere affatto.
(La Bruyère)

 

Non esiste un vascello veloce come un libro per portarci in terre lontane.
(Emily Dickinson) 

 

Lo sfortunato aforisma proposto sull'Arte come specchio della natura è volutamente espresso da Amleto per convincere gli ascoltatori della sua assoluta pazzia in materia d'arte (Oscar Wilde)

 

Prima di scrivere, imparate a pensare.
(Nicolas Boileau)

 

I veri scrittori incontrano i loro personaggi solo dopo averli creati.
(Elias Canetti)

 

Artista è soltanto chi sa fare della soluzione un enigma. (Karl Kraus)

 

I poeti sono come i bambini: quando siedono ad una scrivania, non toccano terra con in piedi. ((Stanislaw Jerzy Lec)

 

I bei libri non lasciano mai il lettore tale e quale egli era prima di conoscerli, ma lo rendono migliore.
(André Maurois)

 

Tutti i dilettanti scrivono volentieri. Perciò alcuni di loro scrivono così bene.
(Friedrich Durrenmatt)

 

Nessun grande artista vede mai le cose come sono veramente.  Se lo facesse smetterebbe di essere un artista" (Oscar Wilde)

 

Bisogna il più possibile scrivere come si parla, e non troppo parlare come si scrive.
(Charles A. Sainte-Beuve)

 

L'artista è un uomo che non prostituirà mai la sua arte, eccetto che per denaro.
(Henri Meyers)

 

Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti.
(Jules Renard)

 

Il poeta guarda il mondo come un uomo guarda una donna.
(Wallace Stevens)

 

Niente insegna a scrivere bene quanto leggere cattivi scrittori.
(Paul Léautaud)

 

Teatro significa vivere sul serio quello che gli altri, nella vita, recitano male (Eduardo De Filippo)

 

 

Certi uomini devono scrivere per dare maggior forza a ciò che pensano; altri per darne meno.
(Gian Piero Lepore)

 

Meglio scrivere per se stessi e non avere pubblico, che scrivere per il pubblico e non avere se stessi.
(Marc Connelly)

 

Ci fu un tempo in cui le bestie parlavano, oggi scrivono.
(A. Scholl) 

 

Per trent'anni, sotto i Borgia, gli italiani hanno avuto guerre, terrore, spargimento di sangue e morte, ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. Gli svizzeri hanno avuto cinquecento anni di democrazia e di pace e cosa hanno prodotto? L'orologio a cucù! (Orson Welles)

 

Per avere successo quando si scrive, la cosa migliore è unire l’utile al dilettevole.
(Orazio)

 

Avere dei libri senza leggerli è come avere dei frutti dipinti.
(Diogene)

 

L’incontro casuale di un buon libro può cambiare il destino di un’anima.
(M. Prevost)

 

Criticare uno scrittore è facile. Il difficile è apprezzarlo.
(Luc de Clapiers)

 

Scrivere un libro di poesie è come buttare un petalo di rosa nel Grand Canyon e aspettare l’eco.
(Don Marquis)

 

Uno scrittore deve avere uno stile. Oggi è la cosa principale. Bisogna distruggere tutti i vecchi modi di sentire le cose, di vederle, di dirle.
(G. Stein)

 

Se conosci bene l’argomento le parole verranno.
(Catone)

 

Scrivere bene una vita è difficile quanto viverla.
(L. Strachey)

 

Scrivere: librarsi sopra l’abisso trattenuti soltanto dalla grammatica.
(Heimito von Doderer)

 

Vi sono tre regole fondamentali per scrivere un romanzo. Per sfortuna nessuno le conosce.
(William Somerset Maugham)

 

Bisogna prendere speciali precauzioni contro la malattia dello scrivere, perché è un male pericoloso e contagioso.
(Abelardo, Lettere a Eloisa)

 

Solo quando mi verrà naturale d'usare il verbo scrivere all'impersonale potrò sperare che attraverso di me s'esprima qualcosa di meno limitato che l'individualità d'un singolo.
(Italo Calvino, Se una notte d'inverno un viaggiatore)

 

La nostra sola giustificazione, se ne abbiamo una, è di parlare in nome di tutti coloro che non possono farlo.
(Albert Camus)

 

Il disegno è la sincerità nell'arte. (Non ci sono possibilità di imbrogliare. (O è bello o è brutto. (Salvador Dalì)

 

Io non sono che un povero e contrastatissimo scrittorello che non può assumere impegni né con la Gloria, né con la Fama.
(Vincenzo Cardarelli)

 

 

Scrivere non è vivere. È forse sopravviversi.
(Blaise Cendrars)

 

Scrivere è per me il bisogno di rivelarmi, il bisogno di risonare, non dissimile dal bisogno di respirare, di palpitare, di camminare incontro all'ignoto nelle vie della terra.
(Gabriele D'Annunzio, Notturno)

 

Mi sembra a volte che scrivere impedisca di vivere
(André Gide)

 

Scrivere implica, nel migliore dei casi, un'esistenza solitaria. Lo scrittore lavora da solo e, se è un buon scrittore, deve ogni giorno affrontare l'eternità o la mancanza di eternità.
(Ernest Hemingway, discorso in occasione del conferimento del premio Nobel)

 

Quando mi siedo al tavolo di lavoro, non mi sento più a mio agio d'uno che fosse caduto sulla piazza dell'Opera in pieno traffico rompendosi le gambe.
(Franz Kafka, Diari)

 

La pazienza è l'arte di sperare. (Luc de Clapiers de Vauvenargues)

 

L'arte non è una forza, è soltanto una consolazione. (Thomas Mann)